Salone di Parigi 2010: Maybach 57 e 62

Salone di Parigi 2010: Maybach 57 e 62
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Maybach al Salone di Parigi

Anche il brand di lusso Maybach sarà presente presso i padiglioni del Salone di Parigi 2010, con il restyling delle sue berline di maggior prestigio. Maybach 57 e 57 S, Maybach 62 e 62 S faranno infatti bella mostra di sé con nuove possibilità di equipaggiamento e personalizzazione. Tra i dettagli più interessanti ci sono il nuovo design del cofano, il rivestimento del paraurti anteriore con luci diurne a LED integrate, i gruppi ottici posteriori bruniti, la tintura della carrozzeria e i nuovi cerchi in lega. Inoltre, anche chi acquisterà una Maybach 57 potrà richiedere il sedile posteriore con posizione relax dei modelli Maybach 62.

La potenza del motore a 12 cilindri è stata portata a 630 cv, senza incidere negativamente sui livelli di emissioni di CO2. Tra gli equipaggiamenti a richiesta si possono avere i bordini dei sedili intessuti a mano o impreziositi con cristalli Swarovski, un diffusore di profumo per ambienti e un router Wi/Fi per l’accesso a Internet.

Maybach al Salone di Parigi

Sui modelli Maybach 62 e 62 S con paratia divisoria per l’autista è possibile integrare uno schermo da 19″ e una telecamera panoramica per i passeggeri posteriori. La nuova calandra cromata è formata da 20 sottili listelli per i modelli 57 e 62, e da 12 massicce doppie lamelle con un listello verticale per i modelli 57 S e 62 S. Il cofano ha una nuova forma dai profili riprogettati e più affusolati.

Sui modelli Maybach 57 e 62 sono installati cerchi in lega da 19″ a 21 razze, in argento titanio con finitura a specchio; i modelli Maybach 57 S e 62 S avranno invece cerchi da 20″ a 12 razze in argento Sterling. Tutte le versioni sono disponibili con vernice Blu Bahamas.

354

Vedi anche:

Peugeot Exalt al Salone di Pechino

Guarda il video della nuova Peugeot Exalt, la nuova elegante coupé che verrà svelata per la prima volta dal vivo al prossimo salone dell'auto di Pechino. Siamo di fronte ad un bellissimo concept, che riprende in diversi dettagli quello famoso della casa del Leone di nome Onyx di qualche tempo fa.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 01/10/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici