Si presenta all’esame di guida ubriaco fradicio e finisce con l’auto nella caserma della Polizia

da , il

    Si presenta all’esame di guida ubriaco fradicio e finisce con l’auto nella caserma della Polizia

    Che la guida in stato di ebbrezza sia una piaga sociale non ci sono dubbi, ma che ancor prima di prendere la patente e nel tentativo di conseguirla si alzi il gomito al punto di non poter guidare è proprio il colmo.

    Eppure, questo è ciò che è avvenuto ad un giovane tedesco che, presentatosi puntuale all’esame di guida, è giunto all’appuntamento già abbastanza alticcio, visto che il suo alito carico di alcol era percettibile a metri di distanza.

    Ma neanche questo bastava per distogliere l’esaminando dal sottoporsi all’esame , anzi, insisteva con l’esaminatore affinché questo si decidesse a portarlo a termine; solo l’accortezza dell’esaminatore, avendo visto quanto incerta e confusa fosse la guida del giovane, riusciva, con un sotterfugio, a mettere fine alla prova, conducendo il giovane presso il piazzale della stazione della Polizia, a insaputa dello stesso, dove lo stesso veniva sottoposto all’alcoltest, risultato abbondantissimamente positivo.

    Risultato: Non potendogli togliere punti dalla patente, posto che in Germania esista anche questa misura, per il semplice fatto che l’aspirante patentato il documento non l’aveva ancora conseguito, lo stesso è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, con la conseguenza di impedirgli di conseguirla nel breve periodo. Ma una domanda nasce spontanea: perché non applicare le stesse misure all’esaminatore che, nonostante si fosse accorto della guida pericolosa del suo allievo, non gli ha impedito lo stesso di guidare?