Motor Show Bologna 2016

Subaru Levorg, con l’Eyesight frena da sola: prova su strada [FOTO]

Subaru Levorg, con l’Eyesight frena da sola: prova su strada [FOTO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Prove auto su strada, Subaru, Subaru Levorg, SW Station Wagon
Ultimo aggiornamento: Venerdì 18/11/2016 16:37

    Nuova prova su strada di AllaGuida, tocca alla Subaru Levorg. Con il MY2017 Levorg ha ricevuto l’Eyesight di terza generazione e noi abbiamo avuto modo di testarlo su strada per toccarne con mano il funzionamento. Guida autonoma e guida assistita sono due cose ben distinte ed è importante non fare confusione. La prima sta ad indicare che, una volta inserita la rotta, ci pensa il cervellone della vettura a portarci a destinazione. Nel secondo caso invece è il conducente a guidare il veicolo ma può contare dell’aiuto dell’elettronica in situazioni di emergenza oppure in caso di un malore istantaneo, di distrazione e così via. Questa premessa è necessaria prima di spiegarvi come funziona l’Eyesight v3 di Subaru, sistema d’ultima generazione che per l’appunto affianca il guidatore che dovrà sempre tenere almeno una mano sul volante. Ma andiamo ora a conoscere meglio la vettura di cui stiamo parlando.

    Subaru Levorg 2017 posteriore

    Da fuori la familiare del marchio giapponese si presenta con una linea sportiveggiante che nella parte frontale è praticamente identica alla cattiva Impreza WRX. Dal quartier generale Subaru ci tengono a far sapere che la Levorg deriva direttamente proprio dalla sorella studiata per i rally: la scocca è identica fino alle porte anteriori, per il resto è stata progettata da zero ma sempre con l’intento di far prevalere il piacere di guida. Davanti si fa notare la linea a “U” formata dalla calandra anteriore con bordo cromato, ai lati della quale trovano posto i proiettori bi-led dal potente fascio luminoso. Nelle griglie laterali subito sotto troviamo invece i fendinebbia (che fungono anche da luci diurne) e gli indicatori di direzione. Non poteva mancare la presa d’aria sul cofano che le conferisce quell’aria tipica da Subaru. La fiancata è caratterizzata dagli ampi passaruota, all’interno dei quali trovano posto i cerchi in lega 18 pollici di diametro dal dinamico disegno a cinque doppie razze a stella. Proseguendo verso il posteriore troviamo un accenno di nolder alla base del lunotto ed uno spoiler discreto sulla sommità. Uniti ai doppi terminali di scarico cromati conferiscono un tono decisamente sportivo alla coda della familiare nipponica.

    Subaru Levorg 2017 vano di carico

    Le dimensioni sono quelle delle classica station wagon europee quindi la lunghezza è pari a 4 metri e 69 centimetri, la larghezza è di 1 metro e 78 mentre l’altezza è di 149 centimetri, il che contribuisce a far sembrare la vettura ancora più più filante. Il bagagliaio risulta regolare ed anche ribaltando gli schienali dei sedili posteriori, il vano di carico resta piatto e ben sfruttabile. Presente nel doppiofondo una vasca per riporre il tendalino quando non serve. La capienza con i cinque posti in posizione d’uso è di 522 litri, aumentabili fino a 1446 litri.

    IMG_20160922_124248562_HDR

    Ma accomodiamoci finalmente nell’arioso abitacolo della Subaru Levorg e scopriamo gli interni. Luce in abbondanza infatti, grazie al tetto apribile (non grandissimo ma compreso nella dotazione di serie) ed alla scelta degli ingegneri giapponesi di far avanzare molto il punto d’inizio del parabrezza. Il risultato è un ampia visuale dal posto di guida, soprattutto negli incroci, ed ovviamente una maggior luminosità per gli interni. Comodi i sedili anteriori, peccato forse per la regolazione a leva poco precisa dell’inclinazione dello schienale. Ampio il divano e dotato di seduta comoda anche per le persone più robuste. Nel complesso ci sono piaciuti gli interni, sulla prima può lasciare un po’ spiazzati la distribuzione delle informazioni su tre diversi schermi ma una volta capito il funzionamento risulterà tutto intuitivo. Peccato che su una vettura nella fascia dei 30 mila euro vi sia il cassetto davanti al passeggero non rivestito, inoltre alcune plastiche sembrano economiche.

