Salone di Francoforte 2011: Hyundai Veloster

Hyundai ha esposto al Salone di Francoforte 2011 la sua Hyundai Veloster, innovativa coupé dotata di una porta aggiuntiva per accedere ai sedili posteriori

da , il

    hyundai veloster francoforte 2011 frontale

    Si tratta di un’espressione atipica del concetto di coupé: è la Hyundai Veloster, esposta dalla casa costruttrice coreana al Salone di Francoforte 2011. L’auto è caratterizzata da un’esclusiva configurazione a tre porte (o meglio, a due porte più una, come afferma l’azienda), con un unico accesso ai sedili posteriori. All’interno l’innovazione è garantita dal sistema di infotainment Hyundai Blue Link e dalla radio internet Pandora con schermo touch screen da 7”. Il motore 1.6 è abbinato alla trasmissione a doppia frizione Hyundai EcoShift.

    Il motore che spinge la Hyundai Veloster è il nuovo 1.6 GDi (iniezione diretta di benzina) Gamma in grado di offrire consumi di 5,8 litri per 100 Km in autostrada. La potenza del propulsore è di 140 cv con una coppia massima di 167 Nm. «La tecnologia GDi ha permesso agli ingegneri Hyundai di creare un motore potente, efficiente e pulito», ha dichiarato John Juriga di Hyundai.

    L’ispirazione per il design della Hyundai Veloster, spiega la casa costruttrice, viene dalle moto ad alte prestazioni. Inoltre sulla nuova coupé coreana sono stati utilizzati i dettami del linguaggio di design Fluidic Sculpture.

    La caratteristica più originale della Hyundai Veloster è però la sua terza porta. L’auto intende combinare lo stile e le prestazioni di una coupé con la comodità e la praticità di una berlina hatchback. Per questo i tecnici del marchio hanno installato sulla vettura una vera e propria portiera per accedere agli spaziosi (per una coupé) sedili posteriori. La maniglia è stata mascherata.