NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Salone di Ginevra 2017, Abarth: tutte le novità esposte [FOTO LIVE]

Salone di Ginevra 2017, Abarth: tutte le novità esposte [FOTO LIVE]

Novità per quanto riguarda l'Abarth 124 spider con la nuova serie speciale Scorpione e per la 695 in collaborazione con Yamaha

    Abarth porta sul palco del Salone di Ginevra 2017 diverse novità. Sotto i riflettori dell’importante appuntamento automobilistico, infatti, il pubblico può ammirare la nuova Abarth 124 spider sia nella nuova serie speciale “Scorpione”, che nella variante tradizionale. C’è spazio, poi, anche per le Abarth 595 Pista e Abarth 695 XSR Yamaha Limited Edition, quest’ultima frutto della collaborazione con Yamaha Motor Europe. Da questa partnership, giunta al terzo anno, è nata anche la Yamaha XSR900 Abarth, una moto prodotta in serie limitata e numerata, in esposizione sullo stand. Lo spazio espositivo Abarth è una porta aperta sul mondo e sui valori del marchio, improntati su prestazioni, cura artigianale e costante affinamento tecnico.

    Al Salone di Ginevra 2017 esordisce l’Abarth 595 Pista, nuova versione dell’icona del brand. La nuova arrivata nel mondo 595 nasce per rivolgersi ad una clientela giovane e si va ad inserire tra la 595 da 145 CV e la 595 Turismo da 165 CV, offrendo un prodotto accessibile ma al tempo stesso ricco di contenuti, con un focus particolare su potenza, handling, sound ed infotaiment. È disponibile sia in versione berlina sia cabrio, in cinque colori di carrozzeria con dettagli a contrasto: Grigio Campovolo, Bianco Gara, Rosso Abarth, Grigio Record, Nero Scorpione. È equipaggiata con il brullante motore 1.4 T-jet da 160 CV (117 kW), per una potenza specifica di 117 CV/litro, che sviluppa una coppia di 230 Nm a 3000 giri. La velocità massima è di 216 km/h, e l’accelerazione da 0 a 100 viene coperta in 7,3 secondi. A questo possiamo anche aggiungere i contenuti tecnici come i dischi freno anteriori forati e ventilati da 284×22 mm e i dischi freno posteriori forati da 240×11 mm; le sospensioni posteriori Koni con tecnologia FSD; lo scarico ad alte prestazioni Abarth Record Monza con sistema Dual Mode e quattro terminali. Di serie il 1.4 T-jet da 160 CV è abbinato al cambio meccanico a 5 marce ma, su richiesta, è disponibile il cambio sequenziale robotizzato Abarth con palette al volante. Di serie anche i cerchi in lega “Formula” da 17″, nero opaco, con pneumatici 205/45 e i fari fendinebbia. Dal punto di visto estetico, l’Abarth 595 Pista spicca per la possibilità di scegliere il colore dell’inserto paraurti anteriore e posteriore, delle calotte degli specchietti retrovisori e delle pinze dei freni tra nero, rosso e giallo. Inoltre, i dettagli esterni presentano una finitura titanio, ripresa anche dal badge specifico “595 Pista“. Sulla versione cabrio, dotata di capote ad azionamento elettrico, di serie anche i sensori parcheggio posteriori. All’interno, sedili sportivi Abarth in tessuto con regolazione in altezza, a richiesta in pelle nera, quadro strumenti con display a colori TFT da 7″, fascia plancia grigio opaco, climatizzatore, volante sportivo in pelle con mirino. A richiesta, climatizzatore automatico e specchio retrovisore interno elettrocromico. A bordo della Abarth 595 Pista trova spazio anche il sistema di infotainment Uconnect con schermo touch HD 7″, DAB, 6 altoparlanti, Bluetooth con audio streaming, porte USB/AUX e servizi Live, grazie ai quali è possibile utilizzare numerose applicazioni. Direttamente dal sistema si può accedere a Facebook, Twitter, ascoltare oltre 35 milioni di canzoni grazie a Deezer e sintonizzarsi su 100.000 stazioni radiofoniche con Tuneln. Reuters News offre aggiornamenti in tempi reali, mentre i servizi di TomTom Live forniscono informazioni su traffico, meteo ed autovelox. LEGGI ANCHE: Salone di Ginevra 2017, Abarth 595 Pista: prezzo, prestazioni [FOTO]

