NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salone di Francoforte 2013: le cinque supercar da sogno [FOTO]

Salone di Francoforte 2013: le cinque supercar da sogno [FOTO]

Il Salone di Francoforte 2013 restituisce cinque modelli ad altissime prestazioni da ricordare

    Ferrari 458 Speciale, scheda tecnica

    C’è sempre spazio per i sogni, le auto irraggiungibili. Anche il Salone di Francoforte 2013 ha messo in mostra una carrellata di supercar tutte da raccontare. Ai modelli completamente rinnovati si sono affiancate altre proposte già note, affinate nei dettagli, rese ancor più esclusive.
    Ferrari e Porsche, i due marchi del cavallino, svettano in cima alla classifica delle migliori, con i tedeschi che possono permettersi il lusso di sfoggiare ben tre proposte nella top five. Posizioni nobili anche per Lamborghini e Maserati.

    Ferrari 458 Italia

    Ha primeggiato nella graduatoria assoluta delle migliori auto a Francoforte, così non poteva non strappare la palma di prima della classe anche nella sua categoria. Oltre alla mera matematica, quella che dice di un motore V8 aspirato mai così potente, tanto da fregiarsi della palma di numero uno in assoluto, c’è uno stile rivisto per sfruttare al meglio l’aerodinamica attiva e guadagnare decimi, secondi, nel giro in pista.
    E’ l’ultimo capitolo della saga 458 Italia, perché adesso a Maranello dovranno guardare già alla prossima generazione, quella che potrebbe presentarsi con propulsori turbo sotto il cofano.

    Porsche 918 Spyder

    Splendida nelle linee, innovativa nei contenuti, la Porsche 918 Spyder è la supercar “spendibile”. Sarà per quella sua modalità elettrica che le permette brevi tratti a zero emissioni, sarà per le forme ricercate ma senza scadere nel volgare, la 918 quasi non sorprende. Se messa accanto a LaFerrari oppure alla McLaren P1, è tra le tre quella più normale. Poi leggi la scheda tecnica, con 887 cavalli, i 2.8 secondi per passare da zero a cento, gli oltre 340 orari di velocità massima e ti accorgi che proprio normale non è. Sorprenderà sapere che è una supercar non solo ibrida, ma anche plug-in: in 25 minuti si ricarica da una presa rapida e le batterie sono pronte ad assicurare circa 30 chilometri di autonomia. Niente male.

    Porsche 911

    Ha festeggiato i 50 anni dalla nascita proprio a Francoforte.

    Era il 1963 quando la prima Porsche 911 calcò il palcoscenico di un salone e il tempo sembra quasi essersi fermato: un continuo e lento evolversi delle forme, fino ad arrivare al 2013. Non una sola versione, ma ben due hanno fatto bella mostra a Francoforte. Detto della 911 50th Anniversary, celebrativa del debutto e caratterizzata dalla stessa tinta carrozzeria, dai cerchi in lega con design Fuchs e dal mix tra carrozzeria della Carrera integrale con motore e trazione invece della Carrera S, c’era un’altra pregiata novità nello stand Porsche.
    Basta il termine Turbo e la lettera S per capire già tutto. Motore 3.8 litri, 520 o 560 cavalli – a seconda che ci si accontenti della 911 Turbo o si voglia l’extra della Turbo S, il top di gamma del mondo 911 ripropone le quattro ruote sterzanti, con quelle posteriori che contribuiscono ad “allungare” o “ridurre” il passo attraverso l’orientamento in fase o controfase rispetto alle ruote anteriori.

    Lamborghini Gallardo Squadra Corse

    Quante versioni della Gallardo abbiamo visto nella sua lunga storia è praticamente impossibile da dire. Ecco, è un portar troppo in là un progetto che verrà presto sostituito: Cabrera, 2014. Sono queste le due coordinate da tenere a mente e scrivere sul taccuino. Della Gallardo LP 570-4 Squadra Corse nello specifico si segnala un peso ridotto a 1.340 kg, mentre il cuore è sempre il noto V10 5.2 litri aspirato da 570 cavalli, in grado di portare la Squadra Corse a 320 orari di velocità massima e scattare da 0 a 100 in 3″4 grazie anche alla trazione integrale.

    Maserati Quattroporte Zegna

    Si può migliorare la perfezione? Difficilmente. Si può rendere ancor più pregiata? Forse sì. Maserati a Francoforte ha presentato un’edizione limitata della sua ammiraglia. Raccontata così, i cinque metri della Quattroporte vengono completamente azzerati della loro carica sportiva, ben presente invece visti i 409 cavalli del 3 litri turbo V6 e i 50 del V8 3.8 litri. Il trattamento della maison Zegna ha riguardato soprattutto gli interni, con pellami specifici, oltre a una colorazione particolare per carrozzeria e cerchi in lega.

    782

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Salone autoSalone di Francoforte 2015Supercar
    PIÙ POPOLARI