Smart Vision EQ Fortwo Concept: al salone di Francoforte 2017 il prototipo per guida autonoma e car sharing [FOTO]

Mostrata al salone di Francoforte 2017 la Smart Vision EQ Fortwo Concept, la visione di mobilità del futuro secondo il Gruppo Daimler. Car sharing elettrico con guida autonoma intelligente

da , il

    Decisamente futuristico lo stand Smart al Salone di Francoforte 2017, dove abbiamo visto la nuova Smart Vision EQ Fortwo Concept. Con questo prototipo, il Costruttore di proprietà Mercedes rappresenta in pieno la propria visione del futuro della mobilità. La concept a due posti è a propulsione elettrica e caratterizzata da un sistema di guida completamente autonoma di livello 5: i passeggeri possono solamente inserire la destinazione. Il Gruppo Daimler immagina così le auto destinate al car sharing nelle metropoli del 2030.

    Vision EQ Fortwo Concept è una Smart a tutti gli effetti, a partire dal design. Prima di tutto però è la prima city car della gamma EQ, brand col quale verranno identificate tutte le vetture elettriche ed ibride plug-in del Gruppo Daimler.

    Come si nota dalle foto, l’abitacolo è essenziale. Vi è una comoda panca due posti rivestita in pelle, mentre il cruscotto è occupato quasi totalmente da uno schermo ad alta risoluzione dal quale è possibile impostare la destinazione da raggiungere. Una volta fatto questo, è possibile utilizzarlo appieno come sistema di infotainment: navigare sul web, condividere sui social, connettervi lo smartphone e molto altro.

    Questo il concetto della Casa tedesca sulla mobilità del futuro nelle grandi città. Gli occupanti delle vetture non dovranno preoccuparsi di nulla negli spostamenti, potranno quindi ottimizzare i tempi morti inviando mail di lavoro o addirittura partecipando a video-conferenze.

    Intelligenza artificiale

    Secondo la visione di Daimler, tra una decina d’anni l’utilizzo del car sharing sarà molto più ampio rispetto al livello attuale. Smart Vision EQ Fortwo Concept consentirà di aumentarne l’efficienza, consentendo la condivisione del viaggio tra due persone con destinazioni diversi grazie all’avanzato sistema di guida autonoma con navigatore intelligente. La vettura sarà inoltre in grado di muoversi in continuazione, andando a “prelevare” i clienti successivi.

    Dimensioni da Fortwo

    In quanto ad ingombri, la Vision EQ ha le stesse dimensioni dell’ultima generazione della Fortwo, anche se la forma della carrozzeria è molto più tondeggiante grazie alla nuova cellula di sicurezza Tridion. Quest’ultima è stata appositamente ridisegnata per aumentare le superfici vetrate il più possibile. Parabrezza, tetto e lunotto sono realizzati in un unico elemento che dona notevole ariosità al comodo abitacolo. Pratica l’apertura verticale delle porte, che rende agevole l’accesso e l’uscita dalla vettura anche alle persone con problemi motori.

    Decisamente originale il frontale, caratterizzato dal pannello da 44 pollici che può riportare diversi messaggi utili ai pedoni ed agli altri utilizzatori della strada. Le funzioni dei gruppi ottici anteriori sono assolte da due display a LED, mentre i fanali posteriori riportano anche informazioni sul traffico e sullo stato della carica delle batterie.

    Abitacolo a misura di guida autonoma

    Come già anticipato poco più in alto, nell’abitacolo gli unici comandi li vediamo raggruppati nello schermo touch da 24 pollici collocato in orizzontale sulla plancia.

    La Smart Vision EQ Fortwo Concept è spinta da un motore elettrico, alimentato dal pacco batterie agli ioni di litio da 30 kWh. La carica avviene autonomamente dalla stessa vettura, mediante stazioni di ricarica wireless. Sarà la stessa intelligenza artificiale dell’auto a dirigerla verso un punto di carica quando la batteria sta per esaurirsi.

    Visto il concentrato di tecnologia a bordo, non poteva mancare la V2G che consente di condividere l’energia in più direttamente nella rete elettrica.