Subaru WRX e WRX STI al Salone di Detroit 2017: i ritocchi sotto al cofano

Miglioramenti sulla tenuta di strada e la maneggevolezza per la Subaru WRX mostrata al salone di Detroit. Look più cattivo per la Subaru WRX STI

da , il

    Subaru WRX e WRX STI al Salone di Detroit 2017: i ritocchi sotto al cofano

    La casa giapponese si presenta al salone di Detroit 2017 con la nuova serie della berlina sportiva Subaru WRX, compresa la sua sorella spinta WRX STI. Praticità, sicurezza e doti stradali sono gli elementi che hanno maggiormente ricevuto miglioramenti rispetto alla serie precedente.

    STABILITA’ E MANEGGEVOLEZZA SONO MIGLIORATE

    Partendo dagli interventi meccanici, le sospensioni sono state ricalibrate per migliorare la stabilità in curva, insieme alla maneggevolezza e al comfort per i passeggeri. Lo sterzo elettrico è stato rivisto per offrire un feeling più naturale; inoltre l’integrazione dell’elettronica di controllo nel vano del motorino di sterzata ha ridotto il peso del sistema. Passando al cambio, che nella WRX è manuale a sei marce, è stato ridisegnato il meccanismo dei sincronizzatori per ridurre gli attriti; anche la frizione ora è più dolce. Sulle tecnologie di sicurezza, la WRX dispone ora del sistema Auto Vehicle Hold, un’evoluzione dell’assistenza alla partenza in salita, perché è in grado di mantenere fermo il veicolo su qualsiasi pendenza. Inoltre il sistema EyeSight Assist Monitor, una personalizzazione dell’head-up display, visualizza le informazioni principali sul parabrezza, direttamente davanti allo sguardo del guidatore, che così non deve distrarsi spostando la testa. Infine i fari si adeguano automaticamente alla sterzata.

    MOTORI: CAVALLI IN ABBONDANZA

    Subaru significa motore boxer, è il suo marchio di fabbrica unitamente alla trazione integrale. Nelle specifiche per gli Stati Uniti, la WRX monta un quattro cilindri 2.0 a benzina, turbo e ad iniezione diretta. Esso è abbinato ad una trasmissione manuale a sei rapporti o, in alternativa, all’automatica CVT Lineartronic. Potenza di 268 cavalli a 5.600 giri. Invece la WRX STI dispone di un motore 2.5 ad iniezione indiretta di benzina. La potenza sale a 305 cavalli a 6.000 giri. E’ disponibile unicamente la trasmissione manuale.

    DESIGN: LOOK ANCORA PIU’ SPORTIVO

    La differenza più visibile della nuova serie dal punto di vista del design è nella sezione anteriore. Sono stati ridisegnati i fari a Led e il disegno della griglia centrale è più aggressivo. La WRX monta cerchi in lega da 18 pollici, il cui disegno è stato rinnovato. Sulla WRX STI invece i cerchi sono da 19.

    Per quanto riguarda gli interni, i sedili anteriori sono sportivi della Recaro. I rivestimenti dei pannelli sono neri. Sulla WRX STI le cinture di sicurezza sono rosse, per rimarcare la sportività. Infine i vetri delle portiere anteriori hanno uno spessore più ampio, per ridurre vibrazioni e rumore.