Salone di Parigi 2012, le più importanti novità [FOTO]

Salone di Parigi 2012, le più importanti novità [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Salone auto, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento:

    salone di parigi 2012 arrivati_1

    Oggi è il primo giorno del Salone Internazionale dell’Auto di Parigi che nell’edizione 2012 presenterà numerose novità interessanti. La rassegna francese durerà fino al 14 ottobre e quest’anno giunge alla sua ottantunesima edizione e, come ogni due anni, attira notevole attenzione tra gli appassionati e la stampa di tutto il mondo.
    Tanto per dare un pò di numeri per far capire l’importanza di questo evento, nella scorsa edizione (svoltasi dal 2 al 17 ottobre 2010) lo hanno visitato oltre 1,2 milioni di persone, circa 13.000 giornalisti da 100 Paesi differenti e ha avuto l’onore di ospitare ben 60 case costruttrici per 323 marchi totali rappresentati.
    Quest’anno non sarà da meno, rassicurano gli organizzatori.
    Ora andremo ad elencare le auto più interessanti che verranno presentate nel corso della kermesse parigina e che attireranno maggiormente l’attenzione dei giornalisti presenti nelle prime due giornate a loro dedicate (27 e 28 settembre).

    Toyota Auris 2013

    Tra le novità più importanti presentate dalla Casa giapponese alla kermesse parigina figura certamente la nuova Auris che entrerà in commercio all’inizio dell’anno prossimo. Con la nuova generazione della sua auto di segmento C, la Toyota intende “rubare” clienti alle concorrenti europee. Si presenta con uno stile caratterizzato da linee più decise che vanno a formare una carrozzeria moderna e filante lunga 4280 mm.
    Rispetto alla generazione precedente aumenta di poco la capacità di carico, arrivando ora a 360 litri, come pure lo spazio per i passeggeri, in particolari per quelli seduti nel comodo divano posteriore.
    I motori restano gli stessi, caratterizzati da un’ampia efficienza, che equipaggiano l’attuale generazione.

    Nissan Note

    La Nissan alla kermesse parigina presenta la nuova generazione della Note, che si mette in mostra con un design personale e interamente nuovo rispetto al modello attualmente in listino.
    Design originale anche per gli interni che dispongono di una plancia più moderna e ricercata che va a trarre ispirazione a quella già vista nell’ecologica Leaf.
    Tra le novità sono da segnalare l’aerodinamica migliorata che permette di ottenere consumi ed emissioni minori, inoltre nella nuova Nissan Note vi è la presenza di un Around View Monitor che consente una visuale panoramica della vettura che aiuta sensibilmente nelle manovre di parcheggio.
    Per quanto concerne le motorizzazioni, sotto il cofano anteriore potranno trovare posto un 1.2 litri tre cilindri aspirato a benzina da 80 cavalli oppure sovralimentato da 98 cv, oppure il turbodiesel da 1.5 litri e 90 cavalli di potenza.
    I propulsori a benzina saranno abbinabili al cambio automatico a variazione continua di rapporto CVT.

    Mini Paceman

    Il marchio anglo-tedesco (vi ricordiamo che Mini ha origini inglesi ma appartiene al Gruppo BMW) presenta al Salone Internazionale di Parigi 2012 un modello dal design originale che va ad inserirsi in un segmento tutto suo: l’auto che più si avvicina e che si può definire come concorrente diretta è la Range Rover Evoque nella variante a tre porte.
    Stiamo parlando della Mini Paceman che si mostra al pubblico internazionale con una carrozzeria da coupé ma dallo stile da Sport Utility: è praticamente la versione a tre porte della Mini Countryman. Rispetto a questa presenta un assetto rivisto per consentire uno stile di guida più sportivo mentre i propulsori e gli allestimenti rimarranno gli stessi.
    La capienza del baule si ferma a 330 litri, non tanti ma nemmeno pochi per una Mini.

    Land Rover Range Rover

    Dopo la presentazione ufficiale tenutasi a Londra lo scorso 6 settembre, la nuova Land Rover Range Rover si presenta al pubblico mondiale con un design rinnovato, ma le novità maggiori si concentrano sotto.
    Per la prima volta in una Range, infatti, è presente una struttura monoscocca in alluminio che, secondo i tecnici della Land Rover, consente un risparmio di peso di ben il 39% rispetto alla generazione attualmente in commercio.
    In alcune versioni il risparmio di peso arriva fino a 420 kg: questa riduzione di massa porta notevoli miglioramenti sul fronte dei consumi e del comportamento su strada.
    Insomma la nuova Range Rover si rinnova molto profondamente però resta fedele alle caratteristiche che hanno sempre distinto i modelli della Casa automobilistica inglese che da sempre hanno avuto una particolare inclinazione per i percorsi fuoristrada.

    Jaguar F-Type

    Alla kermesse parigina la Casa del giaguaro porterà la nuova Jaguar F-Type una cabrio sportiva due posti secchi caratterizzata da linee con tratti decisi che la fanno sembrare ben piantata a terra.
    Il frontale si presenta con una griglia, contornata da un bordo cromato, dalle ampie dimensioni in pieno stile jaguar, e da feritoie che si sviluppano verticalmente.
    Sulla fiancata si notano i passaruota bombati, una nervatura nella zona delle minigonne ed una feritoia subito davanti alla portiera.
    I tecnici Jaguar dichiarano che la nuova F-Type è stata sviluppata ponendo come obiettivo principale il massimo appagamento del guidatore che potrà contare su di un’ottimo telaio e motori altamente prestazionali.
    Gli interni presenteranno un elevato indice di finitura, saranno eleganti e riprenderanno lo stile di quelli tipici delle Aston Martin.

    McLaren P1

    Alla kermesse parigina verrà finalmente presentata l’erede della F1, la supercar che ha segnato la storia delle supersportive. Stiamo parlando della McLaren P1 che si presenta con linee fluide e molto aggressive che nascondono una meccanica raffinata: in posizione centrale posteriore trova posto un motore a benzina otto cilindri a “v” biturbo 3.8 litri di cilindrata, capace di sviluppare circa 800 cavalli. Il motore endotermico sarà accoppiato ad un sistema KERS derivato da quello utilizzato dalle vetture di Formula 1, che consentirà di arrivare ad una potenza complessiva di quasi 1000 cavalli!
    Le prestazioni esaltanti saranno poi accentuate dall’aerodinamica attiva che consentirà di avere un’elevata tenuta in qualsiasi condizione.

    Audi A3 Sportback

    La Casa dei quattro anelli porterà al Salone di Parigi 2012 la versione a 5 porte della nuova generazione della sua compatta segmento C premium: l’Audi A3 Sportback.
    Presente per la prima volta anche con doppia alimentazione benzina-metano, si baserà sulla stessa piattaforma modulare MQB usata anche per la variante a tre porte (rispetto alla quale ha un passo più lungo di 58 mm per aumentare lo spazio per gli occupanti), per la settima generazione della Golf e per la nuova Leon.
    Le prevendite inizieranno giusto oggi a partire da 23.900 per la versione base equipaggiata con il 1.4 litri TFSI da 122 cavalli.
    Le differenze sostanziali riguardo all’A3 con sole tre porte sono davvero poche: la meccanica (motori, sospensioni, sistemi di trazione e cambio) infatti resta la stessa.
    Rispetto alla generazione precedente, la nuova A3 Sportback è stata realizzata con la tecnologia Audi Ultra che ha permesso di risparmiare ben 90 chilogrammi di peso.

    Audi RS5 Cabrio

    Altra novità che susciterà un discreto interesse da parte della stampa allo stand della Casa di Ingolstadt sarà sicuramente la nuova Audi RS5 Cabrio.
    La scoperta quattro posti del costruttore dei quattro anelli si è lasciata sottoporre alle cure del reparto sportivo “RS” che le hanno trapiantato la meccanica della RS5 Coupé: motore otto cilindri a “v” da 4.2 litri, forte di una potenza di 450 cavalli e di una coppia di 430 Nm. Il cambio è l’S Tronic doppia frizione a 7 rapporti, abbinato alla trazione integrale Quattro, consentirà partenze da fermo brucianti con passaggi di marcia rapidissimi.
    Anche i tratti stilistici della carrozzeria vengono ripresi dalla sorella con tetto fisso, ed esprimono la forte dose di cattiveria alla quale ci hanno abituato i modelli RS di Audi.
    Nella nuova Audi RS5 Cabrio non poteva certamente mancare la capote in tela, come da tradizione, che presenta un rivestimento con uno strato di schiuma che consente di filtrare al meglio i rumori provenienti dall’esterno.
    Il prezzo base in Germania è di 88.500 euro, nel nostro Paese ne serviranno circa 90 mila.

    Mercedes CLS Shooting-Brake

    Alla kermesse parigina la Casa della stella porta la versione station wagon sportiva della sua fortunata CLS: la Mercedes CLS Shooting-Brake.
    Caratterizzata da un piano di carico rivestito di legno di ciliegio (optional) e per inserti sulla plancia con materiali originali (sono disponibili pure di marmo), la Shooting-Brake non vuole essere una wagon, bensì occupare una nicchia di mercato caratterizzata da auto che accontentano la clientela “più esigente”.
    Il baule ha una capacità di 590 litri e l’abitabilità con un tetto così basso (soprattutto per gli occupanti dei sedili posteriori) è quella che è: la vettura è alta solo 1 metro e 42 (3 millimetri in meno della CLS normale).
    Per quanto riguarda le motorizzazioni si parla di due propulsori a gasolio, un quattro cilindri da 2.2 litri e un sei cilindri a v da 3 litri.
    I prezzi non sono ancora stati comunicati ma si può supporre che si partirà da circa 70 mila euro (il prezzo base della CLS normale è circa 64.000).

    Porsche Carrera 4 e 4S

    Al Salone di Parigi la Casa di Stoccarda porterà le versioni a trazione integrale della nuova generazione 991 della sua 911: vi saranno infatti le Porsche Carrera 4 Cabriolet e Carrera 4S Coupé.
    A parte la presenza dell’albero di trasmissione che porta la trazione alle ruote anteriori per consentire maggiore grip in ogni condizione, le soluzione tecniche restano le medesime portate con l’ultima generazione Carrera: motori e cambi restano gli stessi (i cambi sempre solo a 7 rapporti, manuali o automatici) ed il peso, rispetto alla generazione precedente, è minore di 45 kg.

    I prezzi partiranno da 100.159 euro per la Porsche Carrera 4 Coupé e 113.106 per quella con il tetto in tela.

    Volkswagen Golf 7

    Dopo la presentazione alla stampa mondiale a Berlino qualche giorno fa, la settima generazione dell’auto più venduta in Europa si presenta al pubblico mondiale al Salone di Parigi: la nuova Volkswagen Golf 7.
    Si rinnova ma resta fedele ai tratti stilistici delle antenate: Walter De Silva (Capo del Centro Stile VW) ha dichiarato che per alcune linee della carrozzeria si sono ispirati alla Golf IV, rispetto alla quale la nuova Golf 7 fa segnare sulla bilancia anche lo stesso peso. Buona parte del merito va certamente alla nuova piattaforma modulare MQB che permette di guadagnare anche 30 litri di capienza nel bagagliaio.
    Gli interni sono totalmente nuovi ed ancora più curati rispetto a quelli dell’attuale generazione, come nuovi saranno anche i motori, prestazionali ma molto ecologici.
    In poche parole, la nuova Golf 7 vuole fare (e fa) di tutto per mantenere la leadership nel segmento C e per aumentare il più possibile le vendite. Ce la farà?

    Seat Leon

    La nuova vettura del segmento gruppo C del costruttore spagnolo si presenta come un’evoluzione più sportiva della serie precedente. Stiamo ovviamente parlando della nuova Seat Leon, che si basa anch’essa sulla nuova piattaforma modulare MQB del Gruppo VW che permette di risparmiare peso, a fronte di un aumento dell’abitabilità interna.
    Da segnalare è l’ampio miglioramento nella qualità degli interni che offrono maggiore spazio per tutti e cinque occupanti ed il baule offre ben 40 litri in più arrivando ad una capienza totale di 380 litri.
    Per quanto riguarda le motorizzazioni, i motori saranno tutti dotati di turbocompressore e saranno i medesimi che equipaggiano anche Audi A3 e Volkswagen Golf 7.
    Arriverà nelle concessionarie a partire da gennaio 2013 ad un prezzo base di 19.000 euro.

    Ford Mondeo

    Dopo la presentazione all’evento “Go Further” di Amsterdam, la nuova Ford Mondeo partecipa al suo primo salone dell’auto con una nuova ed accattivante silhouette che riprende l’ultimo corso stile intrapreso dalla Casa dell’ovale blu.
    I tecnici del costruttore tedesco dichiarano che gli interni sono stati progettati in funzione di guidatore, in primis, e dei passeggeri. Non appena entrati a bordo ci si accorge di quanto siano migliorate le finiture e gli assemblaggi: ci sono tutte le carte in regola per rubare clienti alle auto di case del segmento premium.
    Il telaio ha doti eccellenti di guida ed i motori saranno totalmente nuovi, con consumi ed emissioni ridotte: la nuova Mondeo sarà la prima auto del suo segmento ad essere equipaggiata con una motorizzazione 3 cilindri da 1 litro.

    Opel Adam

    Opel omaggia il suo fondatore con una citycar che vuole diventare concorrente di DS3, Mini e 500: la Adam.
    Questa neo-nata del costruttore con sede a Rüsselsheim, si mostra al pubblico mondiale con linee sportive ma chic allo stesso tempo e, con dotazioni tecnologiche, si dà arie da grande.
    Sarà costruita interamente in Germania, quindi si presenterà come un’auto affidabile, ben fatta e con una qualità ed una cura nei dettagli molto elevata.
    In vendita a partire da Gennaio 2013 ne con un prezzo base di 14.000 euro, la Opel Adam sarà dapprima disponibile solamente con motorizzazioni benzina di ultima generazione.

    Fiat 500 L

    Anche se sarà già al suo secondo salone (è stata presentata al Salone di Ginevra 2012), la nuova Fiat 500 L desterà notevole curiosità da parte dei visitatori della kermesse parigina grazie alla sua carrozzeria originale che unisce i tratti tipici della 500 ad alcuni ripresi dalla nuova Panda.
    La lunga lista di optional la colloca al primo posto tra le auto più personalizzabili del Gruppo Torinese: a pagamento c’è perfino una macchina del caffè!
    I prezzi partono da 16.000 euro e le motorizzazioni iniziali saranno un benzina e un diesel.

    Fiat Panda 4×4

    Notevole successo l’avrà anche la nuova Fiat Panda 4×4 che si distinguerà dalla versione con la trazione anteriore per una lunghezza ed una larghezza entrambe maggiori di 3 cm e per un altezza da terra maggiore di 5 cm.
    Lungo tutta la carrozzeria vi saranno protezioni in plastica grezza di colore nero che la proteggeranno nei percorsi fuoristrada, nei quali sarà favorita da una trazione integrale a controllo elettronico.
    Rispetto alla versione normale, la Panda 4×4 disporrà anche di due colorazioni inedite per la carrozzeria: Arancio Sicilia e Verde Toscana metalizzato (colore presente nell’auto della fotogallery).
    La dotazione di serie sarà piuttosto ricca e il prezzo di partenza si aggirerà intorno ai 15 mila euro.

    Maserati GranCabrio MC Stradale

    La Casa del Tridente al Salone di Parigi presenterà la nuova Maserati GranCabrio MC Stradale che riprende le caratteristiche dell’omonimo allestimento visto due anni fa nella GranTurismo.
    Dal punto di vista estetico troviamo numerosi accorgimenti che lasciano presagire un accurato studio dell’aerodinamica, inoltre troviamo vari dettagli realizzati in fibra di carbonio per il contenimento del peso.
    Sotto il lungo cofano anteriore troverà posto un 4.7 litri otto cilindri a “V” in grado di sviluppare una potenza di 450 cavalli ed una coppia di 510 Nm.
    Rispetto alla versione Sport, la GranCabrio MC Stradale peserà un centinaio di chili in meno e sarà dotata di sospensioni ed impianto frenante ancora più sportivi.

    Citroen DS3 Cabrio

    .

    Alla kermesse parigina la Citroen porterà la versione con tetto in tela dell’auto che ha fatto rinascere la linea “DS”: la DS3 Cabrio.
    Rispetto alla versione con il tetto fisso, la Cabrio si distingue solamente per la presenza di un tetto in tela che per scoprirsi scorre sui montanti, soluzione già vista nella 500 C.
    Lo slogan di questa vettura è “Piacere in ogni momento”: la DS3 Cabrio si presenta al pubblico mondiale con le stesse linee che hanno portato tanto successo alla versione normale.
    Rispetto a quella con tetto rigido, la Cabrio prende solo 25 kg, necessari per l’irrobustimento del telaio, i motori rimangono gli stessi (assente per il momento la versione “R”).

    Peugeot 2008

    La casa del Leone presenterà un prototipo che nelle forme anticipa la nuova SUV compatta, il cui arrivo è previsto probabilmente per l’anno prossimo. Il Concept di cui stiamo parlando è il Peugeot 2008.
    La carrozzeria presenta linee originali che però rientrano nel family feeling ultimamente intrapreso dal costruttore francese: il design della 2008 è il frutto del lavoro di tre centri stile.
    Vi sono ancora dubbi riguardo al tipo di trazione che equipaggerà il modello di serie: nella gamma Peugeot è ancora assente una “vera” trazione integrale, vi è solamente quella della 508 RXH o della 3008 Hybrid.
    Non appena arriverà sul mercato, andrà ad inserirsi nello stesso settore di Mini Countryman, Nissan Juke, Opel Mokka e Chevrolet Trax, nonché della futura Fiat 500 X.

    Renault Clio

    La quarta generazione della Renault Clio si mostra al pubblico mondiale con linee sportive: è infatti più larga e più bassa della serie precedente e dispone di uno spazio ridotto tra ruota e passaruota. Questo va tutto a vantaggio della linea generale della vettura che è più dinamica e filante e più in linea con gli stilemi dettati dalla moda attuale.
    Lo stile della nuova Clio è derivato da quello della concept DeZir, presentata nella scorsa edizione della kermesse parigina.
    La Clio 4 ha prezzi che partono da 13.500 euro ed è disponibile solamente in versione a cinque porte (sempre al Salone di Parigi 2012 verrà presentata anche la SporTour.
    Gli interni, realizzati con cura, sono spaziosi per cinque persone e dispongono di dotazioni dalla tecnologia elevata tanto quanto la sicurezza di questa vettura.

    3366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoSalone autoSalone di Parigi 2016
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI