Spyker C12 La Turbie, il passato che ritorna

Spyker C12 La Turbie, il passato che ritorna
da in Auto nuove, Spyker
Ultimo aggiornamento:

    Una sorta di riedizione del passato, con lo sguardo rivolto lontano, agli anni venti, quando nel marzo 1922 il nobile olandese Baron van Pallandt con la sua Spyker C4 Tourer scalò il tratto di strada che portava al Monte de La Turbie, in prossimità di Montecarlo, alla velocità media di 45 Km/h .

    In ricordo di questa sorta di spedizione, oggi viene rilanciata la nuovissima Spyker C12 La Turbie, che monta un propulsore da 6.0 litri derivato dal 12 cilindri AUDI. La moderna versione ha una potenza strepitosa, con una velocità massima di 325 km/h e un’ accelerazione da 0 a 100 Km/h in soli 3,9 secondi. Prestazioni e dotazioni di serie che la avvicinano alle vetture di Formula Uno.

    La Turbie viene dotata di un cambio manuale a sei marce, azionato al volante e pesa 1.400 chilogrammi.

    Altre caratteristiche della vettura, i grandi cerchi in lega da 19 pollici, una struttura leggera in alluminio per la carrozzeria, i terminali di scarico cromati che conferiscono prestigio e grinta alla vettura e, in ultimo…. Un rumore cupo, in partenza, che caratterizza il propulsore unico dell’ auto.

    Ne è passata di acqua sotto i ponti, dalla scalata del Monte La Turbie, ma la C12 fa ancora parlare di sé!

    218

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveSpyker
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI