Skoda Rapid, foto spia della nuova berlina compatta

da , il

    Oramai non manca più molto alla presentazione definitiva della nuova berlina compatta a tre volumi della casa ceca: a giudicare dalle foto spia, la Skoda Rapid è in una fase molto avanzata del suo sviluppo. Infatti le immagini, scattate e pubblicate dai colleghi di Carscoop, mostrano una Rapid veramente poco camuffata alle prese con una sessione di test sul mitico circuito del Nurburgring Nordschleife. Il debutto ufficiale, tuttavia, dovrebbe essere fissato per il Salone di Parigi 2012, dopo l’estate, mentre l’arrivo nei concessionari avverrà a fine anno. Il posizionamento in gamma della nuova Skoda Rapid è un po’ complesso: le dimensioni dovrebbero essere abbastanza intermedie, tanto da renderla una via di mezzo tra l’utilitaria Fabia e la berlina Octavia. Non è detto che l’arrivo sul mercato della nuova Rapid possa segnare il pensionamento della Octavia in attesa del nuovo modello di quest’ultima. Solo una premessa, prima di continuare: non lasciatevi trarre in inganno, perchè in questo caso stiamo parlando della versione europea della berlina Skoda Rapid, che era già stata presentata nella versione per i mercati emergenti. Le due auto avranno molto poco in comune.

    La nuova Skoda Rapid è sostanzialmente la versione di serie della concept car MissionL vista al Salone di Francoforte 2011. Lo stile, infatti, ricalcherà in modo abbastanza fedele quello del prototipo: nonostante le piccole camuffature ai gruppi ottici, dalle foto spia possiamo notare come la nuova vettura segni un bel cambiamento rispetto al precedente family feeling della casa ceca. I fari anteriori sono camuffati per sembrare quelli di una normale Fabia, tuttavia sulla versione definitiva saranno aggressivi e squadrati, proprio come sulla MissionL: anche il paraurti avrà un’unica presa d’aria inferiore a sviluppo orizzontale, sapientemente nascosta da quelli della Skoda sul muletto. La fiancata è abbastanza semplice, mentre passando al posteriore troviamo che anche in questo caso sono state adottate delle leggere camuffature. In particolare i gruppi ottici sono stati nascosti per sembrare quelli di una normalissima Skoda Octavia, in realtà questo è stato necessario per nascondere la forma definitiva, che sarà praticamente identica a quella dei fanali della MissionL. Nascosta anche la porzione inferiore dello scudo paraurti posteriore, che sulla versione definitiva sarà nero e non in tinta.

    Parlando di dimensioni, la nuova Skoda Rapid sarà lunga 4,50 metri circa, con un passo di 260 cm. Sotto al cofano monterà, come sempre, motori diesel e benzina di origine Volkswagen ed anche all’interno si farà apprezzare per una cura dei particolari ‘alla tedesca’. Il prezzo, infine, non sarà particolarmente elevato, com’è da tradizione Skoda: tuttavia non abbiamo ancora cifre definitive.