Soccorso in autostrada, chi lo effettua e quanto costa

da , il

    Carro attrezzi

    Trovare un’autofficina in autostrada è un miraggio, non si può altrettanto dire per un mezzo di soccorso, leggasi, carro-attrezzi.

    Infatti, questo servizio, è abbastanza capillare nella nostra rete autostradale, anche se quasi nessuno degli operatori ha, al proprio seguito, un meccanico per provvedere sul posto alla riparazione, tranne casi veramente banali; il traino è tuttavia sempre assicurato, anche a termini di Legge.

    A potere operare all’interno delle autostrade, sono quei soggetti autorizzati dalla Società che gestisce l’autostrada stessa, secondo l’art. 175 comma 12 Codice della Strada; tali soggetti sottoscrivono una convenzione che stabilisce i tempi massimi per intervenire sul veicolo in “panne”, soprattutto quando il veicolo è fermo in una situazione di pericolo, fatto questo che va sempre specificato al momento della chiamata. I tempi di intervento, mediamente, sono di 20 minuti, per le auto, 30 per i mezzi pesanti, con delle variabili relativamente a situazioni particolari.

    Diverso è il caso in cui si resta fermi in condizione di massima sicurezza, un’area di sosta o di servizio, o all’interno di una corsia d’emergenza larga 3 metri, In questo caso i tempi possono dilatarsi un po, oltre i 30 minuti per le auto e 45 per i mezzi pesanti, ma dopo le 22 fino alle 6 del mattino successivo, le cose cambiano, si applica il servizio notturno, in questo caso si può aspettare anche un’ora.

    Attenzione, laddove si creino disservizi, tenete informata la Società che gestisce l’autostrada che, di norma, interviene sulle aziende titolari dei servizi di soccorso.

    Quanto costa un soccorso in autostrada?

    Per le auto, la tariffa dell’ACI, che risponde al numero verde: 8003116, è di 101,20 euro, per i non abbonati e di 121,20 di notte e nei festivi, stessa cosa per gli altri operatori autorizzati, Vai-Europ Assistance e ESA per la Campania. Eventuali sovrapprezzi possono essere richiesti quando l’auto è posizionata fuori dalla carreggiata.

    Se, infine, si sceglie di far trainare la vettura presso un’officina diversa da quella da dove è partito il carro attrezzi, ovvero un’officina di fiducia, si pagano 0,90 centesimi di euro per ogni chilometro successivo a quello dell’officina di partenza.