Tata elettrica: si comincia con la Norvegia

Tata elettrica: si comincia con la Norvegia

Ne consegue che la Tata, che si sta impegnando nella realizzazione anche di vetture elettriche, nel quadro delle mire espansionistiche della propria realtà produttive che hanno incluso in passato anche l’acquisizione di marchi storici, è quanto mai benvenuta nei Paesi del Nord del Vecchio Continente

da in Tata, Tata Indica, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    Tata Indica elettrica

    L’auto elettrica piace eccome agli abitanti del Nord Europa e in posti dove si privilegia l’auto alimentata da un propulsore elettrico rispetto a quello termico è ovvio che chi si impegna in questa direzione e, dunque, tale prodotto sarà quanto mai accolto positivamente.

    Ne consegue che la Tata, che si sta impegnando nella realizzazione anche di vetture elettriche, nel quadro delle mire espansionistiche della propria realtà produttive che hanno incluso in passato anche l’acquisizione di marchi storici, è quanto mai benvenuta nei Paesi del Nord del Vecchio Continente. Tant’è che a realizzare il prodotto finito penseranno appositi stabilimenti con sede in Norvegia dove verrà costruita la Tata Indica.

    Ed infatti proprio la Norvegia sarà la prima Nazione a vedersi commercializzata in casa propria la Tata elettrica che non dovrebbe avere nessun problema di vendite, visto anche l’alto prezzo della benzina in quella Nazione.

    Se il clamore suscitato dall’auto elettrica di Tata dovesse trasformarsi in un successo per’altro annunciato, ecco che assisteremo allo sbarco di tale modello anche in altre parti del mondo.

    228

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN TataTata IndicaUtilitarie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI