Motor Show Bologna 2016

Sesso in auto: le buone abitudini da seguire

Sesso in auto: le buone abitudini da seguire

    Oggi parliamo di: Sesso in auto! Si narrano mirabolanti azioni e fantastiche evoluzioni al bar con gli amici (e le amiche), ma spesso ci si ritrova a scherzare più del solito ed a raccontare aneddoti curiosi e stravaganti. Di cosa parliamo? Semplice e pratica comune: il sesso in auto. Alzi la mano chi non ha mai provato e nemmeno ci abbia mai pensato! Molto adolescenziale come situazione, ma ad ogni modo l’auto resta sempre un evergreen anche per le coppie più datate ed avaanti con l’età. Ma cosa c’è da sapere? Qualche utile consiglio forse è meglio darlo…..

    Titolo che magari potrebbe trarvi in inganno, eppure un consiglio è proprio questo, dato che scegliere il proprio nido d’amore non è facile e richiede una conoscenza capillare della zona. Lì, no lì, o forse è meglio lì….andate dritti alla meta, immaginate un posto preciso che sia sufficientemente isolato ma che non vi esponga a pericoli di sorta, ma soprattutto non perdete tempo, perchè a meno di un interesse a ritardare l’amplesso il tempo è tiranno e, se non mantenuto vivo, potrebbe spegnere il desiderio.

    Qui non si tratta di chiudere la chiusura centralizzata, ma proprio di chiudere le portiere. Ricordate che non sempre è una buona idea restare in piedi fuori dall’auto, con la donna all’interno, durante l’amplesso: i porte aperte lasciateli ai concessionari che la strada è di tutti, e magari non tutti avrebbero il piacere di scoprirvi. E poi c’è la privacy.

    E’ lì, immancabile e sempre pronto a darvi fastidio. Oggetto di fantasie per alcuni, antipatico accessorio per altri, è il freno a mano. Certo, le auto più moderne lo hanno elettronico, e di certo un pulsantino non vi darà particolari noie in “quei” momenti, ma cosa fare se la sua presenza rende difficoltoso il passaggio da un sedile all’altro? Il divanetto posteriore potrebbe risolvere i vostri problemi……..di certo non avete pensato di abbassarlo e lasciare solo la marcia inserita, vero?

    Probabilmente chi ha proposto e commercializzato i sedili in pelle non aveva un buon rapporto con il sesso su quattro ruote. Un rapporto fa sudare, e di certo non è una bella esperienza avere dei sedili che perdono completamente aderenza e magari vi fanno scivolare la mano o la gamba. Quella di appoggio. Proprio quando siete all’apice dell’atto. Bocciati!

    Ci sono auto e auto, come ci sono persone e persone, come ci sono istinti e istinti. Ma l’auto è l’unica di questo elenco ad avere una certa oggettività: lo spazio interno. Se siete alti 2 metri e pensate di andare comodi in una Matiz forse non è il caso di cominciare. Diverso il discorso se il contorsionismo è una delle vostre fantasie: in quel caso potrebbe andar bene anche il bagagliaio.

    “Amore aspetta, non vedo nulla!”. A meno di trovarvi nel deserto con il sole bello alto, la notte è compagna degli amanti, ma la notte vi priva della vista (sapete, è buio!). Se per alcuni di voi la situazione potrebbe essere interessante, per altri la completa assenza di luce in momenti topici potrebbe portare ad un effetto completamente opposto. Buoni! Fermi! Non accendetela se non strettamente necessario: soprattutto per l’uomo la vista è amica stretta del desiderio, ma ricordate che siete in un ambiente aperto e non dovete attirare l’attenzione. Ah, se la vostra radio ha di quei display grossi è considerata sufficientemente luminosa. E poi basta con ‘sta radio, si perde atmosfera!

    679

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI