Shell Ecomarathon: con 1 litro di benzina si è viaggiato per oltre tremila chilometri

Shell Ecomarathon: con 1 litro di benzina si è viaggiato per oltre tremila chilometri

Forse una mano ad uscire dalla schiavitù del petrolio potrebbero darcela i giovani studenti di tutta Europa

da in Auto Ecologiche, Auto nuove, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Shell Ecomarathon

    Come ogni anno ed è così da ben 23 anni si registra una singolare competizione il cui unico scopo è quello di riportare all’opinione pubblica, mai come in questo momento, per’altro, l’attenzione verso l’ambiente e dunque verso quei veicoli ad impatto ambientale prossimo allo zero; parliamo della ShellEcomarathon che anche quest’anno ha visto premiati studenti di istituti tecnici, licei ed università di tutta Europa che hanno semplicemente compilato una scheda di iscrizione all’apposito sito della Shell e poi sono stati chiamati per dare sfoggio alle loro invenzioni.

    E, proprio a stigmatizzare come anche l’Italia non abbia nulla da invidiare alle altre nazioni in fatto di attenzione verso l’ambiente, almeno in questo particolare ambito, c’è da registrare la partecipazione alla particolare rassegna di ben sette equipaggi italiani che, insieme ai loro corrispettivi provenienti dalle altre Nazioni, son partiti dal circuito di Armagnac in Francia coi propri mezzi che, ricordiamo, tutti ecologici senza alcuna limitazione di design, prestazioni o quant’altro.

    Il risultato è stato anche quest’anno l’aver assistito ad una carrellata di veicoli strani, alcuni davvero strambi ma tutti quanto mai ecologici al massimo dove a far da padrone erano sistemi di energia alternativa, derivante, ad esempio, dall’utilizzo dell’energia solare grazie a degli appositi pannelli, così come non sono mancati prototipi ad idrogeno o con carburanti alternativi.

    Degno di attenzione è stato il veicolo realizzato dagli studenti dell’Istituto Bucci di Faenza che hanno messo in evidenza il proprio mezzo marciante con un diesel sintetico derivato dal metano, fatto importante perché escluderebbe il petrolio nei processi di derivazione.

    Analoga importanza è stata anche data ai ragazzi del liceo Ferrari di Maranello, quest’ultimi trionfanti, hanno viaggiato per ben 60 chilometri con un bicchiere d’acqua utilizzando sistemi fuell cell.

    Tuttavia a vincere la gara, campanilismo a parte, è stato un equipaggio proveniente da un liceo francese, che ha presentato un bizzarro veicolo capace di percorrere 3.383 chilometri con 1 solo litro di benzina. Vincitori a parte, un plauso va a tutti questi moderni “Archimede”.

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto nuoveMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI