Sicurezza Stradale: il pericolo lo vedi su Internet

Un modo nuovo, sfruttando per’altro la tecnologia, per segnalare pericoli e condizioni che mettano a rischio la sicurezza stradale e la propria e la altrui incolumità è quella messa a punto dall'ADOC, l’importante Associazione dei Consumatori

da , il

    Sicurezza Stradale

    Un modo nuovo, sfruttando per?altro la tecnologia, per segnalare pericoli e condizioni che mettano a rischio la sicurezza stradale e la propria e la altrui incolumità è quella messa a punto dall?Adoc, l?importante Associazione dei Consumatori, col nome di ? Black Point ?.

    Dunque si farà riferimento ad un?apposita mappa che indicherà dettagliatamente le situazioni pericolose, ad esempio, dovute da una strada dissestata, un incrocio mal segnalato oppure un passaggio pedonale non adeguatamente illuminato.

    Black Point è visibile in apposito sito internet dell?Adoc dove chiunque vi entri può conoscere nel dettaglio le località e le zone pericolose della sua città o di quelle zone ove si rechi, ciò per contrastare l’emergenza sicurezza stradale – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – è gravissimo che in un anno siano raddoppiati gli episodi di pirateria stradale ed è assolutamente intollerabile che una volta su due la vittima è un pedone o un ciclista”. I punti pericolosi indicati dagli utenti resteranno visibili per alcuni giorni.

    “L’Adoc – prosegue Pileri – provvederà a sua volta ad inoltrare le segnalazioni pervenute alle autorità competenti, mentre i visitatori del nostro sito potranno prendere visione dei posti pericolosi. Siamo fermamente convinti che, grazie all’apporto di tutti, alcuni incidenti potranno essere evitati in tempo. Ma anche gli enti locali devono operare uno sforzo”. Per l’associazione servono infatti un piano di revisione delle strisce pedonali, una maggiore illuminazione e il ripristino della segnaletica di dare precedenza ai pedoni.