Salone Parigi 2016: chi non ci sarà? La conta degli assenti

Salone Parigi 2016: chi non ci sarà? La conta degli assenti
da in Salone auto, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento:
    Salone Parigi 2016: chi non ci sarà? La conta degli assenti

    Il Salone di Parigi è uno degli eventi automobilistici più importanti, non solo nel mercato europeo ma anche in quello mondiale. L’edizione del 2014 (l’anno scorso come di consueto si è alternato con la kermesse di Ginevra) ha contato più di 1.2 milioni di visitatori; quest’anno saranno oltre 200 gli espositori distribuiti in otto padiglioni, quindi è lecito aspettarsi un’affluenza simile. Diverse però le Case automobilistiche che hanno annunciato la loro assenza al salone d’Oltralpe.

    La maggior parte delle rinunce all’edizione 2016 del Salone di Parigi (in programma dall’1 al 16 ottobre prossimi) arrivano da marchi di lusso. Il motivo lo possiamo trovare nell’avversità della capitale francese verso le vetture di lusso spinte da motori a combustione interna (il Sindaco parigino non molto tempo fa ha iniziato una vera e propria “battaglia” contro le auto a gasolio e recentemente ha dichiarato di voler vietare la circolazione ai veicoli con più di 19 anni).
    Alla kermesse di Parigi non saranno presenti quindi Rolls-Royce, Bugatti, Aston Martin, Lotus ed infine Bentley e Lamborghini. Per quest’ultime due l’amministratore delegato del Gruppo Volkswagen ha dichiarato che è una conseguenza del Dieselgate che ha appunto “costretto” ad evitare gli investimenti poco redditizi. Dall’Ufficio Stampa di Lamborghini fanno sapere che la stessa Casa del Toro sta rivalutando la sua futura partecipazione agli eventi automobilisti quali i Saloni dell’Auto. In Bentley invece intendono concentrarsi principalmente su eventi di nicchia, riservati al pubblico di auto di lusso.

    Matthias Muller, AD di Volkswagen AG, ha poi aggiunto: “la crisi può portare ad un’emarginazione, ma può anche segnare il punto di svolta per qualcosa di meglio, per un reale cambiamento di rotta”.

    Assenti anche Ford, Mazda e Volvo che intendono far breccia nel grande pubblico sfruttando sempre più la potenza dei mezzi di comunicazione moderna come i social media ed i blog.
    Spazio quindi a tecnologie ecocompatibili con grandi novità da parte proprio dei brand che giocano in casa (leggi Citroen, DS, Peugeot e Renault).
    A causa di queste numerose assenze è probabile però una riduzione del calendario dell’edizione 2018, questo quanto dichiarato da Le Figaro.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salone autoSalone di Parigi 2016 Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21/09/2016 17:41
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI