Salone di Ginevra 2016: le migliori auto elettriche [FOTO]

Una carrellata dedicata alle automobili elettriche esposte durante il salone di Ginevra 2016. Dai modelli noti improntate ad un uso pratico urbano ai concept di supercar ad emissioni zero. Citroen e DS, Renault e Nissan, Mitsubishi e Hyundai e l'immancabile Tesla. Spazio anche per alcuni modelli estremamente speciali. Ecco un elenco delle dieci auto elettriche più interessanti che hanno caricato il salone di Ginevra 2016.

da , il

    Piccole e grandi, attuali o futuristiche, le auto elettriche hanno occupato una parte non marginale del salone di Ginevra 2016. Proponiamo qui le 10 vetture elettriche più interessanti di questa manifestazione, includendo anche i concept. Ordine alfabetico per marca.

    CITROËN E-MEHARI COURREGES

    Versione molto alla moda della particolare elettrica erede della celebre Méhari. La casa di moda Courrèges ha puntato tutto sul bianco e sull’accostamento con l’arancione nei dettagli interni e dei cerchi. Sotto la Citroën E-Méhari c’è il solido motore da 110 Km/h di velocità massima e autonomia massima di 200 Km, sviluppato in collaborazione con la Bolloré. Ricarica in 8 ore dalla colonnina o in 13 da una presa di rete domestica.

    DS E-TENSE

    Design futuristico e molto accattivante per una GT di domani a zero emissioni. Alte prestazioni: il motore elettrico della DS E-Tense eroga ben 402 cavalli di potenza massima e 516 Newton metri di coppia. Autonomia fra 310 e 360 Km. Monoscocca in fibra di carbonio. Ed è bellissima.

    HYUNDAI IONIQ

    La triplice personalità della Hyundai Ioniq (le altre due sono ibrida e ibrida plug-in) si materializza qui nella versione tutta elettrica. Pratica, realistica, accessibile: motore da 120 cavalli e 295 Nm di coppia per un’autonomia di 250 Km. E tutta la sicurezza di un’auto odierna, senza rinunciare a nulla.

    ITALDESIGN GTZERO

    Concept per una supercar elettrica. La Italdesign GTZero sa tanto di Lamborghini ma l’originalità è tutta sua. Omaggio al fondatore Giorgetto Giugiaro nel nuovo logo dell’azienda che fa parte del gruppo Volkswagen. Il motore tutto volt e kilowatt sprigiona 483 cavalli e viene dichiarata un’autonomia di 500 Km. Ricarica all’80% in 30 minuti. E il solito design futuristico di tutte le migliori opere di Italdesign dal 1968 ad oggi.

    MITSUBISHI EX CONCEPT

    Un Suv grintoso nell’aspetto e nella sostanza. Ad emissioni zero. La Mitsubishi eX Concept ha una batteria da 45 kilowattora e due motori elettrici da 70 Kw ciascuno, equivalenti ad un totale di 190 cavalli. Viene dichiarata un’autonomia massima di 400 Km nei test. Grande spazio e facile accessibilità, grazie all’assenza del montante centrale.

    MORGAN EV3

    Non è uno scherzo. L’inglesina a tre ruote non è scomparsa. Si aggiorna e vuole dire la sua nella nicchia delle vetture speciali. E’ diventata elettrica. La Morgan EV3 ha un motore da 62 cavalli per un peso inferiore ai 500 Kg. Quasi 250 Km di autonomia.

    NISSAN IDS

    Nissan elettrica non vuol dire solo Leaf. I giapponesi hanno anche creato un concept per andare oltre. Dopo Giappone e Usa, ora arriva in Europa. Si pensa al domani. Nissan IDS vuol dire guida autonoma ed autonomia di 550 Km. Le batterie da 60 kilowattora si ricaricano senza cavi. Una scommessa per il futuro.

    RENAULT ZOE SWISS EDITION

    La campionessa delle vendite europee nelle auto elettriche si è presentata a Ginevra con una versione speciale tutta svizzera. Interni sofisticati, servizi di connettività avanzati e audio Bose. Resta sempre la sostanza di 88 cavalli e 240 Km di autonomia della Renault Zoe.

    RIMAC CONCEPT ONE

    Qui siamo oltre la logica. O forse no. Un’anti-Bugatti tutta elettrica. Una hypercar a zero emissioni. Ginevra 2016 ha visto la versione di produzione della Rimac Concept One, una coupé a due posti da 1.088 cavalli. Panico. Ha quattro motori. 0-100 in 2″6. 355 Km/h di velocità massima. Due batterie da 82 kilowattora. Peccato che la casa croata non abbia dichiarato l’autonomia. Comunque intrigante.

    TESLA MODEL X

    Ecco che arriva il Suv, ora all’esordio europeo. La Tesla Model X testimonia il successivo livello dell’avventura di Elon Musk. Trazione integrale e tre versioni. L’autonomia della Tesla Model X, a seconda delle batterie installate, va da 400 a 470 Km. 0-100 in 3″4 col pacchetto optional da 9.000 euro della “velocità smodata“, ben noto a chiunque abbia visto il film “Balle spaziali” di Mel Brooks.