Suzusho Supasse V: il debutto allo scorso Salone di Tokio 2009

Grazie ai componenti che entrano nella costituzione di questa sportiva, la vetroresina in primis, la vettura detiene un peso piuma, appena 850 chilogrammi ed è spinta da un motore posto in posizione posteriore di 2,3 litri di cilindrata realizzato da Mazda ed in grado di erogare 265 cavalli di potenza

da , il

    Suzusho Supasse V: il debutto allo scorso Salone di Tokio 2009

    Probabilmente anche essendo titolari di un conto corrente in Italia, pur se molto capiente, sarà molto difficile che potrete acquistare quest?auto strepitosa e ciò, per una ragione molto semplice, la vettura che apprezziamo in foto non verrà quasi sicuramente mai esportata in Italia.

    Stiamo parlando della Suzusho Supasse V esposta quale concept car al Salone dell?Auto di Tokio 2009 e prodotta da un?azienda giapponese su un progetto di un ex campione di Formula Uno già vincitore di due titoli consecutivi, il pilota Toshio Suzuki, oggi direttore della Casa automobilistica.

    La supercar è un concentrato di sportività coniugata con una grinta senza uguali che ne fanno un?auto assimilabile per design alle fuoriserie che gareggiano nel circuito di Le Mans.

    Grazie ai componenti che entrano nella costituzione di questa sportiva, la vetroresina in primis, la vettura detiene un peso piuma, appena 850 chilogrammi ed è spinta da un motore posto in posizione posteriore di 2,3 litri di cilindrata realizzato da Mazda ed in grado di erogare 265 cavalli di potenza.

    La Suzusho Supasse V ha interni di stampo simil aeronautico, con soli due posti a disposizione e, semmai dovesse essere realizzata in serie, lo sarà a tiratura limitata per soli cento esemplari sia pure per il solo mercato giapponese dove l?auto verrà posta in vendita a circa 200 mila euro.