by

Ssangyong Kiron, il fuoristrada per tutte le tasche

Venerdì 25/11/2005 da Giuliano in Auto nuove, Ssangyong

    E chi l’ ha detto che ci si debba svenare per un fuoristrada. SsangYong Kyron sfata questa leggenda, offrendo la sua versatilissima auto a poco più di 25.000 euro, pur offrendo caratteristiche tecniche e di affidabilità alla stregua di concorrenti molto più costosi.

    Della Kyron non si sa moltissimo, l’ azienda coreana si è trincerata, fino all’ ultimo, in uno strettissimo riserbo fino alla presentazione ufficiale avvenuta a Torino in questi giorni. Ma a prima vista la linea scelta per questo fuoristrada ha un sapore molto occidentale dal designer accattivante. Che sia un prodotto di qualità lo si capisce da subito, alla prima occhiata, la certezza alzando il cofano, il motore, un generoso turbodiesel da 2.0 litri common rail da 141 cavalli, fa bella mostra di se. Forse ci si aspettava di trovare un propulsore di più grandi proporzioni in quest’ auto, non foss’ altro perché la precedente Rexton, pur non avendo niente in comune con questa vettura, rappresenta pur sempre per Kiron la genitrice con un propulsore da cinque cilindri di 2.7 cc. Per la piccola coreana, si è puntato, invece, sul 4 cilindri che, pur essendo più piccolo, si comporta benissimo nonostante Kiron pesi due tonnellate e mezzo. Una scelta decisamente ardita, a prima vista, riservare al mercato europeo un’ auto con un propulsore di dimensioni ridotte, ma la scelta dovrebbe rivelarsi vincente, in termini di prezzi e di costi di manutenzione, se solo si pensi la nicchia di mercato che questa vettura dovrebbe occupare.

    Classica l’ offerta del cambio, un cinque marce manuale, o in alternativa, a caro prezzo, oltre i 2.000 euro, un cambio automatico t-tronic, anch’ esso a cinque marce.

    Su strada Kiron non offre spunti eccezionali, del resto la coreana non ha nessuna pretesa di oscurare la concorrenza, riguardo le prestazioni. Il comportamento su strada è buono, un modesto rollio, ma comune in certe condizioni di guida.

    Buono l’ impianto frenante che si avvale di quattro possenti freni a disco dei quali gli anteriori autoventilati. Ma è della sicurezza che Kiron fa il suo punto di forza, offrendo, compreso nel prezzo, ABS, EBD, ESP ed inoltre il B.A.S. ( dispositivo per assistere le frenate di emergenza ) e l’ A.R.P. ( Sistema antiribaltamento ), compreso il Hill Descent Control un utilissimo dispositivo in grado di mantenere l’ auto ad una velocità di sicurezza laddove percorra discese molto ripide. Air Bag a tendina anteriori e posteriori, telaio rinforzato a triplo spessore completano il quadro di sicurezza massima in quest’ auto.
    Due gli allestimenti: Plus e Premium. Alla prima manca soltanto il cambio automatico e la vernice metallizzata, i rivestimenti interni sono un po’ meno lussuosi che nella versione più accessoriata. La Premium ha tutto ciò che manca alla prima versione, con in più, rilevatori di ostacoli in fase di parcheggio, il climatizzatore automatico che nella prima versione è manuale, gli airbag a tendina.

    Come dicevamo, i prezzi sono il fiore all’ occhiello per questa bella vettura che parte da 26.500 euro, nella versione Plus, fino a 29.500 nella versione Premium. Con tante dotazioni e un così basso prezzo, come fa a non sfondare nel nostro mercato, un simile gioiello della moderna tecnologia?

    SCRITTO DA Giuliano PUBBLICATO IN Auto nuoveSsangyong Venerdì 25/11/2005