Salone di Detroit 2015, tutte le novità auto esposte [FOTO]

Salone di Detroit 2015, tutte le novità auto esposte [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2015, Auto nuove, Salone auto, Salone di Detroit 2017
Ultimo aggiornamento: Lunedì 12/01/2015 17:11

    E’ la capitale dei motori in America ad aprire l’anno dei saloni. Il Naias di Detroit 2015 come consuetudine è il primo appuntamento al quale non mancare assolutamente da parte dei costruttori, specialmente quelli che vedono nel continente nord-americano un asset fondamentale per le vendite. Pensare al mercato statunitense dà la misura di quali saranno le novità più importanti del Salone di Detroit, certo non utilitarie e citycar. L’attenzione è rivolta interamente su crossover di taglia grande e media, berline classiche e supersportive. Il cliente europeo dovrà comunque prestare attenzione alla kermesse, non fosse altro perché vedrà il debutto di due interessantissime proposte come Mercedes CLA Shooting Brake e la più sportiva e potente Mini Cooper di sempre, la JCW.

    Audi

    Scorrendo l’elenco delle novità, se ne possono segnare 8 di prim’ordine, a partire da Audi, che svelerà in anteprima la nuova generazione di Q7. Il grande suv tedesco cambia fortemente nello stile, più squadrato e razionale, con elementi ripresi dalle berline del marchio, ma soprattutto in grado di perdere notevolmente peso, grazie all’adozione di un pianale nuovo, condiviso con la Cayenne e interventi di alleggerimento a 360 gradi su carrozzeria e scocca. | APPROFONDISCI |

    Bmw

    In casa Bmw non si vedranno grandissime premiere, se non il leggero restyling della Serie 6, rivista in alcuni dettagli di stile e fermamente ancorata alla formula che trova proprio negli Usa terreno fertile. | APPROFONDISCI |

    fORD

    Un po’ a sorpresa, Ford stupisce il Naias 2015 portando sul palco la GT concept. Richiama quella che fu Ford GT40 e verrà lanciata sul mercato nel 2016, in occasione dei 50 anni dal trionfo alla 24 ore di Le Mans. Motore biturbo EcoBoost V6 3.5 litri da 600 cavalli, telaio in fibra di carbonio e sospensioni push-rod sono le perle del progetto. Il design si è evoluto in senso futuristico, mantenendo alcuni richiami alla GT40, ma senza convincere troppo al posteriore, dove campeggiano due enormi scarichi in posizione centrale e un volume piuttosto squadrato e spigoloso. | APPROFONDISCI |

    Honda

    Finalmente. E’ quanto viene naturale esclamare pensando alla Honda NSX. Da due anni i giapponesi andavano a Detroit presentando concept, con il secondo evoluzione del primo: il 2015 è l’anno delle certezze. NSX si svelerà nella versione definitiva, non troppo distante poi da quanto messo in mostra con le show-car, sia esteticamente che sul piano tecnico, contraddistinto dall’architettura ibrida con motore V6 e tre motori elettrici. | APPROFONDISCI |

    Infiniti

    Si annuncia sotto forma di concept car, Infiniti Q60. In realtà anticipa il modello che ritroveremo su strada nel 2016, una coupé molto interessante dal profilo stilistico, con elementi della berlina Q50 e del concept Q80 Invitation, chiamata a rivaleggiare con Bmw Serie 4 e Audi A5 nel segmento delle coupé di medie dimensioni. A Detroit si scopriranno i dettagli sulla motorizzazione del concept, quasi certamente ibrido. | APPROFONDISCI |

    Lexus

    Osservando le mosse di Lexus, si scopre l’ultima versione ad alte prestazioni, con il marchio F sul portellone, la Lexus GS F. Classica berlina di segmento E, rivale diretta di Bmw Serie 5, la giapponese monta un motore aspirato 8 cilindri da ben 5 litri di cilindrata, sufficiente a spiegare perché, in Europa, sarà oggetto raro. Gli interveniti caratterizzanti sul piano estetico si concentrano sul frontale, con un nuovo paraurti che si integra alla calandra, replicando la forma a clessidra vista sulla RC F. | APPROFONDISCI |

    Mercedes

    Particolarmente ricco e interessante di anteprime sarà lo stand Mercedes. Al Naias toccherà all’attesissima Mercedes GLE coupé, suv sportivo che da un lato introduce l’andamento al posteriore da coupé, dall’altro la nuova denominazione per quella che oggi è la ML e dall’autunno diventerà GLE. Piace il frontale, più elegante rispetto a una Bmw X6, rivale diretta con cui battagliare. Dubbi sulle forme complessivamente un po’ troppo “da ovetto” nella vista del tre quarti posteriore. La seconda carta importante del marchio di Stoccarda a Detroit è costituita da Mercedes CLA Shooting Brake, “allungamento” della berlina secondo la formula già adottata per CLS. E’ una wagon? Ni. Le proporzioni direbbero di sì, lo spazio aggiuntivo rispetto alla tre volumi lascia qualche dubbio in più. Quanto riuscirà a convincere lo si vedrà dal vivo, studiando le proporzioni tra anteriore e posteriore. In casa Classe C, invece, tocca a due novità presentarsi: la C450 Amg Sport, con motore V6 3 litri biturbo potenziato rappresenta l’anello di congiunzione tra motorizzazioni classiche e mondo Amg, mentre la C350 Plug-in Hybrid sfoggia il motore turbo 2 litri benzina abbinato all’unità elettrica, andando ad affiancare l’attuale ibrida diesel. | APPROFONDISCI GLE COUPE E CLA SHOOTING BRAKE | | APPROFONDISCI MERCEDES C450 AMG SPORT |

    Mini

    Tutt’altra tipologia di auto è Mini John Cooper Works. La nuova generazione accoglie il motore turbo 2 litri Bmw e tocca potenze mai raggiunge prima d’ora, nell’ordine dei 230 cavalli. Numeri capaci di regalare emozioni forti sul corpo vettura da utilitaria dell’inglese. | APPROFONDISCI |

    Volkswagen

    I tedeschi di Volkswagen lanciano la Cross Coupé GTE, suv con architettura ibrida che anticipa quello che potrebbe essere il nuovo Touareg. Cinque posti, dimensioni equiparabili – in lunghezza misura 4 metri e 85 centimetri -, monta un motore aspirato Fsi 3.6 litri da 280 cavalli abbinato a due motori elettrici collocati sull’asse anteriore e posteriore. In modalità elettrica riesce a percorrere circa 32 chilometri, mentre grazie all’elettronica e al modo Offroad, la trazione integrale viene replicata sfruttando il motore elettrico posteriore, senza ricorrere a un albero di trasmissione tradizionale. | APPROFONDISCI |

    Volvo

    Il premio originalità al salone di quest’anno se lo aggiudica, probabilmente e concept a parte, Volvo. Le allroad non sono una novità, ma siamo stati abituati a conoscerle con carrozzeria station wagon o due volumi. Gli svedesi trasformano, invece, una S60 in Cross Country: stilisticamente forse non è il miglior esempio di equilibrio tra le forme, tuttavia, sul mercato d’Oltreoceano potrebbe riscuotere interesse. | APPROFONDISCI |

    1194

    ARTICOLI CORRELATI