Taxi: a Roma si aumentano le tariffe

Taxi: a Roma si aumentano le tariffe

Il motivo di questi aumenti sta nel fatto di seguire una nuova normativa che di fatto abolirà la tariffa 1, quella cittadina, attuando una nuova tariffa che dovrebbe comprendere la 1 e la 2, quella applicata fuori città; risultato, andare all’aeroporto di Fiumicino costerà di più, 45 euro anzicchè le 40 attuali, stessa cosa per quanto riguarda Ciampino

da in Associazioni Consumatori, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    taxi roma

    Possedere un’auto costa, fra benzina, bollo, assicurazione, pedaggi, manutenzione e via di seguito, laddove si facesse un uso molto modesto della vettura converrebbe non possedere per nulla l’auto. Meglio dunque ricorrere ai mezzi pubblici e per chi può disporre di migliori mezzi economici perché non prevedere anche i taxi, più o meno sempre a disposizione quando servono, vi portano nel posto desiderato e così non si corre nemmeno il problema dei parcheggi e dello stress di guida in città.

    Tuttavia una domanda sorge spontanea, quanto costa andare in taxi? Viaggiare con questi mezzi nelle grandi città costa di più, non foss’altro perché vista l’ampiezza delle metropoli rispetto ai piccoli centri la corsa si fa più lunga e dunque dispendiosa, ma fra non molto Roma, città in cui i taxi non sono proprio a buon mercato, potrebbe riservare una poco piacevole sorpresa ai romani ed ai turisti che si recano nella capitale d’Italia.

    Il motivo di questi aumenti sta nel fatto di seguire una nuova normativa che di fatto abolirà la tariffa 1, quella cittadina, attuando una nuova tariffa che dovrebbe comprendere la 1 e la 2, quella applicata fuori città; risultato, andare all’aeroporto di Fiumicino costerà di più, 45 euro anzicchè le 40 attuali, stessa cosa per quanto riguarda Ciampino.

    «Troveremo un giusto compromesso tra le esigenze dell’utenza e chi svolge il servizio nella Capitale», assicura l’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi. Prima del ritocco delle tariffe, partirà il progetto sicurezza: colonnine taxi davanti agli alberghi, pubblicizzazione delle tariffe e box informativi a Fiumicino.

    All’aumento delle tariffe dei taxi romani si sono levati gli scudi delle Associazioni dei Consumatori, a partire dall’ADUC, «Le strade romane sono un colabrodo – dice il presidente Primo Mastrantoni – e nonostante gli impegni presi la situazione non migliora. Unificare le tariffe urbane ed extraurbane dei taxi significa evitare le furbizie dei disonesti, si dice.

    Il taxi si configurerà, così, sempre più come un mezzo di lusso e non come integrazione al trasporto pubblico. Proprio non entra nella testa che più taxi a più buon mercato migliorano la vita dei cittadini e fanno entrare più soldi nelle tasche dei tassisti». «Impugneremo al Tar qualsiasi provvedimento che autorizzi gli aumenti e ci batteremo con ogni mezzo per evitare ingiustificati salassi a danno degli utenti», annuncia invece Carlo Rienzi, presidente del Codacons. «In un periodo di generale crisi economica e di difficoltà per le famiglie, aumentare le tariffe dei taxi rappresenterebbe un ingiusto danno per gli utenti, e ci batteremo perché ciò non avvenga. Non sussiste alcuna ragione valida per cui le tariffe sia delle corse normali che di quelle relative ai collegamenti da e per l’aeroporto di Fiumicino debbano subire dei ritocchi, considerando che già oggi per un tragitto di 5 km in centro urbano a Roma si spendono mediamente 8,77 euro contro i 7 euro della media mondiale».

    Insomma, parrebbe di capire dalle proteste delle Associazioni, che il taxi si avvia verso un declino per le classi meno abbienti stravolgendo il ruolo di servizio pubblico per tutti e assurgendo sempre di più a quello di mezzo d’elite, al punto da costringere qualcuno a tirare fuori la propria auto per raggiungere posti la cui distanza si sarebbe potuta coprire adeguatamente con un taxi a tutto discapito del traffico veicolare soprattutto nelle grandi città, Roma, appunto, in testa.

    619

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI