Suzuki Swift, quarta generazione al debutto

Debutta sul mercato la quarta generazione della Suzuki Swift

da , il

    Suzuki_swift

    La nuova Suzuki Swift, giunta alla quarta generazione si presenta al debutto sul nostro mercato con un nuovo look, anche se apparentemente non sembra molto diversa dalla serie precedente. Mantenendo le proporzioni simili all’ultima

    generazione la Suzuki Swift è aumentata nelle dimensioni. Larghezza e altezza sono rimaste invariate, ad aumentare è la lunghezza, 9 cm in più rispetto a prima. Nonostante ciò rimane tra le city car più compatte in circolazione, restando sotto i 4 m di lunghezza. La vettura di Hamamatsu, che mostra un frontale ristilizzato, concentra gran parte delle novità nell’abitacolo.

    All’interno della Swift è esaltata la presenza dello schermo a fluerescenza della radio/CD che domina la console centrale. Finiture e dettagli in alluminio impreziosiscono i pannelli porta. Cornici cromate contornano contagiri e tachimetro, con al centro il computer di bordo. Così la nuova Suzuki Swift migliora la propria abitabilità, offrendo più spazio ai passeggeri. Maggiore anche la capacità del bagagliaio che oggi è di 211 litri, e che può arrivare fino a 512 litri abbattendo i sedili posteriori.

    Disponibile in versione a 3 o 5 porte, al lancio la Suzuki Swift potrà montare due motori differenti: un 1.2 a benzina da 94 cavalli, con sistema stop & start, oppure un 1.3 turbodiesel da 75 CV. Il 1.2 ridurrà i consumi rispetto al motore precedente, dato che permetterà di percorrere 24 chilometri con un litro, a differenza dei 17,2 del precedente. Ancora meno consumerà il motore 1.3 turbodiesel: 27 km con un litro, ed emissioni di 109 g/km di CO2.

    La Swift avrà due allestimenti opzionabili: L e GL, a quest’ultimo possono aggiungersi i pacchetti Style e Top. La versione base può contare su: Esp, controllo di trazione, sette airbag, clima manuale, volante regolabile in altezza. Sulla GL si avrà in più impianto audio CD/Mp3 e presa Usb, chiusura centralizzata e specchietti regolabili elettricamente. I pacchetti Style e Top aggiungono ulteriormente una serie di optional: accesso keyles, cruise control, fendinebbia, sistema Bluetooth, vetri oscurati e cerchi di lega da 16″. I prezzi, di cui la Suzuki ha diramato il listino per l’Italia, partono da 11.690 euro della 1.2 L a 3 porte e da 16.590 euro della 1.3 GL. Per tutto il 2010 la casa giapponese propone un prezzo di lancio di 9.490 euro per la 1.2 L a 3 porte, compresi 1.000 euro di bonus in caso di rottamazione.