Targa System contro auto rubate ed assicurazioni fasulle

Scopriamo insieme cos'è e come funziona il targa system, nuovo sistema per scoprire il più in fretta possibile auto rubate e assicurazioni fasulle

da , il

    Targa System contro furti ed assicurazioni scadute

    Cos’è il targa system? Scopriamolo insieme in quest’articolo. E’ pronto ad entrare in azione, anzi in alcuni comuni ha già fatto la sua comparsa sulle strade, un sistema innovativo per contrastare l’ormai dilagante fenomeno delle auto senza assicurazione: si chiama Targa System, ed aiuterà i corpi delle Forze dell’Ordine ad intercettare anche in modo repentino ed efficiente le auto rubate. Il sistema è frutto di un progetto made in Italy, della Game Club S.R.L. e distribuito dalla Europa Azzaroni, che ne dispone l’utilizzo al meglio secondo le direttive dei proprio clienti.

    La struttura del sistema è composta da una telecamera in grado di catturare le immagini delle auto in transito, a velocità anche oltre il limite consentito su strade urbane ed extraurbane, e da un computer che le elabora, ne estrapola la targa e la confronta con i database degli organi statali come la Motorizzazione Civile od il Ministero dei Trasporti. Poche centinaia di metri dopo la postazione, infine, è spiegata una pattuglia pronta a fermare le auto segnalate del sistema.

    Il Targa System, in pratica, riesce a capire se le auto che gli “transitano avanti” hanno qualcosa di irregolare, che sia la revisione scaduta, la mancanza di copertura assicurativa od addirittura nel caso in cui qualcuna di esse risulti rubata. I tempi di risposta medi del sistema, dopo la verifica della targa, sono di circa 3 secondi, quindi ampiamente all’interno del range entro il quale può scattare il fermo del veicolo con relativo controllo finale.

    Secondo l’azienda l’utilità di questo sistema sta nell’eliminazione del cosiddetto “controllo a campione”, poco efficiente ed efficace nell’ambito cittadino, soprattutto considerando le risorse utilizzate sia in termini di tempo che di personale addetto ai controlli, e nell’inizio di un controllo a tappeto che sfocia in un fermo mirato solo per le auto non in regola. L’efficacia è stata dimostrata dai dati raccolti durante i primi giorni di utilizzo da parte dei Vigili Urbani di Ciampino, che su 600 veicoli controllati ne hanno multati 36 per aver circolato con copertura assicurativa scaduta e 48 per la revisione scaduta. alle multe inflitte dai Vigili Urbani di Ciampino si aggiungono anche quelle redatte dai colleghi di Verona e Bra, nel torinese, che hanno dato il “ben servito” ad un cospicuo numero di automobilisti non in regola.

    Insomma si attende l’inizio dell’utilizzo intensivo di questo sistema, che potrebbe consegnare alla giustizia non pochi trasgressori e potrebbe rendere più sicure le nostre strade.