Smart Electric Drive: 2.200 candidati

La Smart Electric Drive sarà offerta a 100 fortunati collaudatori, che la proveranno per 48 mesi nelle città di Roma, Milano e Pisa

da , il

    smart electric drive

    A casa Smart fanno festa. Il progetto e-mobility implementato insieme a Enel sta avendo un grande successo. L’iniziativa, annunciata qualche anno fa, vede il collaudo dei primi 100 esemplari di Smart Electric Drive, in tre città italiane: Roma, Milano e Pisa. Enel è responsabile dei servizi di rifornimento già articolati in 400 punti di ricarica.

    I 100 fortunati sarebbero dovuti essere selezionati da un pool di volontari. Peccato che i candidati iscritti al sito sono stati più numerosi del previsto, precisamente 2.209.

    La Daimler ha divulgato i dati delle visite al sito ufficiale: 38.500 visitatori unici, 161.220 pagine viste e 2,42 minuti in media di permanenza sul portale. Le selezioni andranno avanti fino alla primavera, dopodichè saranno comunicati i nomi dei 100 fortunati electric drivers.

    Il sito, www.e-mobilityitaly.it, ha ricevuto le proposte di candidatura dal 24 novembre al 31 dicembre 2009. I patti sono stati chiari fin dall’inizio: possedere questa piccola scheggia a batteria costerà un forfettario di 400 euro al mese più IVA per la durata complessiva di 48 mesi. Compreso nel prezzo troviamo assistenza, la manutenzione ordinaria e la garanzia. Smart chiederà ai collaudatori di inviare feedback sul funzionamento della vettura, compilando test e questionari.

    Enel provvederà a fornire ai 100 drivers un network di ricarica personalizzato, installando anche un piccolo distributore nel garage privato laddove possibile. La ricarica costerà solamente 25 euro al mese, praticamente briciole per chi è costretto a essere schiavo dell’andamento del petrolio. Le prime auto saranno consegnate a settembre, dopo l’estate.