SUV in commercio 2016: le migliori auto in vendita in Italia [FOTO]

SUV in commercio 2016: le migliori auto in vendita in Italia [FOTO]
da in 4X4, Auto 2016, Fuoristrada e SUV, Mercato Auto Ultimo aggiornamento:

    Mercedes benz gle coupè

    SUV in commercio 2016. Si propongono in tutte le salse e dimensioni: da città, medi, raffinati e lussuosi, sportivi. Sono gli sport utility vehicles, quelle tre lettere diventate ormai un must irrinunciabile per qualunque tipo di automobilista. Quali sono i migliori suv in commercio nel 2016? Stilare una classifica assoluta sarebbe pressoché impossibile: troppe variabili in gioco, a partire dalle dimensioni, passando per i prezzi. Così nel tradizionale elencare delle 5 primedonne, si segnalano dei modelli che sono stati in grado di stupire, o almeno con argomenti degni d’esser raccontati più degli altri avversari.

    E’ il più grande tra tutti i SUV (la sua lunghezza monstre di 5,20 metri), Land Rover Range Rover, o semplicemente Range Rover la capostipite dei fuoristrada di lusso che già dagli anni ’70 detta legge sul mercato. E’ stata di recente rinnovata adesso ha un corpo vettura totalmente in alluminio, e come sempre è l’espressione più vicina al lusso che si possa conoscere. All’interno si trovano sedili anteriori elettrici e riscaldati e il grande schermo del navigatore (con comandi vocali, tutto di serie) al centro di una plancia dalla linea pulita ed elegante. L’abitabilità è buona, e il bagagliaio è di prima categoria con 550 litri di capienza a disposizione. La gamma dei motori è comprensiva di un 3.0 V6 249 cavalli, l’unico abbinabile all’allestimento di entrata HSE, oltre che all’intermedio Vogue e al “top” Autobiography, e un 4.4 V8 da 340 cavalli a gasolio, mentre a benzina c’è soltanto il poderoso V8 5.0 da 510 cavalli. Il prezzo parte da 97.500 euro.

    La XC90 è una delle vetture più importanti di Volvo, perché ha impegnato molto le sorti dell’intero marchio, e sulla quale puntano i vertici svedesi. I miglioramenti tecnici e tecnologici di questo rinnovato modello riescono a farla guerreggiare quasi certamente alla pari nel temibile nel segmento delle auto della sua categoria, le SUV premium. Esteticamente una vera e propria trasformazione rispetto all’esemplare della precedente generazione non è avvenuta, così i formati non risultano molto modificati, dato anche il grande livello di popolarità ottenuto in questi anni. Le novità estetiche sono comunque visibili e troviamo completamente nuova la calandra anteriore, con degli elementi di risalto che si scorgono all’istante nei gruppi ottici forniti di tecnologia a Led, e nei tratti che nell’insieme si mostrerà più robusta e forte. La XC90 è il primo modello progettato dalla collaborazione tra due costruttori ed è provvisto dell’ultimo pianale SPA, Scalable Product Architecture e i motori sono tutti forniti della tecnologia Drive-E. AQuesta svedese è ricca di tecnologica, quindi non deludiamo le aspettative, la XC90 ha l’Adaptive Cruise Control con assistenza dello sterzo e del sensore per il rilevamento di animali e barriere sempre con assistenza dello sterzo. Ovviamente non mancano accessori rilevanti come il grande schermo touch screen, che è compatibile con la nuova tecnologia Apple CarPlay, elemento da non sottovalutare perché oggi giorno per battere la concorrenza basta una piccola cosa come questa per far pendere la bilancia verso Volvo. L’abitacolo può ospitare fino a sette passeggeri. La nuova Volvo XC90 è provvista di cambio automatico a otto velocità collegato a un motore elettrico collocato dietro e l’auto, ed ha la trazione integrale permanente. A disposizione troviamo in ogni caso dei tradizionali motori sia benzina sia diesel a quattro cilindri con un nuovo D5 twin-turbo diverso nelle potenze di 190 e 225 cavalli. Prezzo: 45.900 euro.

    Questa ultima generazione è contraddistinta da linee morbide ed eleganti, condite però da quel tocco di sportività che sono ben manifestati dagli sfoghi dell’aria dietro i parafanghi anteriori. L’abitacolo risulta molto ampio e moderno, in cui è previsto il navigatore di serie ad eccezione dell’entry level, ed è ampiamente personalizzabile con rivestimenti in pelle e inserti in materiale pregiato; Per avere sette posti totali bisogna prendere dei sedili aggiuntivi, che tolgono spazio al bagagliaio, ma portano i posti totali a 7. Piuttosto sicura e agile in rapporto alla stazza, offre il Drive Select per adattare la risposta della vettura allo stile di guida: la BMW X5 tiene bene la strada e fra le curve si comporta come una normale berlina, mentre il confort è sicuramente impeccabile. Tra i motori della BMW X5 si può scegliere tra i benzina fra la 3.0 a sei cilindri in linea da 306 cavalli, la poderosa xDrive50i a benzina 4.4 V8 da 449 cavalli, proposto anche nella strapotente versione M da ben 575 cavalli. Fra le versioni a gasolio le opzioni sono le seguenti: sDrive25d 2.0 da 218 cavalli, 3.0 a sei cilindri xDrive30d (258 cavalli), xDrive40d da 313 cavalli e M50d (tri-turbo da ben 381 cavalli), tutte con cambio automatico a otto marce e trazione integrale. Il prezzo parte da 56.140 euro.

    Mercedes-Benz GLE Coupè

    La Mercedes-Benz ha dato una virata secca verso la sportività con questo SUV. La GLE Coupè nasce dall’unione del fuoristrada GLE con una coupè quattro porte di lusso, anche se ha un carattere ben diverso da entrambe le tipologie toccate. Dalla GLE questa GLE Coupè eredita i motori, e soprattutto l’imponenza abbinata ad un’eleganza davvero raffinata. Questa nuova Suv coupè di Stoccarda è davvero una delizia per gli occhi. La GLE Coupé è disponibile dal lancio con motori diesel e benzina e potenze comprese tra 258 e 367 cavalli. Al vertice della gamma la GLE 450 AMG, che è equipaggiata con cambio automatico a nove rapporti 9G-TRONIC e la trazione integrale permanente 4MATIC. Completano la dotazione della versione high performance esclusivo allestimenti di serie, come il sistema di gestione della dinamica di marcia Dynamic Select, lo sterzo diretto sportivo o i sistemi di assistenza alla guida tipici della Stella. La prima rivale della bavarese Bmw X6, una vettura davvero cattiva.

    Il nuovo Audi Q7 è stato sviluppato sul pianale MLB, l’identica piattaforma su cui è stato forgiato il Bentley Betayga, nonché della Porsche Cayenne. Le dimensioni esagerate della recente Audi Q7 riescono a sposarsi con una massa di appena 1995 kg, che era stato fissato come tetto massimo. Le dimensioni sono state ridotte rispetto alla scorsa generazione però lo spazio a bordo è stato ampliato, con una gestione dell’abitacolo ottimale. Il bagagliaio è il fiore all’occhiello di questa vettura per 7 persone, infatti ha una capienza di 770 litri in configurazione di carico e 7 posti; addirittura 890 litri in versione 5 posti e ben 2.075 litri se si sfrutta l’intera cabina, lasciando solo le poltrone anteriori in posizione verticale. La linea adesso è più delicata e morbida, per quanto questi aggettivi si possano applicare ad un suv così mastodontico. Se si ricerca un po’ di sportività in questo SUV, la si può ritrovare nell’ambiente della nuova Audi Q7. L’infotainment può vantare la presenza dell’Apple Car Play e di Google Android Auto, oltre a tutto il meglio della multimedialità Audi, sotto forma di audio 3D, tablet opzionali per i passeggeri della seconda fila, connettività LTE. I motori saranno sia benzina, sia diesel che ibridi. Il V6 3 litri da 272 cavalli, è accreditato di un consumo di 5.7 litri/100 km. Il comparto benzina è ben rappresentato dal V6 3.0 Tfsi da 333 cavalli, forte di un’accelerazione che vale 6,3 secondi e una velocità massima di 250 km/h. Prezzo a partire da 62.000 euro.

    1293

    ARTICOLI CORRELATI