    Per il terzo anno consecutivo Abarth sarà “Official Sponsor” e “Official Car Supplier” della squadra Yamaha Factory Racing, impegnata nel campionato mondiale FIM MotoGP 2017. Da questa collaborazione, dopo le Abarth 595 “Yamaha Factory Racing” e la 695 biposto “Yamaha Factory Racing” Edition, è nata la nuova Abarth 695 XSR Yamaha Limited Edition, disponibile esclusivamente in livrea Grigio Pista e in tiratura limitata e numerata: 695 unità berlina e 695 cabrio. Questa nuova vettura nasce per celebrare l’esclusiva creazione su due ruote nata dalla collaborazione fra i due marchi, la Yamaha XSR900 Abarth, che adotta la stessa livrea grigia con finiture rosse della 695 XSR e molte caratteristiche tecniche comuni. L’Abarth 695 XSR Yamaha Limited Edition si avvale di un estensivo utilizzo della fibra di carbonio a testimoniare l’affinità con il cupolino (in fibra di carbonio il parafango anteriore e il coprisella sulla due ruote). Yamaha. La 695 XSR e la Yamaha XSR900 Abarth condividono inoltre un impianto di scarico Akrapovič ultraleggero, componente proveniente dal mondo delle corse e finalizzato a moltiplicare la personalità, la sonorità e le prestazioni dei due veicoli. Sulla vettura, i terminali di scarico sono in carbonio ad esaltare l’estetica e la tecnologia dell’impianto dual mode con valvola attiva. Il logo XSR sul portellone posteriore è poi la firma apposta sulla Abarth 695 XSR, mentre all’interno un badge in alluminio riporta la numerazione progressiva di 695 esemplari per ciascuna variante di carrozzeria. L’uso del carbonio non si limita agli esterni, ma continua nell’abitacolo caratterizzato appunto dal volante in pelle e alcantara con mirino e razze in fibra di carbonio. Volendo si può ulteriormente personalizzare con la fascia sulla plancia in carbonio, sedili Sabelt in pelle e alcantara con guscio retroschienale in carbonio e, grazie alla rinnovata gamma di kit e accessori Abarth, con copripedali, pomello cambio e battitacco, sempre in fibra di carbonio. Sotto il cofano, c’è il motore 1.4 T-Jet da 165 CV. L’equipaggiamento di questa serie limitata include: sospensioni posteriori Koni abbinati a molle Eibach, cerchi in lega 17” Supersport con finitura nero opaco, finiture “Satin Chrome” per maniglie e supporti badge, strisce laterali e inserti paraurti rossi abbinati alle pinze freno rosse, impianto frenante con dischi forati. Questa versione è poi arricchibile attraverso il kit di elaborazione, che incrementa la potenza fino a 180 CV, migliora l’handling della vettura attraverso l’impiego delle sospensioni anteriori KONI con valvola FSD (Frequency Selective Damping), e rende ancora più pronta la frenata grazie alle pinze Brembo a quattro pistoncini, abbinate ai dischi forati e autoventilanti 305x28mm e le pastiglie freno Ferodo HP 1000/1 ad alte prestazioni. Non manca, anche in questo caso, il sistema Uconnect 7″ HD LIVE, con l’integrazione di Apple CarPlay, che consente agli utilizzatori di iPhone di accedere a contenuti quali Mappe di Apple, messaggi, telefonate, Apple Music, anche tramite l’assistenza vocale di Siri. Il sistema abilita anche Android Auto, consentendo un facile e sicuro accesso alle funzionalità di assistenza vocale, Google Maps, Google Play Music, tramite il touch screen della radio o i comandi al volante. LEGGI ANCHE: Abarth 595 Competizione 2017: prezzo, caratteristiche e prova su strada [FOTO]

    L’Abarth 124 spider è un’auto adrenalinica, che punta tantissimo sul piacere di guida. Questo è reso possibile da tutta una serie di soluzioni tecniche di alto livello, come il differenziale autobloccante meccanico, di serie. Le masse sono concentrate all’interno del passo, anche grazie al motore installato dietro l’asse anteriore, per garantire un’agilità ottimale e un feeling di guida di livello superiore. Grazie anche all’impiego di materiali leggeri è stato possibile limitare il peso a soli 1060 kg, per un rapporto peso/potenza di 6,2 kg/CV, il migliore della sua categoria. Inoltre, l’ottimale distribuzione dei pesi garantisce una risposta sincera e precisa. Sullo stand, il pubblico può ammirarne due esemplari. Il primo in colore pastello “Bianco Turini 1975″ e il cofano nero opaco, una finitura che richiama la storica Abarth 124 Rally e che aveva la funzione di ridurre i riflessi del sole sul pilota. Le altre colorazioni disponibili sulla gamma sono il pastello “Rosso Costa Brava 1972″, ed i metallizzati “Nero San Marino 1972″, “Blu Isola d’Elba 1974″, e “Grigio Portogallo 1974″: queste denominazioni sono un tributo ai prestigiosi successi ottenuti dal marchio nel mondo dei rally. Gli interni sono caratterizzati da sedili in pelle rosso e nero e la plancia ed il tunnel centrale sono rivestiti di alcantara, un materiale tecnico utilizzato nel mondo del racing per ridurre i riflessi nell’abitacolo e aumentare la concentrazione del pilota sulla guida. Il secondo esemplare esposto è invece la nuova serie speciale Scorpione, una versione pensata per quei clienti che cercano la pura essenza del piacere di guida. Sullo stand si mostra in livrea “Nero San Marino 1972″ con dettagli in “Grigio Forgiato”. Volendo è disponibile anche in “Bianco Turini 1975″. La Scorpione mantiene tutte le caratteristiche meccaniche e prestazionali della 124 spider tradizionale, ma si contraddistingue per i sedili in pelle e microfibra di colore nero. Sotto il cofano di entrambe le vetture esposte, pulsa il brillante turbo benzina a quattro cilindri da 1.4 litri con tecnologia MultiAir. Il motore eroga 170 CV (circa 124 cavalli per litro) e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con cambio manuale a sei marce. Inoltre, dal momento che il sound del motore è un elemento fondamentale in ogni vettura Abarth, la dotazione di serie comprende lo scarico Record Monza con sistema Dual Mode che permette di variare il percorso dei gas di scarico in funzione della sua pressione, garantendo una erogazione sempre lineare di coppia e potenza e generando inoltre un suono intenso e profondo. Oltre al cambio manuale a 6 marce c’è in alternativa anche con il cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse. Le sospensioni dell’Abarth 124 spider utilizzano uno schema a quadrilatero alto all’anteriore e una architettura multilink a 5 bracci al posteriore. Il setup è calibrato specificamente per aumentare la stabilità in curva e in staccata. Il feedback di guida sullo sterzo è stato ottimizzato attraverso una taratura sportiva specifica del sistema di servoassistenza. Entrambe le vetture esposte sono equipaggiate il Pack Sound Plus, che comprende radio 7″ touchscreen e un raffinato sistema audio Bose, dotato di un subwoofer e 8 altroparlanti, di cui due integrati negli appoggiatesta per una perfetta resa acustica. È presente anche il Pack Visibility Plus che integra fari full LED adattivi autolivellanti automatici, luci diurne a LED, sensore pioggia, sensore crepuscolare, lavafari e sensori di parcheggio posteriori.

    1708

    ARTICOLI CORRELATI