Subaru Impreza WRX Sti

da , il

    Subaru Impreza WRX Sti

    Eccone un’altra! La costellazione delle pleiadi (subaru significa infatti pleiadi) brilla per una nuova stella. Dopo diverse evoluzioni della Impreza WRX che dal 1996 è diventato un mito dei rally e degli appassionati di guida, sempre basate sullo stesso due litri boxer sovralimentato, alla Subaru devono aver pensato che, forse, per andare oltre i 265cv della attuale STi era il caso di passare ad un motore un po’ più grosso, ma non di rinunciare al turbocompressore: il risultato? 280 cv e 392 Nm di coppia.

    Come l’attuale STi DCCD anche l’Impreza 2007 avrà il differenziale centrale regolabile dall’abitacolo: questo consente agli abili guidatori di scegliere in quale modo ripartire la coppia da mandare ai differenziali autobloccanti anteriore e posteriore. Il cambio, presumibilmente, sarà lo stesso dell’attuale STi, quindi a 6 marce, con l’ultima di potenza.

    Non stupisce più l’allestimento estetico, anzi stupirebbe se non ci fosse: colore blu metallizzato, cerchi in lega dorati, una sempre più grossa presa d’aria e un sempre più alto spoiler posteriore.

    Le prestazioni si confanno ad un’auto strettamente sportiva: dopo circa 5,4 secondi ci si trova a 100 km/h, ma l’accelerazione non si interrompe fino ai 255 km/h.

    Se l’efficacia in strada di questa nuova Impreza sarà superiore a quella delle precedenti, potrà recuperare punti nei confronti della nemica di sempre, la Mistubishi Evo.

    Infomotori l’ha provata insieme al resto della gamma: Sportwagon da 160 cv (con il motore 2 litri aspirato), berlina e station wagon da 230 cv per la versione WRX.RX Sti