NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sciopero benzinai 2009: i motivi dell’astensione

Sciopero benzinai 2009: i motivi dell’astensione

In una siffatta situazione i primi a lamentarsi dei costi stellari cui potrebbero giungere i carburanti sono proprio i gestori delle aree di servizio che un po’ a sorpresa non si sono visti rinnovati gli accordi retributivi e normativi da parte delle Compagnie Petrolifere

da in Mondo auto, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Colonnina benzina

    Petrolio a meno di 69 dollari al barile e benzina che in questa bollente estate potrebbe giungere ad un euro e mezzo, paradossale, se si pensa che il costo del greggio, contrapponendosi con quanti credevano che già dallo scorso anno il petrolio potesse giungere a 200 dollari al barile, invece potrebbe continuare la discesa.

    In una siffatta situazione i primi a lamentarsi dei costi stellari cui potrebbero giungere i carburanti sono proprio i gestori delle aree di servizio che un po’ a sorpresa non si sono visti rinnovati gli accordi retributivi e normativi da parte delle Compagnie Petrolifere. D’altro canto i benzinai non nutrono neanche molta speranza di vederseli riconosciuti, fatto che arreca un ulteriore svantaggio all’intera categoria stretta da minori consumi di carburanti da parte dell’utenza, per effetto della crisi e interessati dai maggiori costi di produzione cresciuti, paradossalmente, proprio per effetto dell’aumento della benzina.

    Risultato…siamo allo sciopero dei benzinai 2009, proclamato per i giorni 8 e 9 luglio 2009, ma in Sicilia è già iniziato, cui aderiscono diverse Associazioni di categoria quali FIGISC, FEGICA e FAIB che si sono coalizzate anche contro il Governo che, a loro dire, avrebbe disatteso molti impegni. Per la cronaca c’è tuttavia da segnalare l’intervento del Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola che aveva contestato all’Unione Petrolifera il fatto che la dinamica dei prezzi dei carburanti debba seguire con maggiore incisività e tempistiche diverse l’andamento del mercato cui si riferisce, ma da parte dell’UP rispondono con estrema tranquillità; nessuna doppia velocità fra il prezzo del barile e i prezzi praticati! sarà….

    Intanto l’adesione allo sciopero dei gestori delle aree di servizio si fa serratissima, con punte che sfiorano il 93% in certe zone del Paese, al Sud l’adesione si preannuncia totale!

    374

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoPrezzo benzinaSciopero benzinai
    PIÙ POPOLARI