Salone di Parigi 2014: tutte le novità esposte [FOTO e VIDEO]

Salone di Parigi 2014: tutte le novità esposte [FOTO e VIDEO]

Tantissime le novità del mondo dell'auto al Salone di Parigi 2014

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto 2015, Auto nuove, Salone auto, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento:

    Dopo la pausa estiva, tutti i riflettori saranno puntati sul Salone di Parigi edizione 2014, in programma dal 4 fino al 19 di ottobre. La kermesse francese ritorna, dopo un anno di pausa, per mostrarci tutte le ultime novità di mercato, dimostrandosi come sempre uno degli appuntamenti più importanti e seguiti di tutto l’anno per il mondo dell’automotive. Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che il Salone di Parigi si alterna al Salone di Francoforte, un anno uno un anno l’altro, sempre nello stesso periodo post-estate. L’appuntamento di quest’anno vedrà il debutto in anteprima di novità attese da anni, come ad esempio la nuova Smart, la nuova Volkswagen Passat o la nuova berlina di medie dimensioni di casa Jaguar. Andiamo a scoprire tutte le novità esposte nel dettaglio, casa per casa.

    Aston Martin

    È la “scoperta” più potente mai prodotta dalla casa quella che vediamo a Parigi, la Aston Martin V12 Vantage S roadster. Questo compito è svolto dal generoso motore V12 da 6.0 litri della serie AM28 da 573 cavalli e ben 620 Nm. Le prestazioni parlano chiarissimo, con un’accelerazione da zero a cento orari in appena 4.1 secondi e una velocità massima di 323 km/h. Dal punto di vista stilistico ripropone il tema classico sfoggiato dalla coupé. Calandra e splitter sono in fibra carbonio, mentre il cofano motore è caratterizzato da quattro griglie per evacuare il calore, accompagnate da altre due feritoie dietro ai passaruota.

    Ford

    La casa dell’Ovale Blu si sta per lanciare nel segmento dei SUV di grandi dimensioni. E lo farà con la nuova Ford Edge, che andrà a posizionarsi su di un gradino più in alto rispetto alla Ford Kuga. L’abitacolo offre spazio per 5 persone, con una lunghezza esterna che raggiunge i 4 metri e 78 centimetri. Arriverà esclusivamente con due motorizzazioni turbodiesel, entrambe abbinate alla trazione integrale: due TDCi da 2.0 litri in grado di erogare 180 e 210 cavalli, rispettivamente con 400 e 450 Nm di coppia massima.

    Hyundai

    Dopo averla già intravista al Salone di Pechino, la nuova Hyundai ix25 è esposta al Salone di Parigi 2014. Il design riesce a essere geometrico e con le giuste linee di forza per dare dinamismo all’auto. Frontale riuscito, perché la calandra a diamante si amalgama bene nel complesso e i gruppi ottici riprendono idealmente le linee sfoggiate sulla nuova Santa Fe. La lunghezza sarà di poco superiore ai 4 metri, andando a rivaleggiare con Nissan Juke e Peugeot 2008. Gli interni offrono una buona abitabilità, unita ad uno stile moderno e ad una razionalità che la renderà pratica e sfruttabile.

    Jaguar

    Jaguar XE

    La Jaguar XE andrà a dar battaglia a concorrenti come la BMW Serie 3 o la Mercedes Classe C, con un prodotto che ha le carte in regola per far bene. Lo stile è tipicamente Jaguar e con quei tratti dinamici che non possono mancare su una tre volumi di prestigio. Ma non sarà tutto stile, perchè avrà un’architettura leggerissima in alluminio capace di strappare consumi da record. Tutto nuovo anche il parco motori.

    Kia

    Kia Sorento Teaser

    Debutterà al Salone di Parigi la nuova Kia Sorento 2015, prossima generazione della celebre sport utility asiatica. L’importanza del modello è fondamentale per il marchio, dato che si tratta quasi della portabandiera del marchio su certi mercati. Basti pensare che per lo studio stilistico sono stati coinvolti un po’ tutti i centri stile di casa Kia: quello in Corea, quello in Germania e quelli negli Stati Uniti. Sarà più dinamica ed aggressiva, il tutto unito ad un maggiore spazio interno per occupanti e bagagli. Almeno da noi in Italia le motorizzazioni saranno solo turbodiesel, con un’evoluzione delle unità attuali. Non è da escludere, invece, un arrivo in un secondo momento di una variante ibrida.

    Land Rover

    A due anni dall’arrivo sul mercato la gamma di Range Rover e Range Rover Sport si concede minori aggiornamenti con il Model Year 2015. Il motore turbodiesel 4.4 SDV8 da 338 CV riceve un incremento di coppia fino a 740 Nm (+40 Nm) tra i 1.700 e i 2.300 giri. Migliorate, poi, la dotazione ed aumentate le possibilità di personalizzazione. Passando al comparto multimediale, diventano di serie sia il sistema InControl Remote che l’InControl Secure. Il primo offre la chiamata d’emergenza, una app per lo smartphone così da controllare l’auto in remoto e l’assistenza Land Rover; la seconda, invece, assicura il tracking dell’auto in caso di furto.

    Mazda

    Una grande anteprima per la casa giapponese al Salone di Parigi. Verrà, infatti, presentata la nuova Mazda 2. Stravolge i canoni tipici dell’utilitaria giapponese la nuova 2 e lo fa portando avanti il linguaggio stilistico del Kodo Design. Grazie al pianale SkyActiv e una carrozzeria alleggerita, si è riusciti a risparmiare circa 100 kg nel peso complessivo rispetto alla generazione attualmente in vendita.

    Ma non finiscono qui le sorprese tirate fuori dal cilindri della Mazda. Alla kermesse parigina debutterà anche la nuova Mazda MX-5, che sarà contraddistinta da un look più moderno e mascolino. L’ossatura della nuova MX-5, più leggera di circa 100 kg rispetto al modello oggi in vendita, che si attesta intorno ai 1150 kg, si scopre un anteriore con sospensioni raffinate, a doppio snodo, ed un posteriore Multilink. Due i propulsori per la MX-5, entrambi aspirati: un 2 litri da 165 cavalli o poco più e un più compatto 1.5 litri da circa 120 cavalli, entrambi derivati dalle unità montate sulla Mazda 3.

    Mercedes Benz

    È stata la prima a lanciarsi nel settore delle grandi coupé quattro porte, Mercedes CLS. Ed è stata la prima a riportare in auge la carrozzeria da station wagon sportiva con la CLS Shooting Brake. Adesso è tempo di restyling, un aggiornamento che solo in piccola parte va a modificare lo stile del frontale, regalando i nuovi fari Multibeam LED. Il tutto è accompagnato anche dal debutto del nuovo cambio 9 marce automatico con convertitore di coppia 9G-Tronic e di alcune novitò nella gamma motori.

    Al Salone di Parigi 2014 avrà tutti gli occhi posati addosso. La Mercedes Amg GT vestirà i panni di protagonista all’appuntamento di ottobre, non fosse altro perché oltre a sostituire la SLS, la cui produzione cesserà a maggio, lancerà il marchio di Stoccarda in un segmento tradizionalmente feudo della Porsche 911. Dotata di una lunghezza inferiore ai 4 metri e 64 centimetri, monta un nuovo motore biturbo, un otto cilindri da 4 litri di cilindrata, codice M178, accreditato di una potenza di 510 cavalli e capace di ulteriori step.

    Mini

    Arriva la nuova Mini 5 porte, pensata per quanti finora dovevano fare i conti con esigenze che mal si sposavano con l’utilitaria più sportiva, decisamente sacrificata alla voce abitabilità interna. La terza generazione si presenta con l’originale (per il marchio) carrozzeria cinque porte, che segna un aumentano delle dimensioni sensibile. Sono ben 16 i centimetri extra in lunghezza, che arriva così a 3 metri e 98 sulla Cooper. Non cambia la larghezza, mentre in altezza ci sono 11 millimetri di “aria” in più per i passeggeri. Dal punto di vista tecnico non ci sono sostanziali novità rispetto alla sua gemella a tre porte.

    Nissan

    Con la Nissan Pulsar il marchio giapponese tenta un nuovo assalto al segmento delle berline compatte, la categoria della Golf tanto per capirci. La Nissan si era concentrata su Qashqai e Juke dopo la Almera, prodotto non troppo amato dal pubblico europeo.

    Adesso ci riprova e lo fa con un nome storico, Pulsar, che sul finire degli anni Settanta era una berlina due volumi venduta sul mercato asiatico e australiano. Per quanto riguarda le dimensioni, troviamo una lunghezza di 4 metri e 38 centimetri, mentre il parco motori (tutti turbo) saranno di origine Renault.

    Opel

    Al Salone di Parigi avverrà il debutto ufficiale della nuova Opel Corsa 2014. Lo stile viene profondamente stravolto rispetto alla generazione attuale, della quale, tuttavia, manterrà il pianale, pur con opportune modifiche. In termini stilistici ci troviamo di fronte ad una decisa ispirazione dalla Adam. Parlando delle motorizzazioni disponibili, ci troviamo di fronte ad un’interessante new entry tra i benzina. Stiamo parlando del nuovo 1.0 tre cilindri turbo, offerto nelle versioni da 90 e 115 cavalli. Gli interni della Corsa 2014 sono tutti nuovi, con una plancia decisamente più moderna e di nuovo ispirata ancora una volta a quella della Adam. Migliora la qualità dei materiali e delle finiture.

    Peugeot

    È tempo di rifarsi il trucco per la Peugeot 508, che mostra l’effetto del trattamento di bellezza a Parigi. Anzitutto modifiche ai gruppi ottici, che provano a riproporre il tema ad “artigli” portato al debutto con la 308. Rinnovamento anche per la calandra, ridotta nelle dimensioni in altezza e con tre profili cromati orizzontali ai lati del Leone. Dentro, gli interni si rinnovano in nome della razionalità, portando al debutto il nuovo touch screen da 7 pollici. Arrivano anche due nuovi motori: uno è il turbo benzina 1.6 litri THP da 165 cavalli con start&stop; l’altro è il turbodiesel BlueHdi 2.0 da 150 cavalli.

    Per festeggiare i 30 anni dalla prima GTi, il Leone porta al debutto la nuova Peugeot 208 GTi 30th. Il motore, il quattro in linea turbo da 1.6 litri, guadagna 8 cavalli e raggiunge quota 208 CV, ma sono i 25 Nm di coppia aggiuntiva che segnano realmente la differenza, arrivando ad un valore di 300 Nm. Notevole la presenza del differenziale a slittamento limitato Torsen, praticamente unico modello nel segmento B a offrire tanta raffinatezza. Carreggiate ampliate di 22 millimetri all’avantreno e 16 al retrotreno, mentre l’altezza da terra è stata ridotta di 10 millimetri, il tutto completato con nuovi cerchi in lega da 18 pollici che calzano gomme Michelin Pilot Super Sport.

    Porsche

    Si mostra ufficialmente la nuova Porsche Cayenne 2015, versione restyling del SUV sportivo tedesco. A differenza di quanto accade spesso con i facelift di metà carriera, sulla Cayenne i designer hanno apportato numerosi cambiamenti stilistici, anche se alcuni di essi non si notano a prima vista. Dalla Porsche dicono che lo stile sia più affilato, merito della mascherina e del paraurti anteriori ridisegnati. Ma non finiscono qui i cambiamenti: possiamo subito accorgerci anche dei nuovi fanali anteriori. Debutta la nuova versione S E-Hybrid, definita dalla casa come la prima sport utility premium ibrida plug-in. Nuova è anche la Porsche Cayenne S 2015, che beneficia di un nuovo motore 3.6 litri biturbo benzina V6 da 420 cavalli.

