Salone di Francoforte 2017: le 10 auto più belle secondo noi [FOTO]

I modelli più affascinanti dal punto di vista del design, dai concept alle spider. Al salone di Francoforte 2017 le auto più belle secondo noi, le 10 che preferiamo

da , il

    Salone di Francoforte 2017: le 10 auto più belle secondo noi [FOTO]

    Salone di Francoforte 2017, le auto più belle sono parecchie. Limitiamo la scelta a dieci modelli. Il criterio è quello del nostro gusto personale, perché la bellezza è una materia altamente soggettiva. Ognuno può compilare la lista che vuole e le sue scelte saranno altrettanto valide. Troviamo concept e modelli di serie, berline, coupé e spider. Non vediamo in questa selezione dei SUV, più che altro perché al confronto dei modelli qui elencati non c’è SUV che possa competere in quanto a fascino nel design. Sempre secondo il nostro gusto personale. Allora andiamo a vedere la lista delle 10 auto più belle del salone di Francoforte 2017. Ordine alfabetico.

    Audi R8 RWS

    La novità principale di questa Audi R8 RWS è essenzialmente tecnica, la trazione posteriore invece di quella integrale del resto della gamma. Però il look colpisce in modo particolare per la sua semplicità. Linee essenziali e quella fascia verticale che scorre lungo l’intera carrozzeria e fa tanto racing classico. Imperdibile.

    BMW Concept Z4

    E’ un prototipo ma le differenze col modello di serie che arriverà alla fine del prossimo anno non potranno essere molte. La BMW Concept Z4 aggiorna il design della Z4 che conosciamo e lo rende più aggressivo senza però farlo diventare scorbutico. Un’alternanza di spigoli e rotondità, compattezza che la fa sembrare pronta al balzo come un predatore. Però qua e là affiorano degli addolcimenti da spider di una volta. Indovinata.

    BMW M5

    Non lo nascondiamo, la bellezza della BMW M5 è molto influenzata dalle sue doti tecniche. Tuttavia il design di questa berlina ha sempre un fascino unico. La nuova serie, F90 per i “bimmers” più assidui, sa trovare il punto di equilibrio fra accenti forti che esaltano l’esuberante meccanica e frasi dolci che non fanno dimenticare la sua destinazione prettamente stradale. La gattina con gli artigli della tigre.

    Bentley Continental GT

    Un salotto di lusso che si muove a più di 330 Km/h con quattro persone a bordo. La terza generazione della Bentley Continental GT conserva quell’eleganza tutta inglese e aristocratica delle grandi berline, riuscendo però a mostrare senza lasciare dubbio alcuno una forma dinamica da sportiva suprema; evidenziando al contempo la maestosità britannica del tempo che fu. E’ l’Enterprise, non il Millenium Falcon.

    Ferrari Portofino

    Già la “vecchia” California T è un’auto stupenda. La Ferrari Portofino, sua erede, resta al vertice delle gran turismo scoperte aggiungendo quei piccoli ritocchi estetici per adeguarla allo stile contemporaneo del Cavallino. Fari tipo boomerang, muso sornione con quella presa d’aria centrale che sorride dicendo “adesso ti faccio vedere io” agli specchietti dello sbalordito guidatore che sta per spostarsi intimidito. Doti tecniche a parte, la Portofino parla il linguaggio della Ferrari in ogni centimetro quadrato della propria superficie. Per questo è una delle auto più belle del salone di Francoforte 2017. E del mondo.

    Kia Proceed Concept

    Se tutte le prossime Kia dovessero essere così, ci sarebbe certamente da divertirsi. Staremo a vedere, molto interessati. E’ una coupé? Una station wagon? Una shooting brake? La Kia Proceed Concept prende un po’ da tutte le forme ma la combinazione è certamente originale. Al momento è un puro esercizio di design, non si hanno informazioni tecniche nemmeno di base. Una Stinger portata all’estremo, ardita soprattutto al profilo e al posteriore. E’ tutta passo, la maggior parte dedicata all’abitacolo. Il look è altamente sportivo e molto armonioso. Una sola parola: bellissima.

    Lamborghini Aventador S Roadster

    Togli il tetto ed eccola qui. Non proprio. La Lamborghini Aventador S Roadster mantiene intatta quella vena di stupenda follia aggressiva tipica dell’Aventador Coupé. In più aggiunge quel tocco di libertà che solo una vera spider sa offrire. Con quelle due pinne a cui si agganciano i componenti della capote che la fanno sembrare un caccia, più del solito. Esagerata e unica. Insostituibile. Rientra a pieno titolo fra le auto più belle del salone di Francoforte 2017.

    Maserati Ghibli

    Che sia GranSport o GranLusso, poco cambia. Anche il modello 2018 della Maserati Ghibli è in grado di reggere alla grande il confronto con la concorrenza tedesca e inglese. Un design di una semplicità che si trasforma in purezza. La osservi, quel tridente, quella calandra, quelle feritoie, quell’insieme: stupenda. La vera classe italiana al suo meglio. Lambrusco e tortellini contro birra e salsicce. Ottime entrambe le combinazioni ma la cucina italiana è sempre la migliore del mondo, anche quando si tratta di lamiera.

    Mercedes-AMG Project ONE

    Saranno anche avversari della Ferrari in Formula 1, però bisogna levarsi il cappello davanti alla casa di Stoccarda perché la Mercedes-AMG Project ONE è qualcosa d’incredibile, anche solo considerando il design. Quel frontale che urla, quel profilo che corre, quella coda che ti aspetti di veder sparire da un momento all’altro mentre accelera a velocità warp. Al centro della galassia ora c’è una stella in più. A tre punte.

    Porsche 911 GT3 Touring Package

    Un’altra 911? Ma non saranno troppe? Assolutamente no. Le 911 non bastano mai, vorremmo che le strade ne fossero piene. Così anche se la Porsche 911 GT3 Touring Package incorpora effettivamente poche novità rispetto al resto della serie, si tratta sempre di un capolavoro dell’ingegneria. La Touring è bella perché minimale. Niente fronzoli, niente appendici da pista (ma va sempre fortissimo). La pulizia di un design talmente indovinato che da 54 anni incanta tutti gli appassionati del mondo, rimanendo virtualmente sempre lo stesso.