Suzuki Splash: in attesa dell’esordio, conosciamola un po’ meglio

da , il

    Suzuki Splash

    Siamo alla vigilia, quasi, dell?esordio della nuova city car Suzuki, la Splash, con un pesante fardello ereditato dal modello che l?ha preceduto rispetto al quale è sicuramente più lunga di quasi 20 centimetri e di una decina di centimetri più larga.

    Tali maggiori dimensioni vanno a tutto beneficio dell?abitabilità interna, oltre che di interni più raffinati, peccato che in questi aggiornamenti si sia dimenticato del tutto la capacità di carico del bagagliaio, fra i più piccoli della categoria. Superato questo importante neo, la Splash è sicuramente una vettura moderna, brillante, dall?ottima tenuta di strada e da spiccate doti di maneggevolezza. A confermarlo un brioso 1.200 cc. caratterizzato dai bassi consumi e dalle ridotte emissioni inquinanti, 136 gr/km.

    Con buone doti di accelerazione in grado di far accelerare la vettura, in poco più di 12 secondi, da 0 a 100 orari e capace di far raggiungere gli oltre 170 km/h di velocità massima con consumi molto buoni, 18 chilometri con 1 litro di benzina, la city car Suzuki, diventa un?ottima concorrente nell?affollato segmento cui va a collocarsi.

    Molta cura è stata posta agli interni, con materiali impiegati, non di eccessivo pregio, ma efficaci e, pur nella economicità, di un certo pregio, con una buona dotazione di serie e una buona dislocazione della strumentazione. Per quello che concerne la dotazione, rileviamo che nella Splash è stata posta una certa cura anche in questo, ABS, airbag frontali, laterali ed a tendina, alzacristalli elettrici, cerchi in lega leggera da 15 pollici di diametro, climatizzatore manuale, impianto radio/CD con comandi al volante, servosterzo elettrico, sedili e volante regolabili in altezza e profondità.

    Insomma, con questi numeri, il cammino della Splash dovrebbe essere costellato di successi, anche forte del buon prezzo dagli 11.500 euro ai 13.000 per la versione al top degli allestimenti che, nei confronti della concorrenza la colloca in una posizione di mezzo, purchè chi l?acquista superi il fatto di viaggiare con un bagagliaio di appena 175 litri.