Skoda Rapid 2013: prezzo, dimensioni e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

Skoda Rapid 2013: prezzo, dimensioni e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Skoda Rapid: dimensioni, bagagliaio e motori

Skoda Rapid ha fatto il suo debutto ormai da un anno nel nostro mercato. Fa parte del segmento delle berline tre volumi compatte, un segmento non proprio molto apprezzato in Italia. Skoda Rapid ha dimensioni sono di 448 centimetri di lunghezza, 171 di larghezza per un’altezza di 146 centimetri. L’omologazione è di cinque posti per tutte le versioni. Il bagagliaio vanta di una minima capacità di carico di 550 litri ed abbattendo gli schienali si arriva a 1490 litri di capacità massima. Le motorizzazioni previste in lisitno sono i 1.2 da 75, 86 e 105 cavalli, altrimenti i 1.4 da 122 cavalli per quanto riguarda i benzina. I diesel invece sono disponibili nelle cilindrate 1.6 con potenze di 105 cavalli. Se avesse avuto maggior successo sul fronte vendite sicuramente ad oggi avremo avuto in listino anche motorizzazioni con doppia alimentazione benzina e Gpl.

FacebookTwitter

Attenzione al nome. C’è chi ricorderà la coupé prodotta tra il 1984 e il 1990, per fortuna la Skoda Rapid 2012 è tutt’altra cosa. A partire dalla carrozzeria, che diventa quella di una tranquilla berlina tre volumi di segmento C. Poi, perché introduce il nuovo corso stilistico in casa Skoda, che ritroveremo sulla prossima Skoda Fabia. E la parola d’ordine negli stilemi del marchio è: semplicità. Aggressivo, quello sì, il prezzo: si parte da 13.990 euro.
Semplicità nelle forme, nelle superfici, unita alla razionalità di un’auto che punta a essere l’alternativa di qualità e buon prezzo alle medie da famiglia.

Skoda Rapid

  • Rapid 2012
  • bianca
  • dallalto
  • dietro
  • famiglia

Misura 4 metri e 48 centimetri, appena una decina in meno rispetto alla Octavia, la Skoda Rapid, con una larghezza di 170 cm (-7 cm rispetto Octavia; ndr). Tra i punti forti della nuova berlina anche un bagagliaio molto capiente, che raggiunge quota 550 litri. Il passo da 2 metri e 60 garantisce spazio a sufficienza per le gambe dei passeggeri posteriori, con un’abitabilità che dovrebbe poter ospitare 5 adulti senza troppe difficoltà.
La “prima” europea la ricordiamo al Salone dell’auto di Parigi 2012, dopo che i cinesi l’hanno scoperta all’ultimo Salone dell’auto di Pechino seppur ancora con il nome da concept MissionL.
Quattro motori benzina e due diesel: si parte con il motore 1.2 litri aspirato 3 cilindri da 75 cavalli e 112 Nm di coppia massima: forse leggermente sottodimensionato per la stazza della Rapid, pur sempre berlina da 4 metri e 50. Una scelta da valutare nell’ottica del contenimento del prezzo d’attacco. Maggior credito merita il motore 1.2 Tsi da 86 cavalli e 160 Nm di coppia, che nelle previsioni di Skoda rappresenterà il 29% della richiesta sul mercato italiano. Lo stesso propulsore turbo avrà uno step superiore di potenza, toccando i 105 cavalli e 175 Nm, con la peculiarità del cambio manuale 6 marce, mentre gli altri due motori 1.2 litri monteranno un 5 marce.

Al top dell’offerta benzina, almeno al lancio, si colloca l’1.4 Tsi da 122 cavalli e 200 Nm di coppia, abbinato al cambio doppia frizione robotizzato Dsg 7 marce.
Le varianti a gasolio saranno entrambe 1.6 litri quattro cilindri, il Cr Tdi 105 cavalli (250 Nm coppia) con cambio 5 marce, e il Tdi 90 cavalli, sia con il cambio manuale 5 marce che con il Dsg 7 marce. Il marchio ceco prevede per il millesei da 90 cavalli con cambio manuale richieste pari al 24% sul totale delle Rapid vendute: si posiziona immediatamente dopo il milledue turbo benzina da 86 cv.
Infine, sarà presente anche in versione GreenTec la Rapid 1.6 Tdi 90, allestimento contraddistinto da pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, sistema di recupero dell’energia in frenata e start&stop. I consumi si attestano sui 3.9 litri/100 km nel ciclo misto, pari a 104 g/km di Co2.

Skoda Rapid, prezzo
La Skoda Rapid ha svelato finalmente i listini ufficiali. Si partirà da 13.990 euro per il modello base con il motore 1.2 aspirato da 75 cavalli. Più brioso il milledue Tsi da 86 cavalli, a partire da 15.350 euro, e la variante da 105 cavalli (16.050 euro). Il top di gamma per ora a benzina sarà l’1.4 Tsi da 122 cavalli con cambio Dsg, a partire da 18.450 euro, mentre l’offerta diesel avrà un attacco a 18.150 euro (1.6 Tdi Cr 105 cavalli).

Tre gli allestimenti: Active, Ambition ed Elegance. I dispositivi di sicurezza attiva come Esp, ripartitore della forza frenante, controllo di trazione sono di serie già dalla Active, al pari degli airbag per la testa e quelli laterali. Sul piano comfort, climatizzatore, sedile del guidatore regolabile in altezza, vetri atermici sono inclusi nell’allestimento base.
Il livello intermedio Ambition si differenzia per l’aggiunta del clacson bitonale, della chiusura centralizzata con telecomando, fari fendinebbia, radio Blues con lettore CD e MP3, specchietti retrovisori riscaldabili e regolabili elettricamente. Questo allestimento è previsto catalizzerà le richieste del 55% della clientela. Infine, al top di gamma si posizione la Rapid Elegance, che offre in più rispetto alla Ambition l’antifurto sonoro, gli alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, i cerchi in lega da 16″ Dione, i sensori di parcheggio posteriori, radio Swing con lettore CD e MP3, 6 altoparlanti, sedili conducente e passeggero anteriore regolabili in altezza, volante multifunzione.

Arriva la StylePlus

Skoda Rapid StylePlus al Salone di Francoforte 2013

  • La nuova Skoda Rapid StylePlus
  • Sarà presente al Salone di Francoforte

Sfruttando l’allestimento Ambition, la Skoda presenta anche la StylePlus, la versione più sportiva e frizzante. Verrà esposta per la prima volta al Salone di Francoforte 2013, e presenta alcune diversità con la versione normale dal punto di vista estetico, con specchietti nero lucido, cerchi in lega da 17 pollici, e diverse colorazioni disponibili. Di foto per ora poco, ne avremo di più dopo il salone tedesco.

Nuovi stilemi per Skoda
Dà l’idea di auto consistente e razionale la Skoda Rapid. Gran parte di queste impressioni sono da attribuire al design, con un frontale tracciato in senso orizzontale. La calandra occupa gran parte del muso, con i listelli verticali che smorzano la sensazione di ampiezza dell’auto. Gruppi ottici semplici, tratti che tendono a essere squadrati, con il paraurti che segue la stessa impostazione.

Skoda Rapid, posteriore

Il cofano è stato pensato con delle nervature longitudinali, mentre la fiancata – pur mantenendo un aspetto sobrio – si concede diverse scalfature, come quella che collega i fari anteriori con quelli posteriori. Un po’ troppo anonima la linea di cintura, con la cornice dei finestrini: si sarebbero potute trovare soluzioni più moderne, in particolare per il terzo vetro posteriore. La coda ospita un lunotto ampio, mentre il volume del bagagliaio ha dimensioni contenute. Gruppi ottici spigolosi, ospitati da superfici scavate che danno vita alla soglia d’accesso del bagagliaio.
La Rapid è l’ennesima applicazione della piattaforma modulare Mqb, che consente a Volkswagen e ai marchi satellite di sfornare novità a ripetizione occupando ogni fascia di mercato rimasta scoperta.

1009

Vedi anche:

Peugeot Exalt al Salone di Pechino

Guarda il video della nuova Peugeot Exalt, la nuova elegante coupé che verrà svelata per la prima volta dal vivo al prossimo salone dell'auto di Pechino. Siamo di fronte ad un bellissimo concept, che riprende in diversi dettagli quello famoso della casa del Leone di nome Onyx di qualche tempo fa.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 09/07/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici