Senza auto il sabato: così in Cina

da , il

    In Cina il sabato senz'auto

    In Cina si torna indietro, almeno un solo giorno alla settimana, il sabato e si liberano dallo smog e dal traffico veicolare, quasi 110 città, dove sarà vietato circolare in auto.

    Lo rende noto il giornale “China Daily” che coglie l’occasione, anche, nel far ritrovare ai cinesi il piacere di lunghe passeggiate in bici o a piedi. Insomma, una sorta di rivoluzione al contrario, rispetto a quella recente che ha visto il Paese della Grande Tigre motorizzarsi a più non posso e che ora induce la popolazione ad utilizzare, oltretutto, i mezzi pubblici, stante la qualità dell’aria di quella nazione.

    Ciò, urta la sensibilità dei cinesi, ben presto abituatisi alle quattro ruote, visto che si è registrato un incremento di auto, da un anno ad un altro, del 32,7%, tuttavia il governo non si perde d’animo, avendo i metodi di persuasione, per giungere agli obiettivi prefissi, non troppo democratici e, così, volente o nolente, la popolazione sarà costretta, per un giorno alla settimana, a lasciare l’auto in garage, segno evidente che la motorizzazione di massa, piace a tutti, ma non tutti sono in grado di limitare i danni ambientali che questa comporta, posto che esista qualcuno al mondo che sia riuscito a conciliare l’auto con l’ambiente.