Skoda RS: si festeggiano 40 anni di auto sportive [FOTO]

Lo sapevate che quest'anno si festeggiano i 40 anni delle Skoda RS? Tutto nasceva nel 1974

da , il

    Il marchio Skoda non gode della giusta attenzione, specialmente in Italia. La si considera una casa che fa auto abbastanza noiose, ma dotate di un conveniente rapporto qualità prezzo. In realtà è abbastanza riduttivo: in questo articolo vogliamo celebrare la storia delle auto sportive, quelle contraddistinte dalle due lettere RS. Ultimamente i modelli Erreesse si sono distinti come versioni sportive di auto di serie, ma basta tornare indietro di qualche anno per accorgerci che in passato erano delle vere e proprie auto da gara. La storia delle Skoda RS nasce nel lontano 1974, quando il costruttore ceco presentò le sue 180 RS e 200 RS. Quelle due lettere finali nel nome stavano ad indicare Rally Sport, ovvero l’impegno di Skoda nel motorsport nato proprio nel giugno di quell’anno.

    Le auto del team Skoda Rally rappresentavano l’ingresso del marchio all’interno della massima classe dei rally all’epoca. La 200 RS era dotata di un motore 2.0 litri da 163 cavalli con trasmissione di origine Porsche, quanto bastava per farle raggiungere i 210 km/h e rivaleggiare con auto del calibro della Alpine A 110.

    Nel 1975 viene realizzato un’altro modello da competizione, la Skoda 130 RS, che sarebbe diventata una delle auto da gara di maggior successo a quei tempi. Tra i suoi successi, che le valsero il nomignolo di “Porsche dell’est”, si può ricordare la vittoria del Rally di Monte Carlo nel 1977 all’interno della categoria 1.300 cc o il primo posto alla European Touring Car Championship nek 1981. Questo modello era spinto da un 1.3 litri quattro cilindri da ben 140 cavalli di potenza con carburatori Weber, con una velocità massima di 220 km/h.

    Dopo questo periodo glorioso, i modelli RS si presero una pausa lunga circa 20 anni, per poi riapparire nei primi anni 2000, quando la Skoda era oramai di proprietà del gruppo Volkswagen. Nel 2000 venne presentata la nuova Octavia RS dotata di un 2.0 turbo benzina da 180 CV derivato da quello della Golf GTI, mentre nel 2003 sarebbe arrivata la Fabia RS, con un turbodiesel 1.9 TDI da 130 CV.

    Visto il successo riscosso da queste varianti tutto pepe, i vertici del marchio decisero di continuare questa interessante ricetta di auto sportive, dotate di un rapporto qualità/prezzo/prestazioni molto interessante. Così tra il 2005 ed il 2013 arriva l’Octavia di seconda generazione in versione RS, questa volta disponibile sia a benzina che a gasolio: la prima montava il 2.0 TFSI sempre della Golf GTI mk5 con 200 cavalli di potenza, la seconda il 2.0 TDI da 170 CV. Nel 2010, invece, debutta la seconda generazione della Fabia RS, che questa volta è dotata di un 1.4 turbo a benzina con 180 cavalli. L’ultima ad arrivare sul mercato è, infine, la Octavia RS di terza generazione, che ha fatto il suo debutto nel 2013, proposta con il 2.0 turbo benzina TSI da 220 CV o con il 2.0 litri TDI da 184 CV.

    Non mancate di dare uno sguardo all’ampia fotogallery, che racchiude al suo interno tutti i modelli che hanno fatto la storia del marchio Skoda RS.