Salone di Parigi 2016

Scooter più brutti al mondo, la classifica [FOTO]

Scooter più brutti al mondo, la classifica [FOTO]
da in Classifiche moto, Curiosità Moto, Scooter
Ultimo aggiornamento: Martedì 30/06/2015 15:34

    Una classifica dei 5 scooter più brutti al mondo ci è sembrata doverosa, in mezzo al marasma di linee filanti che negli ultimi anni si stanno succedendo con discreto successo. Eppure gli scivoloni “storici” sono stati diversi, con designer prima e case produttrici poi che non sono riusciti a guardare più avanti del proprio naso e capire il flop al quale sarebbero andati incontro.

    Honda Zoomer 50 angolo anteriore

    Honda Zoomer 50 è uno degli scooter probabilmente più pratici ed economici che si siano mai visti in circolazione: un tubolare con uno scudo avanti ed un paio di fari. Guadagna però il quinto posto della nostra classifica perchè a dirla tutta il design non è stato dei migliori sfornati dal brand. Spoglio, basso, tozzo e con due fari che sembrano due grandi occhi a palla, di certo non ispira velocità…..ma almeno la simpatia sì.

    Piaggio Cosa rossa e bianca

    Qui torniamo indietro di diversi decenni, all’epoca in cui venne presentata la Piaggio Cosa. Una specie di Vespa con il faro posteriore nettamente più allungato (sulla verticale) e piatto, con il parafango anteriore a punta le classiche bombature laterali abbastanza ingombranti. Guadagna il quarto posto perchè, a dirla tutta, non è proprio un esempio di design riuscito ai massimi livelli, anzi….

    Honda CN 250 su strada

    Ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo della nostra classifica di pensa lo scooter Honda CN 250. Ingombrante quanto difficile da interpretare, esteticamente, parlando, ha venduto esemplari nonostante il grande parafango anteriore a punta fosse fuso con lo scudo ed inglobasse una sorta di presa d’aria, mentre al posteriore la ruota è semicoperta da una carena laterale squadrata e tozza.

    Heinkel Tourist con panorama

    L’Heinkel Tourist è uno scooter prodotto dal 1953 al 1965 dalla Heinkel Flugzeugwerke. Lo scudo anteriore è a semicono perchè ingloba al suo interno il parafango, e la linea viene spezzata solo dal faro tondo che sembra essere stato poggiato lì per un caso. Nonostante l’estetica a nostro parere non riuscita ed un prezzo anche piuttosto alto (più della Piaggio Vespa, ad esempio), ne sono stati venduti oltre centomila.

    Salsbury Scooter Model 85 angolo anteriore

    Il Salsbury Scooter Model 85 venne prodotto e venduto in meno di mille unità tra il 1947 ed il 1950. Si presenta con forma a barchetta, dotato di scudo tozzo a forma di goccia e retrotreno con carena che termina a punta, sulla quale troneggia il fanale dello stop che più che altro sembra una sporgenza. Monoposto, doveva garantire un prezzo d’attacco basse e spostamenti economici per i cittadini. Primo posto per lui, complimenti!

    640

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI