Tata Aria, il crossover al Motor Show di Bologna 2011

Tata Aria, il crossover al Motor Show di Bologna 2011

Tata Aria è il risultato di una nuova tecnologica linea di produzione, che è stata realizzata per questo modello, che anticipa il nuovo corso di Tata Motors, il primo di una serie di prodotti caratterizzati da un passo in avanti sul piano del design, della tecnologia e della qualità

da in Auto 2012, Auto nuove, Crossover, Motor Show Bologna 2016, Salone auto, Tata
Ultimo aggiornamento:

    Tata Aria, crossover che sarà esposto nel corso del Motor Show di Bologna 2011, è il frutto di una nuova tecnologica linea di produzione, che è stata appositamente realizzata per questo modello, che anticipa il nuovo corso di Tata Motors, il primo di una serie di prodotti caratterizzati da un passo in avanti sul piano del design, della tecnologia e della qualità. Tata Motors è proiettata verso il mercato motoristico globale, con particolare attenzione a quello del vecchio continente.

    Estetica e design
    L’aspetto è elegante muscoloso, con delle linee fluide e con la calandra cromata che riprende gli stilemi del marchio, i fari sono trapezoidali, il paraurti incorpora la presa d’aria dinamica ed i fari fendinebbia lenticolari integrati. La fiancata è invece dinamica, mentre la parte posteriore è delineata e integrata, con la fanaleria di grandi dimensioni, tutto a vantaggio della sicurezza e della visibilità. Il portellone è incernierato in alto, mentre dal paraurti fuoriescono i due terminali di scarico cromati.

    Interni
    La lunghezza complessiva della vettura è di 4780 metri e a bordo ci sono sette posti su tre file di sedili. Un’abitabilità che unisce la funzionalità della configurazione dei sedili, al comfort. Le due file posteriori sono abbattibili separatamente e in modo frazionato. Questo consente di avere una capacità di trasporto da 342 litri a 973 litri, fino a 1970 litri. Sono molto curati l’ergonomia ed il comfort dei sedili. I due anteriori si adattano alle varie necessità di viaggio, con quello di guida che ha la regolazione manuale a sei posizioni.

    La seconda fila ha i due schienali reclinabili e registrabili nell’inclinazione, in modo da consentire il migliore comfort dei passeggeri della terza fila. A disposizione nella seconda fila un bracciolo centrale ribaltabile, oltre a due tavolini ribaltabili che sono inseriti negli schienali dei sedili anteriori.

    Motori
    La Tata aria monta il motore turbodiesel a iniezione diretta 2.2 Dicor, che è stato rivisto e migliorato, per ottimizzarne prestazioni e consumi ed adeguarlo alla normativa europea euro5. i tratta di un 4 cilindri in linea, che ha 4 valvole per cilindro. Per rendere il propulsore rispettoso dell’ambiente e compatibile con le normative antinquinamento euro5, sono stati ottimizzati i condotti di aspirazione e di molti altri elementi. La potenza massima è salita a 110 kW, al regime di 4000 giri/minuto, con una coppia motrice di 320 Nm. Per Aria è stato confermata la collaborazione con Borg Warner che ha messo a disposizione un sistema su misura, il 4×4 Adapterra. Il sistema 4×4 Adapterra può essere utilizzato come un 4×2. Tramite un pulsante in plancia, il guidatore può ordinare al sistema di viaggiare in 4×2 e di utilizzare solo le ruote motrici posteriori.

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2012Auto nuoveCrossoverMotor Show Bologna 2016Salone autoTata
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI