NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sesso in auto: le migliori per fare l’amore [FOTO]

Sesso in auto: le migliori per fare l’amore [FOTO]
da in Auto nuove, Curiosità Auto, Fiat, Lancia, Renault, Skoda, Toyota, Volkswagen
Ultimo aggiornamento: Martedì 17/02/2015 12:49

    Oggi parliamo delle auto migliori per fare l’amore. Quando è giunto il momento di comprare una nuova auto, i parametri che si possono valutare sono i più svariati: c’è chi guarda principalmente all’estetica, chi valuta la qualità dei materiali e delle finiture, chi cerca un motore prestazionale, chi vuole un’auto dai bassi costi di gestione o altro ancora. La lista potrebbe continuare all’infinito, ma al di là dei fattori più classici che ci influenzano nella scelta della nostra prossima vettura, perchè non tenere conto anche della spaziosità o comunque della comodità a far sesso al suo interno? Magari non ne avremo fatto parola in giro, ma forse il pensiero è passato per qualche istante anche a questo argomento: la nuova auto ci permetterà di andare in camporella? Sarà il caldo dell’estate inoltrata, ma abbiamo pensato di stilare una simpatica classifica di quelle che, a nostro giudizio, sono le auto più indicate a questi particolari…scopi.

    Citycar: Fiat Panda

    “Italians do it better”, si dice. Diciamo che per appartarsi la citycar è probabilmente la tipologia di auto meno indicata, per via del suo spazio interno ridotto a causa delle dimensioni esterne a prova di città. Tuttavia a nostro avviso una buona scelta potrebbe essere la Fiat Panda che, nonostante sia lunga appena 365 centimetri, vanta una buona spaziosità per la zona anteriore dell’abitacolo, quasi da vettura di categoria superiore. Dovrete scordarvi, però, di stare comodi sul sedile posteriore!

    Utilitarie: Toyota Yaris

    Il piccolo genio si dimostra furbo anche in questo. Infatti la Toyota Yaris è probabilmente la vettura più spaziosa della sua categoria in rapporto alle dimensioni esterne, vantando un’abitabilità davvero invidiabile. Piccola fuori, ma spaziosa dentro come un’auto lunga anche decine di cm in più. Anche in questo caso la parte anteriore dell’abitacolo è quella più indicata per fare l’amore, ma anche il divanetto posteriore non è poi così claustrofobico.

    Berline compatte: Volkswagen Golf

    Saliamo di categoria per arrivare al segmento C, quello dove la Volkswagen Golf la fa da padrone. Regina delle vendite, la Golf è un’auto che, nonostante sia un po’ meno lunga rispetto alla media della classe, vanta un abbondante spazio interno, sia davanti che dietro. E se per caso dovessero scapparvi delle mosse inconsulte durante l’atto in sé, non disperate. Grazie agli assemblaggi curati “alla tedesca” non c’è pericolo di rovinare gli interni!

    Berline: Skoda Octavia

    Recente di lancio, la Skoda Octavia di terza generazione non è solo più bella e curata rispetto al modello uscente, ma è anche più spaziosa. Ci si accorge velocemente che l’interno è veramente accogliente e spazioso, sia che ci si accomodi davanti, sia che si prenda posto sul divanetto posteriore. All’anteriore dobbiamo solo segnalare la presenza dell’ingombrante tunnel centrale con bracciolo, ma le poltrone sono comunque molto ampie e comfortevoli!

    Station wagon: Volkswagen Passat

    Diciamo che con una qualsiasi station wagon di fascia alta non si sbaglia mai, dato che lo spazio interno in ogni caso è sempre abbondante. Con questo genere di vetture si può anche sperimentare una variante rispetto alle auto citate in precedenza: con le familiari si può anche ricavare uno spazio, quasi degno di un letto matrimoniale, abbassando i sedili posteriori. Sarà, poi, importante scegliere auto che non abbiano un gradino una volta abbassato lo schienale posteriore. Noi abbiamo pensato alla VW Passat perchè, oltre a creare un vano completamente piatto, ha il fondo rivestito in morbida moquette, capace di offrire il giusto comfort in certe situazioni…

    SUV: Toyota RAV4

    Per quanto riguarda le sport utility diciamo che possono valere bene o male le stesse considerazioni delle station wagon. In linea di massima sono vetture spaziose ed accoglienti, anche se alcune potrebbero avere alcuni problemi, come ad esempio i rigonfiamenti relativi ai passaruota molto pronunciati nella zona del vano bagagli, oppure uno scomodo scalino che si crea abbattendo gli schienali dietro. Noi abbiamo scelto la Toyota RAV4 proprio per questa ragione, dato che molte concorrenti dirette hanno lo scalino all’atto pratico (Honda CR-V o Ford Kuga, tanto per fare due nomi di concorrenti dirette).

    Monovolume: Renault Espace

    La Renault Espace è stata la prima monovolume e si dimostra anche la più versatile secondo noi. Il modello attuale, nonostante abbia i suoi anni, da ancora filo da torcere alle dirette concorrenti. L’interno è completamente configurabile a piacere, con 7 poltrone indipendenti, scorrevoli, reclinabili e, quelle posteriori, persino rimovibili. Togliendo tutti i sedili posteriori si crea praticamente lo stesso vano di carico di un furgone. A questo va aggiunta la comodità delle poltrone anteriori. Insomma: potrete davvero dar libero sfogo alla vostra fantasia, ma attenzione! Non dimenticate di ordinarla con i vetri oscurati, non si sa mai…

    Multispazio: Fiat Doblò

    Spazioso e relativamente economico, il Fiat Doblò ha uno spazio interno davvero immenso, anche se le i sedili non sono proprio il top della comodità. Ma del resto non si può pretendere il lusso da un mezzo che deriva, comunque, da un veicolo commerciale. Il vano di carico, abbattendo i sedili posteriori, è praticamente un monolocale.

    Cabrio: Lancia Flavia

    Criticata da tanti, noi abbiamo capito qual è il vero punto di forza dell’italo americana! Si tratta probabilmente della migliore scoperta per i momenti di intimità! Se il luogo è sufficientemente appartato per la camporella, perchè non concedersi il piacere del plen air? La Lancia Flavia è abbastanza spaziosa nella parte anteriore, molto meno in quella posteriore, ma del resto è un difetto comune della categoria. Un vantaggio non indifferente, però, riguarda il tunnel centrale poco ingombrante.

    1067

    PIÙ POPOLARI