Sette marchi giapponesi condannati al risarcimento della popolazione

da , il

    In Giappone sette note marche giapponesi sono state condannate da un tribunale a risarcire più di 500 persone ammalate di inquinamento da gasolio

    Anche le Case automobilistiche possono essere condannate quando si macchiano di reati contro la collettività, è quanto accaduto in Giappone, dove sette Case automobilistiche nazionali si sono viste costrette a risarcire le vittime dell?inquinamento derivato dalle proprie autovetture alimentate a gasolio.

    Lo ha deciso una sentenza di un tribunale del Sol Levante, condannando, dopo un processo durato 11 mesi, la Toyota, la Nissan, la Nissan diesel, la Mitsubishi, la Mazda, l?Isuzu e la HINO, colpevoli di aver provocato, nel tempo, diverse malattie respiratorie, alcune anche gravi alla popolazione.

    Il risarcimento per le vittime è stato pari a 7,4 milioni di euro da corrispondere, in equa misura, a 520 cittadini che han fatto causa alle Case automobilistiche a seguito dei malanni accusati, così come, 20,4 milioni di euro, verranno ulteriormente versati dagli storici marchi, per rilanciare progetti di studio volti ad aiutare i malati di asma.