NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sciopero dei benzinai: il governo dei “forti”, contro un’intera categoria di lavoratori

Sciopero dei benzinai: il governo dei “forti”, contro un’intera categoria di lavoratori
da in Mondo auto, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Ammonteranno a ben 15 giorni di sciopero l'astensione voluta dai benzinai per opporsi alle liberalizzazioni decise dal governo

    Ben 15 giorni di sciopero, ancora con tempi e modalità da decidersi, è questa la forma di protesta,che è quasi senza precedenti, organizzata dai benzinai a partire da questo mese, contro le liberalizzazioni decise dal Governo..

    “Il Governo dei forti, dell’industria petrolifera, dei marchi della grande distribuzione – dicono Figisc Confcommercio e Fegica Cisl – produce un nuovo attacco, violento e ingiustificato, a una intera categoria di lavoratori”.Contro gli emendamenti del ddl Bersani i benzinai affrontano a muso duro l’intero governo, sostenendo anche che, tali emendamenti, ” azzerano qualsiasi regolamentazione sugli orari di esercizio e, soprattutto, abrogano le norme che finora avevano costretto i petrolieri ad accettare una forma di contrattazione capace di contenere il loro strapotere nei confronti dei gestori”.

    “Si tratta – spiegano – di una misura offerta ai petrolieri per consentire loro di liberamente colpire, precarizzare e schiacciare qualsiasi resistenza di una categoria già contrattualmente più debole: un vero e proprio mandato a liquidare l’unico ostacolo, l’unica voce dissonante, l’unica opposizione sociale ad un progetto che trova tutti i poteri forti coesi e fortissimamente interessati”.Mentre si aspetta il calendario completo dei giorni di astensione, si spera solo in una trattazione fra Governo e gestori, al fine di addivenire ad una ricomposizione della vicenda e nella ristabilizzazione dello stato di normalità.

    260

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoSciopero benzinai
    PIÙ POPOLARI