Suzuki Alto: premio del video-concorso

Suzuki Alto: premio del video-concorso

Con il video concorso lanciato da Suzuki si può vincere una Suzuki Alto

da in Curiosità Auto, Promozioni auto nuove, Suzuki Alto, Video Auto
Ultimo aggiornamento:

    Il video-concorso indetto da Suzuki s’intitola “Sono le piccole cose che fanno la differenza”. Un tema che potrebbe ispirare chiunque. Ma attenzione, per vincere una Suzuki Alto, questo il premio finale, bisogna avere anche la stoffa del regista. Nel video che alleghiamo è tutto spiegato. Il simpaticone del filmato ci introduce nel suo piccolo set, dove campeggia la city car in bianco. Per partecipare al concorso basta coinvolgere in maniera creativa una delle compatte della casa giapponese nel motto “less is more”.

    Le auto compatte hanno il loro perchè, sono poco ingombranti, sono un prolungamento meccanico di chi le possiede e consumano poco. E soprattutto, sono amiche dell’ambiente. Come si può dimostrare in modo divertente e originale questa sostanziale leadership? Il filmato ci offre un esempio, ma per arrivare primi è necessario inventare una trama d’impatto, capace di emergere tra le tante.

    A votare, assegnando la Suzuki Alto, sarà la stessa community di Youtube, che potrà visualizzare il video attraverso il canale dedicato su Youtube. Potranno partecipare gli appassionati Suzuki di tutta Europa, uploadando il proprio filmato dal 12 febbraio al 18 marzo 2010. I passaggi sono semplici.

    La prima fase è l’idea, dopodiché si può procedere con l’upload del video.

    Una giuria composta da esperti di prodotti cinematografici premierà anche la regia e la verve commerciale, con un iPod nano. I video dovranno essere creativi e colpire la community del social network. Il video termina con l’esortazione “mostraci come puoi fare la differenza”.

    E sottinteso, “noi l’abbiamo già fatto, con le nostre small car”.

    287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità AutoPromozioni auto nuoveSuzuki AltoVideo Auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI