Sicurezza stradale: l’iniziativa “Lo Spot per la Vita “

Sicurezza stradale: l’iniziativa “Lo Spot per la Vita “

Il concorso di cui allo spot appena accennato rientra in un più ampio programma all’interno del progetto “Guida sicura

da in Associazioni Consumatori, Incidenti Auto, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    incidente

    Vuoi vedere che finalmente riusciamo a portare anche nelle scuole un po’ di educazione stradale, così come invocato da sempre da tanti? Forse si, anche se fino adesso tale iniziativa è stata intrapresa per lo più dai privati, leggesi, Associazione dei Consumatori e non ci risulta che le Istituzioni pubbliche si muovano alla stessa velocità dei privati e questo assume i caratteri dell’assurdità se si pensa al numero cospicuo di morti per incidenti della strada in totale antitesi con le regole della Sicurezza Stradale.

    L’iniziativa di Adiconsum riguarda l’iniziativa “ Lo spot per la vita” , una campagna di pubblica utilità che è rivolta per lo più ai giovani, tant’è che possono partecipare tutte le scuole secondarie di I e II grado, che prevede la realizzazione – da parte dei giovani dagli 11 ai 26 anni – di uno spot o di un videoclip sul tema della sicurezza stradale. I primi tre classificati, selezionati da una giuria di esperti, si aggiudicheranno rispettivamente premi per 1.200, 1.000 e 800 euro.

    Il concorso di cui allo spot appena accennato rientra in un più ampio programma all’interno del progetto “Guida sicura. Un patto per i giovani”, promosso da Adiconsum, in collaborazione con Anvu (Associazione Polizia Locale d’Italia) e realizzato con il contributo dell’Ania Fondazione per la sicurezza stradale.

    Cosa dunque prevede tale iniziativa? Si comincia con incontri nelle scuole di Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania, una guida e tre brochure da distribuire gratuitamente. Gratuita è anche la partecipazione al concorso, il cui regolamento è disponibile sul sito dell’Adiconsum. I lavori dovranno pervenire entro il 30 settembre 2010.

    297

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriIncidenti AutoMondo autoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI