Salone di Ginevra: Abarth 500 da sfoggio di sè

Salone di Ginevra: Abarth 500 da sfoggio di sè

da , il

    Salone di Ginevra: Abarth 500 da sfoggio di sè

    Una storia che si ripete nel tempo, sembra questo permeare lo stand Abarth al Salone di Ginevra se solo si chiudessero gli occhi e si immaginasse cosa è stata negli anni il marchio del Tridente, si guardi agli anni sessanta.

    La più attesa dal pubblico festante accorso alla kermesse svizzera è la 500, al marchio il merito di avere sempre trasferito ai suoi fans il piacere di una sportiva, tutto sommato, a buon mercato con la differenza però, rispetto ad un tempo, che adesso la concorrenza anche in questo ambito non è poca roba, anzi, si pensi che solo in questo periodo sul mercato si sono affacciate vetture del calibro di Renault Twingo RS, Peugeot 207 GTI solo per citarne due.

    La 500 Abarth pur, chiaramente, avendo molto in comune con la nuova Fiat 500, è permeata da una grande personalità che ne accentua la sportività estrema, così come il motore è un vero e proprio gioiello in fatto di prestazioni, parlando di un propulsore di 1.400 cc. di cilindrata turbo 16 valvole iniezione benzina con la potenza, dei suoi 135 cavalli e, domani, con la prossima new entry, la potenza arriverà, addirittura, a 160 cavalli.