by

Smart ForFour 2015, foto spia del nuovo modello atteso per il Salone di Francoforte [FOTO]

    Guardatela bene. Non è una normale Renault Twingo: sotto a quella carrozzeria un po’ modificata della citycar francese, si nasconde l’ossatura meccanica della prossima generazione della nuova Smart ForFour 2015. Le foto spia, scattate dai colleghi di Motorauthority, ci dimostrano che quindi la casa di proprietà della Mercedes ha intenzione di riprovarci con la versione a quattro porte della Smart. Le camuffature da Renault Twingo si possono spiegare considerando che il pianale della prossima ForFour sarà lo stesso della nuova generazione della citycar d’oltralpe. Come si evince dagli scatti il muletto, sorpreso in Germania vicino ad uno stabilimento Mercedes-Benz, mostra un passo allungato rispetto alla normale Twingo, per favorire l’abitabilità di chi siederà dietro. La macchina sarà svelata in anteprima mondiale la prossimo Salone dell’auto di Francoforte 2013

    Insomma la Smart si sta adoperando per rinnovare completamente la propria gamma: la nuova ForTwo è attesa sul mercato nel 2014, mentre la nuova ForFour vedrà la luce non prima del 2015. Il pianale su cui verranno realizzate entrambe le nuove Smart, come già detto, sarà sempre quello della Renault Twingo di terza generazione. Questa piattaforma verrà logicamente adattata a seconda dei vari modelli, tuttavia vanta alcune caratteristiche di base, uguali per tutte. Innanzitutto il motore sarà in posizione posteriore, così come posteriore sarà la trazione: lo schema meccanico sarà dunque lo stesso dell’attuale Smart.

    Per quanto riguarda la produzione, le nuove Smart ForTwo saranno costruite nell’impianto di Hambach in Francia, mentre le versioni a quattro posti saranno assemblate nello stabilimento di Novo Mesto in Slovenia. E’ anche atteso il modello a marchio Nissan costruito su questo pianal

    e.

    Parlando di stile, le foto spia non ci dicono ancora niente, tuttavia stando ai rumors che circolano, il nuovo modello vanterà un design più gradevole rispetto al vecchio modello ed un largo impiego di materiali leggeri. Infatti alcune parti della carrozzeria saranno in plastica. I motori, infine, includeranno oltre alle solite varianti a gasolio ed a benzina, anche un’inedita versione elettrica, alimentata da batterie agli ioni di litio.