Motor Show Bologna 2016

Salone di New York 2015, le 5 novità più interessanti [FOTO]

Salone di New York 2015, le 5 novità più interessanti [FOTO]
da in Auto 2015, Auto nuove, Salone auto, Salone di New York 2016
Ultimo aggiornamento: Martedì 07/04/2015 18:31

    Numerose anteprime continentali del Salone di New York 2015 non rappresenteranno una novità per il pubblico europeo, reduce dalla sbornia di nuovi modelli esposti a Ginevra. Eppure, il secondo salone dell’anno in terra statunitense riesce comunque a proporre interessanti premiere, in gran parte collocate nella fascia alta del mercato, oscillando tra supercar e berline di lusso, spider votate alla prestazione e suv ultraricercati. Stiliamo una parzialissima classifica delle migliori 5 auto esposte nella Grande Mela.

    5. Cadillac CT6

    Si inserisce di diritto nel segmento delle ammiraglie di lusso, Cadillac CT6; con i suoi 5 metri e 18 di lunghezza porta al debutto il nuovo corso per il brand statunitense, fatto di una piattaforma leggera, che permette di contenere il peso al di sotto dei 1700 kg, e un esteso utilizzo di alluminio. Gli stilemi esterni restano ancorati all’ultimo corso Cadillac, quindi linee taglienti e gruppi ottici a sviluppo verticale. Piace. Gli interni svettano per un ambiente estremamente caldo e accogliente. | APPROFONDISCI |

    4. Range Rover SV Autobiography

    Sarà uno degli allestimenti che andrà forte sul mercato americano, l’SV Autobiography su Range Rover. E’ il lusso estremo per una Range, ancor più della già ricca Autobiography Black. E per di più viene abbinato al più potente motore mai montato sul fuoristrada britannico, il V8 5 litri con volumetrico, portato a 550 cavalli. I ritocchi estetici sono modesti, con la tinta bicolore a svettare sopra ogni altro, ma è a bordo che si resta a bocca aperta: cura e materiali sono da ammiraglia tra le più ricercate e anche il prezzo rifletterà quest’esclusività, se è vero che potrebbe attestarsi sui 200 mila euro. | APPROFONDISCI |

    3. Porsche Boxster Spyder

    Non è solo il “coperchio” della capote in tessuto a cambiare, su Porsche Boxster Spyder. Certo, è uno degli elementi più appariscenti, che definiscono la carrozzeria, insieme agli elementi ripresi dalla Cayman GT4, ma si accompagna a un assetto ribassato, freni potenziati, particolari eliminati per contenere il peso. Non sarà la Boxster per chi vuole apparire in centro, quella di una sportività e un blasone strappati al miglior prezzo; piuttosto, Boxster Spyder è la variante per i puristi della guida, che al cambio automatico doppia frizione rinunciano volentieri e stringono tra le mani la leva del sei marce da azionare giocando di frizione. | APPROFONDISCI |

    2. McLaren 570S

    C’era il tempo in cui la McLaren stradale era una sola, la F1. Poi a Woking hanno iniziato a inseguire Ferrari, ed è arrivata la 12C, trasformata nel tempo fino a diventare 650S. Ma non bastava, così la rincorsa ai numeri e ai volumi di vendita ci regala oggi una McLaren 570S che va a rivaleggiare con le Porsche più prestazionali, ma anche Audi R8, Mercedes Amg GT, Ferrari California T, giusto per tratteggiare i competitors. Il motore è lo stesso V8 biturbo della 650S, solo un po’ rivisto, così come lo stile, che necessariamente ripropone proporzioni simili, avendo entrambe le supercar il motore centrale. | APPROFONDISCI |

    1. Jaguar XF

    E’ lei la novità più interessante del Salone di New York 2015. D’accordo, in McLaren esplorano un segmento tutto nuovo, ma pur sempre confinato nei volumi. In Jaguar, invece, provano a giocare la formula XE nel segmento delle berline di segmento E, riscrivendo lo stile della XF, ma soprattutto la tecnica. Molto più leggera che in passato, con propulsori aggiornati e moderni, anch’essi con il mantra del “pesare meno”. Riuscirà a dar fastidio a Bmw Serie 5, Audi A6 e Mercedes Classe E? Ha le carte in regola per farcela. | APPROFONDISCI |

    693

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI