Salone di Madrid: a pochi giorni dalla chiusura si fanno i bilanci dell’apparentemente ristretta vetrina

Salone di Madrid: a pochi giorni dalla chiusura si fanno i bilanci dell’apparentemente ristretta vetrina

Nessun paragone con le altre vetrine internazionali, ma non certo di scarsa importanza il Salone di Madrid appena conclusosi

da in Mondo auto, Seat Ibiza

    Salone di Madrid

    Ha appena chiuso i battenti il Salone dell’Auto di Madrid, certo nulla a che vedere con le vetrine internazionali che si svolgono in tutto il mondo, ma non per questo non si può dire che non sia altrettanto denso di interesse da parte della stampa e non solo la rassegna madrilena che ha visto gli occhi puntati da parte di addetti ai lavori e visitatori in genere in direzione del la nuova Seat Ibiza.

    Giocare in Casa è stato per la Casa spagnola, anche se partecipata in maggioranza dalla Volkswagen importante quanto mai e proprio l’interessenza con la tedesca ha dato modo ai vertici della Seat di poter affermare, chissà, forse un tantino incautamente che, “solo così raggiungeremo i livelli qualitativi dell’Audi”, un’enfasi giustificata però dal fatto che a sostenere questa tesi sia stato Erik Schmitt ex vertice della Casa degli Anelli, fatto che assume già connotazioni più normali.

    Nuova Seat Ibiza

    Il proseguo di tutto l’iter di quest’auto ce lo daranno i numeri visto che si conta di produrre nuove Ibiza, a partire dal prossimo mese di giugno periodo in cui inizierà la commercializzazione dell’auto, oltre 11.600 unità all’anno, in una prima fase resa interessante ai fini di testare il modello sul mercato, poi sarà la volta delle evoluzioni sportive FR e Cupra, compresa una versione con emissione di CO2 al di sotto dei 100 gr/Km.
    Tornando alla rassegna spagnola, spazio è stato dato ad un altro modello di punta come l’Alhambra Ecomotive con emissioni inquinanti pari a 159 gr/km, niente male, se si considera che parliamo di una monovolume con taglia “ XXL” che monta un motore di 2,0 litri di cilindrata turbodiesel in grado di erogare 140 cavalli di potenza con cambio a sei marce che beneficia della nuova tecnologia che ha “allungato” i rapporti al fine di incidere positivamente su consumi e inquinamento.

    Nuova Seat Alhambra

    Ma, chiaramente Madrid non era solo Seat, spazio ad abundantiam è stato dato anche ad icone importanti dell’automobilismo europeo, si pensi ad Audi ed alla “sua” nuova Q5, reduce dei fasti di Pechino dove nello scorso mese di aprile s’è fatta apprezzare immediatamente per le dimensioni abbastanza compatte, 4 metri e 63 centimetri di lunghezza e per via delle motorizzazioni montate in grado di sprigionare la potenza dei 170 e 240 cavalli nelle versioni diesel e benzina al punto da non far rimpiangere di certo la Q7 dalla quale la più piccola Q5 deriva in qualche modo.

    E’ utile sottolineare il fatto che Madrid si dovrà intendere come una grande vetrina dove si tende ad esporre quanto già presente sul mercato o prossimamente commercializzato, niente, dunque, concept car o modelli anticipatori di vetture stravolgenti del prossimo futuro, anche se la presenza della Kia con le versioni ecologiche previste per il prossimo anno, avrebbero in parte messo in discussione questo tema, visto che anche nella grande vetrina spagnola si tende anche, in piccolo, a sbalordire con vetture che ancora tali non sono dovendole ascrivere quali concept car, pur se di probabile se non già certa sicura commercializzazione a breve.

    Dunque, riferendoci a Kia, da citare la Eco-Cee’d, una versione che monta un motore di 1.600 cc. di cilindrata turbodiesel in grado di erogare una potenza di 115 cavalli con un cambio a sei marce di ultimissima generazione e grandi doti di aerodinamicità nel complesso della vettura e, fatto molto importante da segnalare, l’attenzione riservata dal costruttore al comportamento della vettura in ambito alla sicurezza attiva e passiva. La vettura disponibile a 3 e 5 porte, dispone dell’ormai conosciuto sistema Stop & Start che, oltre a ridurre i consumi, abbatte parimenti anche le emissioni inquinanti che nella 3 porte si assestano a 104 gr/km per la 3 porte e 106 per la cinque porte.

    Dunque, per concludere, non si può certo sostenere che Madrid sia la perla dei Saloni europei, men che meno mondiali, ma una bella vetrina un po’ ristretta dove però non mancano gustose, anche se non stravolgenti novità dell’ultima ora.

    789

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoSeat Ibiza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI