Saab: Spyker cerca investitori

Saab: Spyker cerca investitori

Saab non è ancora in salvo

da in Mercato Auto, Mondo auto, Saab, Spyker
Ultimo aggiornamento:

    Spyker saab

    L’eterno inseguimento tra Saab e Spyker sembrava giunto a un lieto fine e invece… Come i migliori registi, General Motors ha saputo condurre alla perfezione l’intreccio di questa vicenda, dalla densa suspance al dipanamento della trama. The end, pareva chiamarsi l’ultimo ciak. E ora, colpo di scena finale.
    Saab Spyker Aumobiles non è ancora nato, e per farlo necessita di un’ulteriore spinta finanziaria.

    Certo, lo sapevamo, la buona volontà non manda avanti le ricostruzioni aziendali.
    I 74 milioni di dollari richiesti da General Motors non sono stati raccolti tutti; all’appello mancano circa 50 milioni di euro, indispensabili per completare l’operazione di acquisizione del brand automobilistico.

    Con tutti i possibili acquirenti che si sono fatti vivi – o erano delle bufale? – qualche mese fa, quando ancora ci si chiedeva che fine avesse fatto Saab, non dovrebbero esserci problemi.

    Il piano di Spyker inoltre e parecchio allettante. Gli olandesi vorrebbero riportare in auge lo storico brand, portandolo in profitto entro il 2012.

    I prossimi modelli saranno 4 vetture esclusive, “di nicchia”, fedeli ai valori di ricercatezza e innovazione che hanno reso grande la casa di Trollhättan. In tutto Spyker conta di produrre 125.000 Saab all’anno.

    Ma per avviare il brillante progetto sono necessari quei soldi, che dovranno essere impegnati entro il 15 luglio di quest’anno.

    270

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercato AutoMondo autoSaabSpyker

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI