NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Salone di Ginevra 2017: le novità di Alfa Romeo [FOTO]

Salone di Ginevra 2017: le novità di Alfa Romeo [FOTO]

Anteprima dell'Alfa Romeo Stelvio, ma spazio anche alla gamma Giulia ed alla sportiva 4C Spider. Tutte le novità del Biscione al Salone di Ginevra 2017.

da in Alfa Romeo, Auto 2017, Auto nuove, Auto sportive, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento:

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2017 ha portato un’anteprima veramente succulenta ed importante per il marchio. L’Alfa Romeo Stelvio, già presentato nelle concessionarie italiane alla fine di febbraio, ha debuttato sotto ai riflettori della stampa internazionale e del pubblico europeo. E’ stato presentato nelle sue versioni tradizionali (diesel e benzina), ma anche nell’esclusiva variante sportiva Quadrifoglio. A questo si aggiunge l’intera gamma Alfa Romeo Giulia, anche in questo caso esposta sia in veste normale che sportiva. Ma non finisce qui, perchè allo stand del Biscione al Salone di Ginevra c’era anche altro. Scopriamo tutti i dettagli.

    Protagonista indiscussa dello stand è stata certamente l’Alfa Romeo Stelvio, il primo SUV del marchio italiano che, per la prima volta in oltre un secolo di storia, esprime l’autentico “spirito Alfa” in una sport utility. Nasce così una vettura che regala, anche al guidatore più esigente, un’esperienza di guida entusiasmante e, al tempo stesso, il massimo livello in termini di comfort e versatilità tipica di questa categoria. L’Alfa Romeo Stelvio promette di trasformare qualunque viaggio in un’esperienza unica, da condividere con tutta la famiglia grazie alla sua abitabilità e versatilità.

    Lo stile è molto grintoso e riprende da vicino il family feeling introdotto dalla Giulia l’anno scorso. Il posteriore è reso molto dinamico dal lunotto particolarmente inclinato, che però non va a compromettere la capienza del bagagliaio. Anche all’interno i designer hanno voluto creare un’aria di casa, con soluzioni stilistiche imparentate con la berlina di segmento D. Ampie le possibilità di personalizzazione, in termini di abbinamenti cromatici, rivestimenti e modanature decorative: ogni cliente potrà trovare l’abbinamento che più soddisfa i propri gusti.

    Sulla passerella svizzera sfilano l’esclusiva “First Edition” 2.0 turbo benzina da 280 CV, lanciata con grande successo due mesi fa in EMEA, e due versioni Super: una è equipaggiata con motore 2.2 Diesel da 210 CV, l’altra con motore 2.2 Diesel da 180 CV, entrambe con cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Tra l’altro, uno degli esemplari è impreziosito da alcuni esclusivi accessori Mopar in colore miron scuro lucido quali “V” della griglia frontale, calotte specchio, skid plate posteriore e cerchi in lega da 20″. Infine, completa l’esposizione l’affascinante Stelvio Quadrifoglio 2.9 V6 biturbo benzina da 510 CV presentata, in anteprima mondiale, lo scorso novembre a Los Angeles.

    La gamma sarà composta dalle versioni a benzina 2.0 litri da 200 o 280 cavalli, dai diesel 2.2 litri quattro cilindri da 180 e 210 cavalli e dal possente 2.9 V6 da 510 cavalli. In futuro non si esclude l’arrivo di ulteriori varianti.

    LEGGI ANCHE: Alfa Romeo Stelvio: prova su strada, prezzi, interni e dimensioni [FOTO]

    Al fianco del SUV Alfa Romeo non poteva mancare anche l’affascinante Alfa Giulia, la berlina sportiva che nel 2016 ha dato vita alla nuova era del marchio attraverso i suoi rivoluzionari canoni di stile, sportività e tecnologia. Nella Giulia si è deciso di riportare tutti gli elementi che hanno reso negli anni Alfa Romeo uno dei brand più desiderabili: design distintamente italiano, motori prestazionali, perfetta distribuzione dei pesi, soluzioni tecniche uniche e il miglior rapporto peso/potenza. E questi sono anche gli stessi ingredienti che hanno guidato lo sviluppo del SUV Stelvio.

    A Ginevra sono stati esposti due esemplari di Giulia Veloce, la versione caratterizzata da stile e contenuti esclusivi. Il nome nasce dal passato Alfa Romeo: la denominazione “Veloce” nasce nel 1956 con la Giulietta e da allora identifica le versioni più sportive del marchio. Sulla passerella elvetica sfila una Giulia Veloce di colore Rosso Alfa, dotata di motore 2.0 turbo benzina da 280 CV, cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Al suo fianco, la seconda Giulia Veloce, in tinta Grigio Stromboli, con motore 2.2 Diesel da 210 CV, cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4.

    Completa l’esibizione al salone una Giulia Quadrifoglio di colore Rosso Competizione, equipaggiata con motore 2.9 V6 biturbo benzina da 510 CV, abbinato al cambio automatico a 8 marce, e dotata di cerchi da 19″ ultraleggeri a cinque fori con finitura nera, impianto frenante maggiorato con dischi carboceramici e sedili sportivi avvolgenti rivestiti in pelle e Alcantara con regolazione elettrica a 8 vie. Inoltre, la vettura esposta si contraddistingue per accessori in carbonio by Mopar quali la “V” che impreziosisce la griglia anteriore, le calotte degli specchi retrovisori, il batticalcagno illuminato e lo specifico pomello cambio.

    In più arriva al debutto anche una nuova versione che arricchirà l’offerta diesel della gamma, la Giulia Super 2.2 180 CV AT8 Q4 a trazione integrale. L’inedita versione si rivolge principalmente al cliente che cerca la funzionalità dell’innovativo sistema di trazione integrale Q4 on demand – lo stesso che equipaggia di serie la Giulia Veloce – ma con una caratterizzazione estetica meno sportiva rispetto alla Veloce.

    Per soddisfare invece i clienti che prediligono una connotazione estetica votata alla sportività, sempre nel mese di marzo debutta il nuovo Pack Veloce. Disponibile su Giulia Super, il pack consente di personalizzare sia gli interni (sedili sportivi elettrici e riscaldati in pelle traforata, inserti plancia e pannello porta in alluminio) sia i paraurti anteriore e posteriore, con i contenuti esclusivi e caratteristici della versione Veloce.

    LEGGI ANCHE: Alfa Romeo Giulia 2017: prova su strada, prezzo e motori [FOTO]

    Sotto i riflettori anche le nuove Giulietta e Mito, i due modelli rinnovati nel segno del familiy feeling con la Giulia, come si evince dal nuovo frontale che propone il classico scudetto Alfa ed il leggendario trilobo. In dettaglio, al Salone è esposta un esemplare di Giulietta Veloce 1750 turbo benzina da 240 CV e cambio automatico TCT. La vettura esposta contiene il nuovo Pack Acustica che propone l’impianto Bose Hi-Fi Sound System con 8 altoparlanti + Subwoofer e il Radio Uconnect 5″ con Navigatore senza sovrapprezzo.

    Caratterizzata da una livrea Rosso Alfa, la vettura si contraddistingue, all’esterno, per i nuovi paraurti sportivi con inserti rossi, le finiture di colore antracite lucido, l’impianto frenante maggiorato Brembo con pinze rosse, i cerchi in lega da 18″ diamantati con trattamento brunito ed il doppio terminale di scarico maggiorati. La caratterizzazione sportiva si ritrova anche all’interno, dove spiccano i nuovi sedili sportivi in pelle e Alcantara con poggiatesta integrato, cuciture rosse a contrasto ed il volante sportivo in pelle tagliato. Inoltre, la Giulietta Veloce esposta propone accessori in carbonio, appartenenti al catalogo Mopar, quali lo spoiler posteriore e le calotte degli specchi retrovisori, oltre a elementi specifici come il batticalcagno illuminato, le luci di cortesia con logo illuminato, i terminali di scarico maggiorati e le minigonne nere con inserto Rosso Alfa.

    Sullo stand Alfa Romeo anche un esemplare di Mito Veloce con motore 1.4 MultiAir Turbo benzina 170 CV e cambio automatico doppia frizione TCT: è la versione più sportiva di tutta la gamma. Come per Giulietta, la Mito esposta contiene il nuovo Pack Acustica che offre l’impianto Bose Hi-Fi Sound System con 8 altoparlanti + Subwoofer e il Radio Uconnect 5″ con Navigatore senza sovrapprezzo. Impreziosiscono la vettura i cerchi in lega da 18″ bruniti, le pinze dei freni rosse e sedili sportivi rivestiti in tessuto e Alcantara.

    Infine, non poteva mancare anche l’esclusiva Alfa Romeo 4C Spider, l’icona moderna del marchio, che rappresenta l’essenza sportiva insita nel “DNA Alfa Romeo”: ottime prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo piacere di guida combinate con uno stile unico. A Ginevra sarà possibile ammirare un esemplare contraddistinto da una raffinata livrea Grigio Stromboli metallizzato su cui spiccano sia la copertura del roll-bar in fibra di carbonio, sia il sistema di scarico dual-mode centrale in titanio by Akrapovič. Inoltre, l’anima da vera sportiva si evince anche dalle pinze dei freni nere, dai sedili sportivi e dalla plancia in pelle nera.

    Equipaggia la vettura il potente motore 1750 turbo benzina da 240 CV, completamente in alluminio, che si caratterizza per l’iniezione diretta con intercooler e il doppio variatore di fase continuo. Abbinato al cambio automatico TCT, le prestazioni sono paragonabili a quelle di una supercar: rapporto peso/potenza inferiore a 4 kg/CV, 258 km/h (257 km/h per la 4C Spider) di velocità massima, 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata. Contribuiscono a queste performance l’ampio impiego di materiali ultraleggeri quali fibra di carbonio per la scocca, alluminio per i telaietti anteriori e posteriori ed SMC (composito a bassa densità) per la carozzeria.

    LEGGI ANCHE: Alfa Romeo 4C Spider: prova su strada, prezzo e scheda tecnica della mini supercar del Biscione [FOTO e VIDEO]

    1505

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alfa RomeoAuto 2017Auto nuoveAuto sportiveSalone autoSalone di Ginevra 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI