Salone di Francoforte 2017, il meglio del resto: le migliori proposte non mainstream

Il Salone di Francoforte 2017 non è stato solo presentazioni mainstream, ma c'è stato molto altro, tra concept e visioni per il futuro. Il meglio del resto della fiera tedesca dedicata al mondo dell'auto.

da , il

    Scopriamo il meglio del “resto” al Salone di Francoforte 2017. Succede durante ogni salone dell’auto mondiale, è un dato incontrovertibile e ci abituiamo anche sotto certi punti di vista: alcune presentazioni, alcuni modelli ed addirittura alcuni brand automobilistici hanno un risalto maggiore rispetto ad altri.

    E’ quasi fisiologico preferire o aspettare con maggior trepidazione in lancio di un modello rispetto ad un altro, ma questo non vuol dire che quel dato salone si fermi esclusivamente sulle presentazioni “mainstream”: ci sono tanti prototipi, tanti concept e dimostratori tecnologici che alcune volte non riescono nemmeno ad avere il successo ed il risalto mediatico che meritano. Noi abbiamo visto praticamente tutto del Salone di Francoforte 2017, così non ci resta anche che dare uno sguardo a quello che è il “resto del Salone di Francoforte 2017“.

    AeroMobil

    A far vivere costantemente nel cuore e nella mente degli appassionati il sogno di un’auto che possa volare ci pensa la AeroMobil, che in occasione del Salone di Francoforte 2017 ha portato avanti al pubblico la sua versione 4.0. Non è un unveiling vero e proprio, poichè il modello era stato già visto (ed è anche ordinabile), ma fa sempre il suo effetto vedere un’auto con un bel paio di ali sul tettuccio!

    Brabus Classic

    Brabus, alzi la mano chi non lo conosce! E’ un tuner che si occupa di estremizzare all’inverosimile le Mercedes, come se il reparto sportivo AMG non lo facesse già abbastanza. Le sue elaborazioni sono così stravolgenti che toglie addirittura il logo della stella dal cofano e lo sostituisce con il proprio brand. Al Salone di Francoforte 2017 ha portato sotto gli occhi del pubblico la 600 Pullman, una limousine con posto per sei persone dal valore di circa un milione e mezzo di euro. Ovviamente tutto questo perchè il tuner è anche specializzato nel restauro e recupero di auto storiche della Stella.

    Chery Exeed TX

    Al Salone di Francoforte 2017 anche la Chery ha portato la sua Exeed TX. E’ un SUV, e ricorda molto da vicino la Discovery della Land Rover se proprio vogliamo dirla tutta, ma nonostante tutto arriverà probabilmente nei prossimi cinque anni ad essere tranquillamente venduta in Europa. Tra le versioni disponibili dovrebbero esserci anche la variante a sette posti così come quella con il motore ibrido plug-in.

    Mercedes GLC Fuel Cell

    Esattamente al pari della trazione con motore elettrico i motori ad idrogeno hanno da tempo solleticato l’attenzione di diversi Costruttori. Purtroppo l’idrogeno ha delle condizioni di stoccaggio molto particolari, fattore che limita non poco la distribuzione e, quindi, gli investimenti necessari a far sì che questa tecnologia possa essere alla portata di tutti, sia economicamente che logisticamente. Intanto c’è chi però non “molla l’osso”: Mercedes GLC Fuel Cell è un esempio di auto che si alimenta di idrogeno per camminare liberamente sulle strade, ed è stata presente anche al Salone di Francoforte 2017, anche se non è la sua prima apparizione ufficiale in pubblico.

    Renault R.S. 2027 Vision

    Non solo concept di modelli che potrebbe poi, un giorno, vedere una eventuale produzione in serie al Salone di Francoforte 2017, perchè Renault ha presentato la R.S. 2027 Vision. Si tratta di un dimostratore tecnologico che mira a far conoscere l’idea che ha Renault di come possa essere la Formula 1 nel futuro. Il corpo vettura è stampato grazie alla tecnologia 3D mentre ci sono una serie di display per le informazioni di bordo e sofisticati apparati per comunicare una serie di dati al muretto, alla fine di ogni giro. Intanto che questa visione si realizzi, però, possiamo goderci la nuova Renault Megane R.S., lanciata ufficialmente proprio in occasione della kermesse teutonica.

    Thunder Power SUV

    Per chi non dovesse conoscerlo Thunder Power è un brand automobilistico cinese, con base ad Hong Kong. In occasione del Salone di Francoforte 2017 ha presentato il suo SUV, Thunder Power SUV, che fa dello spazio interno e di una gestione intelligente dello spazio la sua principale arma contro le concorrenti. La porta posteriore, ad esempio, è incernierata al posteriore anzichè al montante centrale, così come il tetto è abbastanza alto da ospitare anche i passeggeri che solitamente hanno difficoltà. Non è ancora invendita ma si prevede di trovarlo nelle concessionarie tra qualche anno.

    Volocopter

    In effetti il Volocopter presente al Salone di Francoforte 2017 non è esattamente passato inosservato, poichè è stato sufficientemente ripreso dai media internazionali proprio per la sua forma strana e per quel concetto di mobilità che si cela dietro la sua realizzazione. Praticamente è un mezzo, elettrico – e su questo particolare non ci esprimiamo ma ci riserviamo il beneficio del dubbio, considerando che è un mezzo volante a batterie – destinato alla condivisione. Ha un abitacolo capace di ospitare fino a cinque persone ed ha la capacità di decollare ed atterrare in verticale, come un elicottero (a differenza della maggior parte delle auto volanti viste finora, che hanno bisogno di una pista di decollo o atterraggio), e potrebbe addirittura essere ultimato entro la fine di quest’anno. Si tratta di mesi, dunque.

    Volkswagen California XXL

    Gli amanti del camping o delle avventure on the road potrebbero gioire nel sapere che Volkswagen ha presentato al Salone di Francoforte 2017 il concept di una versione estrema del suo celeberrimo California: Volkswagen California XXL. Si tratta di un mezzo lungo quasi 6 metri ed alto quasi 3 metri, capace di ospitare senza problemi un letto matrimoniale al suo interno, così come una doccia. E’ corredato anche da un tetto panoramico utile per ammirare il cielo stellato. Raffreddate gli animi però, perchè non è ancora stata definita una data per la commercializzazione (ed in realtà nemmeno se si farà o meno).