Renault Zoe e-Sport Concept 2017: sportiva elettrica da 462 cavalli [FOTO]

Una piccola tutto pepe con due motori elettrici, per il massimo delle prestazioni. Tutte le informazioni sulla nuova Renault Zoe e-Sport Concept, svelata al Salone di Ginevra 2017.

da , il

    Chi l’ha detto che un’elettrica non sia divertente e sportiva? La Renault Zoe e-Sport Concept 2017 è la dimostrazione del contrario, visto che è il tentativo di fondere la vena ecologica della gamma elettrica della Losanga, con la lunga tradizione del marchio nel campo delle compatte ed utilitarie sportive. Definirla una utilitaria sportiva è quasi riduttivo, visti i numeri che vanta. Due motori elettrici generano una potenza complessiva di 462 cavalli, uniti alla notevole coppia di 640 Nm. La potenza è scaricata sull’asfalto con un sistema di trazione integrale, che garantisce un ottimo grip ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,2 secondi. Un altro dato indicativo delle prestazioni è la velocità massima, pari a 210 km/h, raggiungibile in appena 10 secondi.

    Una meccanica molto raffinata

    Numeri da supercar, insomma. I motori sono alimentati da un pacco batterie da 40 kWh. Dal punto di vista tecnico sono state molte le modifiche rispetto alla Renault Zoe tradizionale: le sospensioni sono a quadrilatero, sia davanti che dietro, le carreggiate sono state allargate, l’assetto ribassato ed equipaggiato di ammortizzatori Ohlins regolabili a quattro vie. Notevole anche la gommatura slick, con pneumatici misura 245 barra 35 R20. E il peso? La casa dichiara per la Zoe e-Sport Concept un valore inferiore ai 1.400 kg, mentre il pacco batterie da solo pesa 450 kg. Un risultato degno di nota, complessivamente.

    Allo stesso modo della meccanica, anche l’aerodinamica è stata oggetto di importanti studi. Tanto per cominciare troviamo uno splitter all’anteriore, un fondo piatto che alimenta l’estrattore posteriore ed uno spoiler sopra al lunotto per ridurre la resistenza aerodinamica. La Renault Zoe e-Sport Concept è un’auto che può prendere parte alle gare, dato che monta all’interno un roll-bar conforme alle norme di sicurezza FIA.

    Gli interni sono minimalisti, come è giusto che sia su di un’auto da corsa. Volante in stile Formula 1 (o per meglio dire Formula E, visto il contesto), cruscotto digitale dal sapore racing, sedili da gara realizzati dalla Recaro con cinture a quattro punti e pedaliera sportiva.