    Renault

    A trent’anni dal lancio del modello originale, la Renault Espace sarà presentata in una nuova generazione al Salone parigino. È più accattivante nel look e vicina ai gusti della clientela che è indecisa tra crossover e tradizionale auto familiare con tanto spazio a bordo. Per un’auto dall’altezza generosa, era importante “allargare” visivamente l’anteriore, si spiega così il proliferare di elementi orizzontali, gruppi ottici inclusi, che assicurano il senso di auto piantata per terra. Molto ampia la vetratura, che assicura visibilità e luminosità dell’abitacolo.

    Skoda

    Skoda Fabia 2015 sketch ufficiale

    È il momento di svelarsi per la nuova Skoda Fabia 2015, terza generazione dell’utilitaria ceca. Diversamente dalle attese della prima ora, non nascerà sul pianale MQB di Volkswagen, per questioni di contenimento costi: si tratterà di uno sviluppo dell’attuale progetto. Cambierà radicalmente rispetto ad oggi nello stile, la nuova Fabia, perché se i modelli recentemente lanciati da Skoda vanno in una direzione tutta razionalità e semplicità dal profilo stilistico, la Fabia proverà a catturare altre fasce di clienti. I motori sono ereditati dalla cugina VW Polo, con unità turbo principalmente a tre cilindri.

    Smart

    Si presenta evoluta nei contenuti la nuova Smart Fortwo 2014, sia quelli del design che tecnici, proponendo un nuovo volto per un’auto che nelle sue due precedenti “vite” era in qualche modo ancorata a un filone ben preciso. Adesso sfoggia un cofano “motore” che tale non è (il propulsore è posteriore), una larghezza maggiore, interni finalmente piacevoli esteticamente e la novità del cambio manuale, mai proposto prima d’ora. A muovere la Smart ci penseranno un motore tre cilindri aspirato da 70 cavalli, mille di cilindrata (91 Nm di coppia) e il turbo benzina 0.9 litri Renault, 90 cavalli e 135 Nm di coppia.

    A Parigi ritorna anche una vecchia conoscenza, la Smart Forfour 2014. In tre metri e 49 di lunghezza c’è posto per quattro persone, oltre a un bagagliaio decisamente più spazioso che sulla Fortwo, compreso tra i 315 e i 975 litri. I motori sono esattamente gli stessi della ForTwo, mentre i prezzi si dimostrano maggiorati di 600 euro rispetto alla sorellina minore.

    Volkswagen

    Si rinnova un modello decisamente chiave per il brand Volkswagen. A Parigi viene svelata la nuova Volkswagen Passat 2014, sia in versione berlina tre volumi che station wagon. Si presenta molto diversa rispetto al passato, perché anche lei gioca con il design e prova a essere della partita nella battaglia con i brand premium, proprio a cavallo tra i segmenti D ed E. Il look è marcatamente sportivo, merito anche del cofano motore “alleggerito” dalle scalfature laterali, che originano i montanti. Realizzata a partire dal nuovo pianale MQB, mantiene inalterata la lunghezza di 4,77 metri, mentre il passo aumenta di ben 79 millimetri. Il bagagliaio cresce in capacità sulla station wagon e raggiunge i 650 litri (+47) mentre sulla berlina sono 586 i litri disponibili (+21). Novità interessanti dal punto di vista dei motori si accompagnano a nuovi interni, ancora più raffinati e curati.

    Volvo

    Dopo 12 anni di onorata carriera, la Volvo XC90 si rinnova completamente. Gli interni promettono di essere i più lussuosi mai realizzati nella storia della casa svedese, con un look minimalista e raffinato, contraddistinto da materiali di pregio e tanta tecnologia. Lo stile esterno, invece, è più sportivo ed affilato, con un look che spinge ancora più avanti il family feeling del marchio. Realizzata a partire dal nuovo pianale SPA (Scalable Product Architecture), monta nuovi propulsori dotati della tecnologia Drive-E. La dotazione di sicurezza sarò ovviamente al top, come ci si aspetta da una Volvo, mentre la scheda tecnica dovrebbe anche includere un interessante cambio automatico ad otto rapporti. Nei piani della casa c’è anche una versione ibrida.

    2825

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto 2015Auto nuoveSalone autoSalone di Parigi 2016
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI