Smart, Fortwo nuova versione 2011

Smart ridisegna la serie fortunata Fortwo in vista dell'anno 2011

da , il

    smart

    Smart pensa al prossimo anno ed annuncia un raffinato restyling per la sua fortunata serie Fortwo. La city-car, spinta dal motore Mercedes, ha aperto nuovi orizzonti per tutte la case costruttrici che, dopo il successo tedesco, si sono gettate a capofitto nel segmento di riferimento. La Smart, però, è la capofila in questo settore e, di conseguenza, è un passo avanti rispetto a tutte le altre. Dai giapponesi agli europei, tutti si spingono nella direzione della vetturetta da città, spinta da piccoli motori a benzina, gasolio oppure ibridi.

    Smart, comunque, ed in particolar modo la Fortwo, mantiene una lunghezza di vantaggio, rispetto alle altre, e si distingue per la ricerca costante delle energie alternative con cui spingere le proprie auto. I dati che riguardano le vendite delle automobili sono sempre contrastanti, ma è chiaro che il trend è in netta discesa, per tutte le marche. La concorrenza spietata, in aggiunta, fa spremere le meningi ai designer delle case più importanti, come Smart appunto, che presentano i loro modelli rivisti nel look.

    Per il 2011, dunque, la Fortwo avrà qualcosa di diverso nella carrozzeria: all’esterno si noterà una nuova faccia, con parafanghi collegati alla calandra. Così come il tappo del serbatoio sarà in tinta con la carrozzeria. Ci saranno anche due nuovi colori esterni che faranno un tutt’uno con due nuovi tipi di ruote, considerate di nuova concezione. Smart ha anche migliorato il comportamento del telaio.

    La casa d’auto tedesca ha voluto ridisegnare anche la parte superiore del cruscotto, con un lifting per esaltare i nuovi materiali utilizzati. E ‘anche possibile scegliere un nuovo tipo di tessuto, per l’abitacolo, in tinte morbide e gradevoli. È nuova anche la lista delle opzioni che riguardano: un nuovo sistema audio; un airbag per le ginocchia ed il rinnovato cruise control. Per ciò che concerne i motori, la novità è rappresentata dalla nuova concezione del diesel CDI che, adesso, fornisce una risposta migliorata.