    Subaru Levorg MY 2017 prova su strada

    Prima di metterla alla prova non eravamo molto convinti per l’abbinamento tra il 1.6 turbo benzina ed il cambio automatico a variazione continua di rapporto Lineartronic. Ebbene, ci siamo dovuti ricredere. Alla guida risulta davvero piacevole la Levorg, accarezzando l’acceleratore (soluzione da preferire in caso di cambi CVT per farli lavorare al meglio) si riesce a prendere velocità in tutto comfort e senza lo spiacevole effetto “scooterone” al quale ci avevano abituato questo tipo di trasmissioni automatiche in passato. Se lo uniamo poi allo sterzo preciso e ben tarato ed alle sospensioni che assorbono bene qualsiasi tipo di asperità ma risultano solide in quanto a roll’o e beccheggio, la familiare nipponica risulta un ottima compagna di viaggio. La trazione ovviamente è la All Wheel Drive di Subaru che trasmette notevole sicurezza in qualsiasi situazione, peccato non esser riusciti a metterla alla prova questa volta. Dovevamo infatti concentrarci sul funzionamento del sistema Eyesight. Giunto alla sua terza generazione, questo sistema di assistenza alla guida si differenzia da quelli usati dalla concorrenza per la sua costruzione. Esso infatti non si affida a radar o laser per controllare cosa succede davanti alla vettura, bensì sfrutta due telecamere a colori collocate subito sopra allo specchietto centrale. Questa posizione è strategica, infatti le tiene al riparo dai tamponamenti. Grazie alle efficienti spazzole inoltre riescono a funzionare anche sotto la pioggia. Il sistema potrebbe disattivarsi automaticamente in casi di visibilità davvero scarsa, ma la maggior parte delle volte non risente delle condizioni atmosferiche. Le due telecamere funzionano esattamente come l’occhio umano, quella di destra cattura le immagini alla sinistra e viceversa. Le immagini catturare dai due obiettivi vengono poi sovrapposte per creare un unica immagine 3D e durante questa fase di sovrapposizione viene calcolata la distanza dell’oggetto che ci troviamo di fronte. Il sistema entra in funzione a partire da 1 km all’ora e rimane attivo fino a 200 km/h, la portata è di 110 metri quindi gli ostacoli più distanti non vengono rilevati. Subaru Levorg Eyesight v3 frenata d'emergenza Subaru Italia dopo queste spiegazioni ci ha portati presso il sito dell’Expo di Milano dove aveva allestito una sorta di percorso ad ostacoli per farci toccare con mano il funzionamento del sistema. Abbiamo potuto quindi verificare che è efficace grazie ad una prova di frenata a 35 km orari ed una a 55 km/h. In entrambi i casi abbiamo constatato una frenata potente (soprattutto nel secondo, dove abbiamo toccato quasi 1G di decelerazione) ma dolce. Grazie al cruise control adattivo è quindi possibile lasciar che la vettura rallenti da sola negli incolonnamenti fino a fermarsi del tutto per poi ripartire autonomamente una volta che le vetture davanti riprendono a muoversi. Davvero comodissimo, soprattutto nelle tangenziali ed in autostrada. L’Eyesight non è solo questo, infatti fa sempre il possibile per evitare o comunque ridurre i danni dovuti ad un incidente intervenendo su sterzo e freni. Viene molto utile quando si è distratti nelle corsie d’immissione e l’auto di fronte a noi si ferma di colpo: il sistema infatti provvede a tagliare la coppia nonostante il pedale del gas sia premuto, evitando così il tamponamento. Favoloso!

    Subaru Levorg schermo a colori

    Con il restyling Subaru Levorg ha ottenuto un terzo allestimento full optional che offre praticamente tutto di serie, lo Sport Unlimited. Praticamente invariati rispetto a prima gli altri due. Partendo col Free, l’entry-level, troviamo di serie airbag anteriori per le ginocchia, airbag anteriori e posteriori per la testa, attacchi isofix, cerchi in lega da 17 pollici, climatizzatore automatico bizona, controllo dell’antiarretramento in fase di salita, cruise control, radio con lettore CD, prese Aux e Usb e connessione Bluetooth con comandi vocali, retrovisori ripiegabili elettricamente e sedile posteriore frazionato. L’intermedio Sport Style aggiunge chiave elettronica, gruppi ottici anteriori bi-led con abbaglianti automatici, proiettori fendinebbia, radar monitoraggio dell’angolo cieco posteriore, sedili anteriori riscaldabili, telecamera posteriore di retromarcia, vetri posteriori oscurati ed infine tetto apribile elettricamente. L’ultima arrivata Sport Unlimited aggiunge i sedili rivestiti interamente in pelle, la regolazione elettrica per il sedile del guidatore ed il sistema di infotainment con navigatore satellitare. Di serie per tutte il sistema di ausilio alla guida Eyesight di terza generazione. Nel model year 2017 è arrivata inoltre la radio DAB e lo schermo del sistema di infotainment è cresciuto a 7 pollici (prima erano 6.2).

    Disponibile solo nella variante a benzina, al momento dell’acquisto si può scegliere appunto su tre diversi allestimenti. Di seguito il listino prezzi per il mercato italiano.

    • Subaru Levorg 1.6 170 cavalli GT Free Lineartronic 26.990 Euro
    • Subaru Levorg 1.6 170 cavalli GT-S Sport Style Lineartronic 30.990 Euro
    • Subaru Levorg 1.6 170 cavalli GT-S Sport Unlimited Lineartronic 34.990 Euro

    1650

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI